Chiedo i danni

Uno spettacolo di e con Grazia Scuccimarra

Categoria: Spettacoli
Dal 20/02/2015 al 22/02/2015
Teatro Nino Manfredi
Via dei Pallottini, 10 - Roma (RM) (Ostia)

Dal 20/02/2015 al 22/02/2015

spettacolo teatrale “Chiedo i danni” di e con Grazia SCUCCIMARRA

venerdì 20, sabato 21 (ore 21) e domenica 22 (ore 17,30) febbraio 2015

al Teatro Nino Manfredi di OSTIA LIDO

Grazia Scuccimarra è una grande attrice comica: riuscirà a divertirci ancora una volta, attingendo al suo talento, all’amore per il mondo, alla curiosità sempre viva per quello che accade intorno a noi.
Intanto, chiede i danni. Anzi, le piacerebbe una bella ‘class action’,
visto che non c’è persona che non sia delusa dalla famiglia, dalla politica, dai rapporti umani in genere. E’ stata mortificata la scala dei valori in cui abbiamo creduto per una vita, vacilla il naturale diritto ad invecchiare serenamente, per non dire del diritto dei giovani a vivere gioiosamente.
Ma Grazia, come una leonessa, per quanto ferita, continua a darsi da fare: anche se tutto quello per cui si è spesa è andato in mille pezzi, lei non rinuncia a raccattare qua e là briciole dei suoi sogni, per rimettere in piedi qualcosa che somigli a una donna, a un uomo, a uno Stato, alla società civile.
L’autrice con la sua ben nota vena satirica renderà le sue frecciate occasione, come sempre, di risate e applausi. Anche se, come dice lei, le ragioni per ridere stanno diminuendo di giorno in giorno. E mentre raccoglie, incolla, ripara le tessere del mosaico della nostra vita, lei ride e ci fa ridere di tutto quello che ci circonda, con la sua verve, amara, pungente, allegra e più che mai amorevole.

Buon divertimento!

Musiche di Grazia Scuccimarra e Pino Cangialosi

Informazioni

Dal 20/02/2015 al 22/02/2015

venerdì 20, sabato 21 (ore 21) e domenica 22 (ore 17,30)

Luogo

Teatro Nino Manfredi
Via dei Pallottini, 10 - Roma (RM)
Ostia

Mappa

Vai al sito per la versione completa
Il sito utilizza i cookies, anche di terzi, necessari al funzionamento e per inviare pubblicità. Accetta