Evento incontro con l'Autore, maestro Gianni Amelio

Se Cannes è definito il più grande festival del mondo il Festival delle Cerase vanta il primato del più piccolo festival del mondo. Per la corrente stagione che volge, ormai, alle battute finali, la settimana conclusiva, non continuativa, comincia Lunedì 22 e propone l'incontro con un maestro del cinema italiano, l'autore (tra i tanti) di "Porte aperte" e "Ladro di bambini" GIANNI AMELIO che partecipa al Festival delle Cerase dalla nascita, ovvero dal secolo scorso.

Pochi giorni dopo il ricordo del maestro dei maestri, così definito al Festival di Montecarlo qualche anno fa, ETTORE SCOLA. Nel Teatro Comunale di Castel Madama sabato 27 maggio ore 17 proiezione del film vincitore della Palma d'oro a Cannes nel '76 BRUTTI SPORCHI E CATTIVI. Con LAURA DELLI COLLI (Presidente del Sindacato Giornalisti Cinematografici Italiani) si parlerà di Ettore Scola e del libro da lei curato PANE, FILM e FANTASIA seguirà la cena dei Sgabarruni.

Domenica 28 al Cinema Nuovo Teatro di Palombara ore 18 nel covo dei Sgabarruni prima riunione della qualificata giuria popolare per decretare i vincitori, sotto la direzione di Franco Montini Presidente S.N.C.C.I.; i migliori film e interpreti della stagione 2016-2017

Lunedi 29 ore 20 a Monterotondo incontro con l'Autore FRANCESCO BRUNI per il film "Tutto quello che vuoi".

Martedì 30 maggio seconda riunione della Giuria Popolare

Domenica 4 giugno ore 20 nel Cortile di Palazzo Orsini a Monterotondo

Associazione Culturale

IL LABORATORIO ONLUS XXXII Festival delle Cerase

ideato da SILVIO LUTTAZZI

diretto da FRANCO MONTINI

luogo di svolgimento: Cinema MONTEROTONDO

data manifestazione: LUNEDI' 22 Maggio 2017 ore 20, 00

evento incontro con l'Autore, maestro GIANNI AMELIO

LA TENEREZZA

di Gianni Amelio con Renato Carpentieri, Elio Germano, Giovanna Mezzogiorno, Micaela Ramazzotti, Greta Scacchi, Arturo Muselli, Maria Nazionale Sceneggiatura Gianni Amelio, Alberto Taraglio dall'omonimo di Lorenzo Marone Fotografia Luca Bigazzi Musica Franco Piersanti Italia 2017

LA TENEREZZA

BIF&ST – Bari International Film Festival 2017: Anteprime Internazionali

In un bel palazzo antico al centro di Napoli vive Lorenzo, che in anni lontani è stato un famoso avvocato. Ora, dopo qualche infortunio professionale, è caduto in disgrazia, per colpa di un carattere bizzarro, che lo porta più all'imbroglio che al rispetto della legge. Anche nei rapporti familiari Lorenzo frana ogni giorno, negando apparentemente senza ragione, l'affetto ai suoi figli. Saverio, il più giovane, se ne infischia: sta investendo in un locale dove si fa musica, e ha solo fame di soldi. Elena invece gli vuole bene e ne soffre. Ormai padre e figlia non si parlano nemmeno, qualcosa li divide, un fatto oscuro legato alla morte della moglie, che Lorenzo, come lui stesso ammette, non amava e tradiva senza scrupolo. Egoista e brusco, compagno solo del nipotino Francesco, che sottrae alla scuola per educarlo alla sua maniera, Lorenzo assiste a un evento in apparenza banale, che però gli cambia la vita. Nell'appartamento di fronte al suo vengono ad abitare Fabio e Michela, una giovane coppia con due bambini piccoli, che arrivano dal Nord, un po' girovaghi per via della professione di lui, che fa l'ingegnere navale; e anche un po' spaesati in una città splendida e difficile come Napoli. Sono belli, estroversi, simpatici, quanto Lorenzo è scorbutico e diffidente. Michela, soprattutto, è una forza della natura. Col suo modo di fare scioglie le durezze del vicino, gli "ruba" il terrazzo per raggiungere casa sua ogni volta che si dimentica le chiavi, si fa dare lezioni di cucina, lo fa rinascere… In poco tempo Lorenzo diventa uno di famiglia, passa più tempo da loro che nel suo studio, si diverte a giocare con i bambini, torna a un'allegria che sembrava perduta. Elena se ne accorge, forse ne è gelosa, ma lo lascia fare. Finché una sera, tornando a casa per cenare come al solito dai suoi vicini, Lorenzo trova una confusa, impressionante animazione nel palazzo. È successo qualcosa che sconvolgerà da quel momento l'esistenza di tutti…


Hai partecipato? Commenta ()

Banner La Taverna dei Corsari