Narrata dai sotterranei di San Nicola in Carcere

San Nicola, vescovo della città di Myra in Turchia, durante un inverno molto freddo che impediva ai bambini di uscire di casa per andare a messa, prese la sua slitta e la colmò di doni da regalare ai bimbi così da poter parlare loro del Bambin Gesù. Anche i romani festeggiavano il solstizio d'inverno scambiandosi doni, era la festa dei Saturnali che coincideva con la notte più lunga dell'anno, cioè il 24 dicembre la vigilia del Natale del Sole. La basilica di San Nicola in Carcere, dove la tradizione vuole fosse stato incarcerato Babbo Natale, racchiude nei suoi sotterranei i resti di tre templi misteriosi appartenuti al Foro Olitorio e dedicati a Giunone Sospita, Giano e Spes (speranza), ma questa e tutta un'altra storia… vuoi venire ad ascoltarla?
Un appuntamento da non perdere per grandi e piccini!

La leggenda di Babbo Natale e le origini delle festività natalizie narrate dai sotterranei della basilica di San Nicola in Carcere
Visita guidata per bambini

La visita sarà condotta da: Ilaria Manzione, archeologa in possesso dell'abilitazione di guida turistica della Provincia di Roma.


Hai partecipato? Commenta ()

Banner La Taverna dei Corsari