Romana Petri presenta il suo ultimo romanzo

Osac Trofic è un cane con nome e cognome, un indomito cane di londoniana memoria, un enorme lupo nero capace di incutere timore ma anche, e soprattutto, di provare un amore cieco e devoto nei confronti della donna che gli ha salvato la vita. Lo ha trovato in un afoso settembre, all'uscita da scuola, riverso a terra contro un marciapiede più morto che vivo e ha deciso di prenderlo con sé. Lei, giovane insegnante alle prese con un lavoro precario e una gravidanza inaspettata. Lui, uno di quei cani presi per compiacere un bambino dopo il rientro dalle vacanze. E poi, l'anno successivo, al momento delle nuove vacanze, buttato in strada con un collare di acciaio che nel frattempo è diventato stretto. Il loro incontro sembra scritto dal destino ma la convivenza si rivela, da subito, più problematica del previsto. Perché Osac è un cane senza mezze misure, un cane selvatico che sembra arrivare dal Klondike, ma non un cane da slitta. Osac è uno di quelli indomabili che vivono sempre fuggiaschi, che sentono il «richiamo della foresta» e faticano a lasciarsi addomesticare. Un animale primitivo che non riesce ad accettare interferenze nel rapporto esclusivo e assoluto instaurato con la sua salvatrice, tantomeno dal nuovo nascituro.

Romana Petri è scrittrice, editrice, traduttrice e critica letteraria, collabora con «Il Messaggero» e «La Stampa». Considerata dalla critica come una delle migliori autrici italiane contemporanee, ha scritto, tra romanzi e raccolte di racconti, nove libri. Ha ottenuto prestigiosi premi e riconoscimenti, tra i quali, il premio Mondello, il Rapallo-Carige e il Grinzane Cavour. È stata inoltre finalista del premio Strega. Tra le sue opere ricordiamo, Alle Case Venie (Marsilio, 1997), I padri degli altri (Marsilio, 1999), La donna delle Azzore (Piemme, 2001), Dagoberto Babilonio, un destino (Mondadori, 2002), Esecuzioni (Fazi, 2005) e Ovunque io sia (Cavallo di ferro, 2008), Tutta la vita (Longanesi 2011), Figli dello stesso padre (Longanesi 2013), Le serenate del Ciclone (Neri Pozza, 2015). Le sue opere sono tradotte in Olanda, Germania, Stati-Uniti, Inghilterra, Francia e Portogallo.

Ibs+Libraccio Roma - Via Nazionale 254/255

Venerdì 24 Novembre  

Romana Petri presenta

Il mio cane del Klondike

Neri Pozza

Interviene Stefano Petrocchi


Hai partecipato? Commenta ()

Banner La Taverna dei Corsari