Festival, L'Evasione Possibile, il carcere, la vita, i diritti


Giunto alla settima edizione, il Festival di storia - organizzato dal Nuovo Cinema Palazzo in collaborazione con Antigone, Fort Apache Cinema Teatro e Le donne del Muro Alto – si occuperà quest'anno dei diritti dei detenuti.
Da venerdì 26 a domenica 28 maggio, la facoltà di Giurisprudenza de "La Sapienza" Università di Roma e gli spazi del Nuovo Cinema Palazzo ospiteranno tre giorni di incontri, proiezioni, spettacoli teatrali, esposizioni e concerti.
Tra le molte storie possibili, il Festival si propone di indagare la connessione fra la storia dell'istituzione carceraria e le storie della popolazione reclusa.
I caratteri secolari del mondo penitenziario - l'emarginazione e l'impermeabilità verso l'esterno, la violenza tra custodi e custoditi, l'eterna contraddizione tra le finalità dichiarate di recupero sociale e quelle attuate mediante radicate prassi carcerarie difficilmente riformabili - saranno nel corso del Festival esplorate a partire dal filo conduttore dei diritti.
Approfondendo tre tematiche cardinali – il diritto all'affettività, le necessità e le richieste della popolazione carceraria femminile e minorile, le legislazioni emergenziali (dalla legge Reale alla Minniti-Orlando) – la costruzione del Festival darà spazio alle voci dei reclusi, dei loro familiari e di chi all'interno delle carceri appronta quegli strumenti terapeutici e pedagogici, il teatro su tutti, che si pongono come potenziale agente di cambiamento.
La sfida di queste tre giornate è cercare di portare alla luce, tra le diverse forme di detenzione che coesistono nel carcere contemporaneo, quei modelli che rispettano i diritti fondamentali della persona umana.

L'EVASIONE POSSIBILESO
Il carcere, la vita, i diritti
VII EDIZIONE DEL FESTIVAL DI STORIA

In collaborazione con: Antigone, Fort Apache Cinema Teatro, Le donne del Muro Alto



Parteciperai all'evento? Lascia un commento ()


Banner La Taverna dei Corsari