Locandina: A spasso con Willy

A spasso con Willy

Un film di fantascienza per piccoli spettatori
Regia di Eric Tosti.

Con Timothé Vom Dorp, Edouard Baer, Marie-Eugénie Maréchal, Guillaume Lebon, Barbara Tissier.

Genere Animazione - Francia, 2019. Durata 90 minuti circa.

Il piccolo Willy è in viaggio nello spazio con i suoi genitori e si prepara con entusiasmo a tornare finalmente sulla terra. Una tempesta distrugge però la navicella, separandolo da mamma e papà. La sua capsula di salvataggio atterra su un pianeta selvaggio e inesplorato.

Con l'aiuto di Buck, un robot di sopravvivenza, dovrà imparare a cavarsela, nella speranza che una sonda intercetti il suo segnale di soccorso e i genitori vengano a riprenderlo.

Locandina: Aladdin

Aladdin

Guy Ritchie mantiene quella dimensione incantata delle favole non rinunciando a qualche stoccata politica
Regia di Guy Ritchie.

Con Will Smith, Gigi Proietti, Mena Massoud, Naomi Scott, Billy Magnussen, Marwan Kenzari, Nasim Pedrad, Numan Acar, Navid Negahban, Jordan A. Nash, Kevin Matadeen, Priyanka Samra, Kamil Lemieszewski, Adam Collins, Nikkita Chadha, Tuncay Gunes, Bern Collaço, Joey Ansah, Will Blagrove, Maya Saroya, Ramzan Miah, Amer Chadha-Patel, Hiten Patel, Sophie Carmen-Jones, Leslie Kunz, Mary Cruz, Albert Tang, Amar Adatia, Amir Boutrous, Emily Ng, Beth Willetts, Dave Simon, Robby Haynes, Fran Targ, Eric Coco, Sanj Surati, Jay Nifaoui.

Genere Avventura - USA, 2019. Durata 128 minuti circa.

Aladdin è un giovane ragazzo di Agrabah convinto dall'inganno dal sultano Jafar ad entrare nella Caverna delle Meraviglie. Lì trova una lampada magica, contenente un genio in grado di esaudire tre desideri. Aladdin chiede di essere trasformato in un principe per conquistare la bellissima principessa Jasmine, già oggetto del desiderio proprio del malvagio Jafar, ma restia a convolare a nozze con un nobile. Fingersi diverso da quello che è non sarà poi così facile per Aladdin, che si troverà infatti a scontrarsi con le sue stesse bugie.

Locandina: Ancora un Giorno

Ancora un Giorno

La guerra in Angola raccontata da un giornalista

Regia di Raúl de la Fuente, Damian Nenow.

Con Akie Kotabe, Wilson Benedito, Ryszard Kapuscinski.

Genere Animazione - Polonia, Spagna, Germania, Belgio, Ungheria, 2018. Durata 85 minuti circa.

Varsavia, 1975. Kapuscinski è un brillante giornalista idealista che fa il suo lavoro con grande passione. Un giorno convince il suo capo presso l'agenzia di stampa polacca a mandarlo in Angola, dove è scoppiata una sanguinosa guerra civile. Parte così per un viaggio nel cuore del conflitto, dove sarà testimone della realtà della guerra e scoprirà un senso di impotenza indicibile.

Locandina: Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock and Roll.

Asbury Park: Lotta, Redenzione, Rock and Roll.

Carrellata sulle origini della scena musicale del New Jersey, con la benedizione del "Boss" sul futuro
Regia di Tom Jones.

Con Bruce Springsteen, Steve Van Zandt, Johnny Lyon, David Sancious, Vini Lopez, Ernest Parker, Paul Whistler, Nicky Addeo, Dorian Parreott, Max Weimberg, Charles Horner, Delores Holmes.

Genere Docu-fiction - USA, 2019. Durata 106 minuti circa.

Fondata nel 1871, la comunità di Asbury Park nello stato del New Jersey è presto diventata una località di vacanza e divertimento, anche "esotico", nel senso di maggiormente aperto alla trasgressione rispetto al rigore dei Padri fondatori. Un "mare di peccato", come l'ha ribattezzata "Southside" Johnny Lyon, cantante e musicista tra i più popolari del cosiddetto New Jersey sound, tra i tanti intervistati del film.

Locandina: Attacco a Mumbai - Una vera storia di coraggio

Attacco a Mumbai - Una vera storia di coraggio

L'attentato a Mumbai del 2008
Regia di Anthony Maras.

Con Dev Patel, Armie Hammer, Nazanin Boniadi, Jason Isaacs, Anupam Kher, Natasha Liu Bordizzo, Angus McLaren, Tilda Cobham-Hervey, Zenia Starr, Rodney Afif.

Genere Drammatico - Australia, 2018. Durata 110 minuti circa.

Nel 2008 sbarca dal Pakistan, nel quartiere di Colaba a Mumbai, una piccola imbarcazione con dieci giovani armati fino a denti. Attaccheranno la grande città indiana colpendo nel nome di Allah punti di grande concentrazione umana, come la stazione ferroviaria, e luoghi simbolici dell'opulenza e dell'influenza occidentale, come l'hotel a cinque stelle Taj Mahal. Qui un cameriere coraggioso, una coppia per metà americana che ha appena avuto un figlio, un imprenditore e puttaniere russo, uno chef abituato alla leadership e molti altri cercano di sopravvivere al massacro in corso.

Locandina: Attenti a quelle due

Attenti a quelle due

Il remake al femminile della commedia due figli di....
Regia di Chris Addison.

Con Anne Hathaway, Rebel Wilson, Alex Sharp, Dean Norris, Tim Blake Nelson, Emma Davies, Aaron Neil, Ingrid Oliver, Meena Rayann, Sarah-Stephanie, Raffaello Degruttola, Francisco Labbe.

Genere Commedia - USA, 2019. Durata 94 minuti circa.

La storia di due donne squattrinate provenienti da diverse estrazioni sociali. Le due sono pronte a spillare quanti più soldi possibili ad un ricco genio del settore tecnologico, vero bersaglio della loro truffa!

Locandina: Avengers: Endgame

Avengers: Endgame

Il capitolo conclusivo della saga
Regia di Joe Russo, Anthony Russo.

Con Robert Downey Jr., Chris Evans, Mark Ruffalo, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Jeremy Renner, Don Cheadle, Paul Rudd, Brie Larson, Karen Gillan, Bradley Cooper, Josh Brolin, Evangeline Lilly, Gwyneth Paltrow, Sebastian Stan, Chadwick Boseman, Jon Favreau.

Genere Azione - USA, 2019. Durata 182 minuti circa.

In seguito alle azioni di Thanos nel precedente Avengers: Infinity War la popolazione dell'intero universo è stata dimezzata e tra i caduti c'è stato anche Nick Fury. Ma prima di morire questi è riuscito a lanciare un messaggio nello spazio alla potentissima Capitan Marvel, che tornata sulla Terra e di fronte a un gruppo di Avengers afflitto dalla sconfitta e dal lutto, vuole prendere le cose in mano. Quello che ha fatto Thanos però non si può risolvere con la semplice superforza e i colpi di energia...

Locandina: Bangla

Bangla

Opera prima, a tratti autobiografica, sul tema del divario culturale che sa interessare e divertire
Regia di Phaim Bhuiyan.

Con Carlotta Antonelli, Phaim Bhuiyan, Alessia Giuliani, Milena Mancini, Simone Liberati, Pietro Sermonti.

Genere Commedia - Italia, 2019. Durata 84 minuti circa.

Una commedia romantica girata nel quartiere romano multietnico di Torpignattara, con protagonista Phaim, ventenne fglio di immigrati bengalesi, cresciuto tra le mille contraddizioni vissute dalle seconde generazioni alle prese con un complicato processo di integrazione culturale.

Locandina: C'è tempo

C'è tempo

Veltroni dichiara la sua grande passione cinefila, ma vira ogni volta che la storia prende una piega dolorosa
Regia di Walter Veltroni.

Con Stefano Fresi, Giovanni Fuoco, Simona Molinari, Francesca Zezza, Jean-Pierre Léaud.

Genere Commedia - Italia, 2019. Durataminuti circa.

Stefano è un quarantenne precario che svolge due mansioni: l'osservatore di arcobaleni e il guardiano di uno specchio che riflette i raggi del sole illuminando il paesino di Viganella, dove l'uomo si è trasferito insieme alla moglie Luciana. Mentre fa la guardia allo specchio, Stefano viene raggiunto da una notaia che gli affida la tutela legale di un ragazzino, Giovanni, che risulta essere suo fratellastro, in quanto figlio di secondo (o terzo, o quarto....) letto di quel padre che Stefano non ha mai conosciuto. Inizia qui un percorso di reciproca conoscenza fra il quarantenne sovrappeso e chiacchierone e il 13enne sottotaglia e compassato, che prenderà la forma di un road movie fra Emilia Romagna e Toscana.

Locandina: Cafarnao - Caos e miracoli

Cafarnao - Caos e miracoli

Dalla parte degli ultimi
Regia di Nadine Labaki.

Con Zain Alrafeea, Yordanos Shifera, Boluwatife Treasure Bankole, Kawsar Al Haddad, Fadi Youssef, Haita 'Cedra' Izzam, Alaa Chouchnieh, Nadine Labaki, Elias Khoury, Nour El Husseini.

Genere Drammatico - Libano, USA, 2018. Durata 120 minuti circa.

Zaid è un ragazzino dodicenne appartenente a una famiglia molto numerosa. Facciamo la sua conoscenza in un tribunale di Beirut dove viene condotto in stato di detenzione per un grave reato commesso. Ma ora è lui ad aver chiamato in giudizio i genitori. L'accusa? Averlo messo al mondo.

Locandina: Che fare quando il mondo è in fiamme?

Che fare quando il mondo è in fiamme?

Che fare quando il mondo è in fiamme?
Regia di Roberto Minervini.

Con Judy Hill, Dorothy Hill, Michael Nelson (II), Ronaldo King, Titus Turner, Ashley King, Kevin Goodman.

Genere Documentario - Italia, Francia, USA, 2018. Durata 109 minuti circa.

La storia di una comunità di africani-americani di Baton Rouge, Louisiana, durante il critico mese di luglio del 2017, quando una serie di eventi violenti scuote l'intero paese. Nel periodo 5-17 luglio, Baton Rouge è teatro dell'uccisione di un giovane nero di nome Alton Sterling, del successivo scontro tra la polizia e i manifestanti che condannano quell'uccisione, e della ritorsione contro la polizia per mano di un militante del movimento "Black Lives Matter", conclusasi con la morte di tre agenti di polizia e il ferimento di altri tre.

Locandina: Cyrano Mon Amour

Cyrano Mon Amour

La travagliata genesi dell'opera immortale di Rostand
Regia di Alexis Michalik.

Con Thomas Solivéres, Olivier Gourmet, Mathilde Seigner, Tom Leeb, Lucie Boujenah, Alice de Lencquesaing, Clémentine Célarié, Igor Gotesman, Dominique Pinon, Simon Abkarian, Marc Andréoni, Jean-Michel Martial, Olivier Lejeune, Antoine Duléry, Alexis Michalik, Blandine Bellavoir, Guillaume Bouchède.

Genere Commedia - Francia, 2018. Durata 109 minuti circa.

Edmond Rostand, autore senza successo e senza un soldo, sogna di passare dall'ombra alla luce. Sostenuto da Rosemonde, la sua consorte, e da Sarah Bernhardt, l'attrice più celebre della Belle Époque, deve comporre in tre settimane una commedia per Monsieur Constant Coquelin, divo navigato che vorrebbe rilanciare la sua carriera. L'ispirazione ha il volto di Jeanne, costumista e amica di Léo, attore bello ma senza eloquenza. A prestargliela è Edmond, che avvia un fitto carteggio con Jeanne. Lettera dopo lettera trova le rime e il sentimento per nutrire la pièce e incarnare un guascone filosofo. Il 28 dicembre 1897 al Théâtre de la Porte Saint-Martin andrà finalmente in scena "Cyrano de Bergerac", il testo più recitato della storia del teatro francese.

Locandina: Dilili a Parigi

Dilili a Parigi

Una novella Zazie, meticcia e contemporanea, viaggia tra le luci del progresso che fu per combattere il buio degli spettri di oggi
Regia di Michel Ocelot.

Con Prunelle Charles-Ambron, Enzo Ratsito.

Genere Animazione - Francia, 2018. Durata 95 minuti circa.

Dilili è una piccola kanak meticcia, che arriva a Parigi, a fine Ottocento, imbarcandosi di straforo sulla nave che riporta in Francia, dalla Nuova Caledonia, l'insegnante anarchica Louise Michel, di cui diviene discepola. Nella capitale stringe amicizia con Orel, un facchino affascinante e gentile, che conosce tutto il mondo culturale e artistico della Belle Époque. Insieme a lui, scarrozzerà per tutta Parigi alla ricerca dei cosiddetti Cattivi Maestri, una banda di malfattori che terrorizza la città, svaligiando le gioiellerie e rapendo le bambine.

Locandina: Dilili a Parigi

Dilili a Parigi

Una novella Zazie, meticcia e contemporanea, viaggia tra le luci del progresso che fu per combattere il buio degli spettri di oggi
Regia di Michel Ocelot.

Con Prunelle Charles-Ambron, Enzo Ratsito.

Genere Animazione - Francia, 2018. Durata 95 minuti circa.

Dilili è una piccola kanak meticcia, che arriva a Parigi, a fine Ottocento, imbarcandosi di straforo sulla nave che riporta in Francia, dalla Nuova Caledonia, l'insegnante anarchica Louise Michel, di cui diviene discepola. Nella capitale stringe amicizia con Orel, un facchino affascinante e gentile, che conosce tutto il mondo culturale e artistico della Belle Époque. Insieme a lui, scarrozzerà per tutta Parigi alla ricerca dei cosiddetti Cattivi Maestri, una banda di malfattori che terrorizza la città, svaligiando le gioiellerie e rapendo le bambine.

Locandina: Dolor y Gloria

Dolor y Gloria

...

Regia di Pedro Almodóvar.

Con Antonio Banderas, Asier Etxeandia, Leonardo Sbaraglia, Nora Navas, Julieta Serrano, Penélope Cruz, Cecilia Roth, Raúl Arévalo, Eva Martín, Susi Sánchez.

Genere Drammatico - Spagna, 2019. Durata 113 minuti circa.

Una serie di ricongiungimenti di Salvador Mallo, un regista cinematografico oramai sul viale del tramonto. Alcuni sono fisici, altri ricordati: la sua infanzia negli anni '60 quando emigrò con i suoi genitori a Paterna, un comune situato nella provincia di Valencia, in cerca di fortuna; il primo desiderio; il suo primo amore da adulto nella Madrid degli anni '80; il dolore della rottura di questo amore quando era ancora vivo e palpitante; la scrittura come unica terapia per dimenticare l'indimenticabile; la precoce scoperta del cinema ed il senso del vuoto, l'incommensurabile vuoto causato dall'impossibilità di continuare a girare film. Dolor y Gloria parla della creazione artistica, della difficoltà di separarla dalla propria vita e dalle passioni che le danno significato e speranza. Nel recupero del suo passato, Salvador sente l'urgente necessità di narrarlo, e in quel bisogno, trova anche la sua salvezza.

Locandina: Dumbo

Dumbo

Torna l'elefantino più amato di sempre
Regia di Tim Burton.

Con Colin Farrell, Michael Keaton, Danny DeVito, Eva Green, Alan Arkin, Finley Hobbins, Nico Parker, Suan-Li Ong, Joseph Gatt, Sharon Rooney, Deobia Oparei, Roshan Seth, Kamil Lemieszewski, Sandy Martin.

Genere Fantastico - USA, 2019. Durata 112 minuti circa.

La storia di Holt (Colin Farrell), un tempo artista del circo che, dopo aver combattuto in guerra, torna a casa profondamente cambiato. Il proprietario del circo, Max Medici (Danny DeVito) lo ingaggia per prendersi cura di Dumbo, un cucciolo di elefante con due orecchie enormi che lo rendono lo zimbello dello staff del circo. Ma quando i figli di Holt scoprono che Dumbo è in grado di volare, l'imprenditore dalla lingua biforcuta V.A. Vandevere (Michael Keaton) e l'acrobata Colette Marchant (Eva Green) faranno dell'elefantino indifeso una star.

Locandina: Fly me To the Saitama

Fly me To the Saitama

Ritorno a casa Regia di Hideki Takeuchi.

Con Fumi Nikaidô, Naoto Takenaka, Kumiko Aso, Yusuke Iseya, Gackt, Ryô Katô, Akaji Maro, Akira Nakao, Masaki Kyomoto, Shôtarô Mamiya, Ryô Narita, Tsubasa Masuwaka.

Genere Commedia - Giappone, 2019. Durataminuti circa.

Rei Asami arriva al liceo Hakuhodo di Saitama dall'America. Dopo aver lasciato la scuola, Rei forma un movimento rivoluzionario il cui fine ultimo è quello di ridare rispetto e dignità al posto.

Locandina: Forse è solo mal di mare

Forse è solo mal di mare

Regia di Simona De Simone.

Con Francesco Ciampi, Beatrice Ripa, Anna Maria Malipiero, Cristian Stelluti, Orfeo Orlando, Giuseppe Balistreri, Patrizia Schiavone, Antonello Puglisi, Maria Grazia Cucinotta, Paolo Bonacelli, Barbara Enrichi.

Genere Commedia - Italia, 2019. Durata 93 minuti circa.

Francesco, ex fotografo, è un uomo di quarant'anni, toscano, che dopo aver girato il mondo diventa pescatore a Linosa per amore di Claudia, la stessa che, dopo diciassette anni di matrimonio abbandona la famiglia in cerca di una vita fuori dall'isola. Anita ha diciassette anni, è la figlia di Francesco e di Claudia, vive la sua vita con i compagni del liceo scientifico coltivando il sogno di diventare pianista. Francesco e Anita non possono fare a meno l'uno dell'altra ma le cose cominciano a cambiare quando la ragazza fa richiesta di iscrizione al conservatorio di Lugano e con l'arrivo della nuova insegnante, Laura. Le vicende personali del padre e della figlia si intrecciano nell'attesa di una risposta che potrebbe cambiare le loro esistenze, tra riflessioni e ferite personali, sorprese e colpi di scena. Sullo sfondo una Linosa quasi deserta, fotografata in una stagione non turistica, animata dal mare a volte calmo e a volte mosso come gli animi dei pittoreschi abitanti occupati nelle loro esilaranti routine, con le loro indelicate attenzioni ma sempre pronti all'accoglienza.

Locandina: Gloria Bell

Gloria Bell

Julianne Moore e John Turturro protagonisti di un magnifico e coinvolgente ritratto al femminile
Regia di Sebastián Lelio.

Con Julianne Moore, John Turturro, Caren Pistorius, Michael Cera, Brad Garrett, Holland Taylor, Jeanne Tripplehorn, Rita Wilson, Sean Astin, Alanna Ubach, Cassi Thomson, Jordan Garcia, Kevin Hager.

Genere Commedia - USA, 2018. Durata 102 minuti circa.

Gloria è una donna dallo spirito libero, la sua passione è il ballo. In un club conosce Arnold e se ne innamora. Un ritratto femminile di stupefacente onestà e sensibilità. Remake americano di Gloria, sempre diretto da Sebastian Lelio.

Locandina: Hotel Gagarin

Hotel Gagarin

Una commedia poetica, divertente e sgangherata sul cinema, sulla rinascita e sulla ricerca della felicità
Regia di Simone Spada.

Con Claudio Amendola, Luca Argentero, Giuseppe Battiston, Barbora Bobulova, Silvia D'Amico, Caterina Shulha, Philippe Leroy.

Genere Commedia - Italia, 2018. Durata 93 minuti circa.

Cinque italiani squattrinati e in cerca di successo vengono convinti da un sedicente produttore a girare un film in Armenia. Appena arrivati all'hotel Gagarin, un albergo isolato nei boschi e circondato soltanto da neve, scoppia una guerra e il produttore sparisce con i soldi. I loro sogni vengono infranti, ma nonostante tutto la troupe trova il modo di trasformare questa esperienza spiacevole in un'occasione indimenticabile, che farà ritrovare loro la spensieratezza e la felicità perdute.

Locandina: I figli del fiume giallo

I figli del fiume giallo

Una storia d'amore e di onore lunga 17 anni

Regia di Jia Zhangke.

Con Zhao Tao, Liao Fan, Zheng Xu, Casper Liang, Feng Xiaogang, Yinan Diao, Yibai Zhang.

Genere Drammatico - Cina, Francia, Giappone, 2018. Durata 141 minuti circa.

La giovane ballerina Qiao si innamora di Bin, un gangster locale. Durante un combattimento tra bande rivali, la ragazza spara per proteggere l'amato e ottiene cinque anni di carcere. Dopo il suo rilascio, va a cercare Bin per riprendere da dove avevano lasciato.

Locandina: I Fratelli Sisters

I Fratelli Sisters

Debutto in lingua inglese per Jacques Audiard
Regia di Jacques Audiard.

Con John C. Reilly, Joaquin Phoenix, Jake Gyllenhaal, Riz Ahmed, Jóhannes Haukur Jóhannesson, Rebecca Root, Ian Reddington, Lexie Benbow-Hart, Nick Cornwall, Philip Rosch, Allison Tolman, Rutger Hauer, Carol Kane, Patrice Cossoneau, Zac Abbott, David Gasman, Creed Bratton, Lenuta Bala, Jochen Hägele, Eric Colvin, Aldo Maland, Theo Exarchopoulos, Sean Duggan, Raymond Waring, Gerard Cooke, Frédéric Siuen, Trevor Allan Davies, Aidan O'Hare, Andrew Litvack, Duncan Lacroix, Jean-Marc Bellu, Diego Llano, Hugo Dillon, Richard Brake, Kelda Holmes.

Genere Western - Francia, Spagna, Romania, Belgio, USA, 2018. Durata 122 minuti circa.

Oregon, 1851. Eli e Charlie Sisters sono fratelli e pistoleri virtuosi al servizio del Commodore, padrino locale che li lancia sulle tracce di Herman Warm, cercatore d'oro fuggito in California. L'uomo ha messo a punto un processo chimico per separare l'oro dagli altri residui minerali su cui il Commodore vuole mettere le mani. A cavallo, i Sisters avanzano verso il loro obiettivo per torturarlo e poi piantargli una pallottola in testa. A precederli nella caccia è John Morris, investigatore umanista che ha il compito di rintracciare Warm e trattenerlo fino all'arrivo dei due sicari.

Locandina: Il colpevole - The Guilty

Il colpevole - The Guilty

Una corsa contro il tempo
Regia di Gustav Möller.

Con Jakob Cedergren, Jessica Dinnage, Omar Shargawi, Johan Olsen, Jacob Lohmann, Katinka Evers-Jahnsen, Jeanette Lindbæk, Simon Bennebjerg, Laura Bro, Morten Suurballe.

Genere Thriller - Danimarca, 2018. Durata 85 minuti circa.

Asger Holm è un agente di polizia che si è messo nei guai e per questo è stato confinato a rispondere al numero d'emergenza insieme a più anziani colleghi. Vive questo lavoro con insofferenza e agitazione, anche perché l'indomani lo aspetta il processo che deciderà della sua carriera. Quando riceve la telefonata disperata di una donna che dice di essere stata rapita, Asger decide di mettersi in gioco e fare il possibile, fino a scavalcare le regole, per non tralasciare alcuna possibilità. Il suo desiderio di redenzione si incaglia però in un caso che è molto più complesso di quello che sembra e le sue buone intenzioni rischiano di avere effetti controproducenti per sé e per gli altri.

Locandina: Il traditore

Il traditore

Bellocchio tiene in pugno il grande schermo e mette allo specchio uno Stato criminalmente assente
Regia di Marco Bellocchio.

Con Pierfrancesco Favino, Maria Fernanda Cândido, Fabrizio Ferracane, Luigi Lo Cascio, Fausto Russo Alesi, Nicola Calì, Giovanni Calcagno, Bruno Cariello, Bebo Storti, Vincenzo Pirrotta, Goffredo Maria Bruno, Gabriele Cicirello, Paride Cicirello, Elia Schilton, Alessio Praticò, Pier Giorgio Bellocchio, Rosario Palazzolo, Antonio Orlando (II), Ada Nisticò, Federica Butera, Ludovico Caldarera, Nunzia Lo Presti, Giovanni Crozza, Matteo Contino, Alberto Gottuso, Tatu La Vecchia, Sergio Pierattini, Raffaella Lebboroni, Giuseppe di Marca.

Genere Drammatico - Italia, 2019. Durata 148 minuti circa.

Tommaso Buscetta, la cui famiglia fu interamente sterminata dai Corleonesi, suoi rivali mafiosi, ha permesso ai giudici Falcone e Borsellino, prima di cadere tragicamente per mano della mafia, di portare alla luce l'esistenza della struttura mafiosa di Cosa Nostra, rivelandone i capi, facendoli imprigionare, svelando le collusioni con la politica, e l'esistenza, con Pizza Connection, del traffico di droga con la mafia italo-americana.

Locandina: In questo mondo libero...

In questo mondo libero...

Ken Loach, un regista sempre più 'necessario'

Regia di Ken Loach.

Con Kierston Wareing, Juliet Ellis, Leslaw Zurek, Colin Caughlin, Joe Siffleet, Faruk Pruti, Maggie Russell, Raymond Mearns, Davoud Rastagou, Mahin Aminnia, Shadah Kavousian, Sheera Kavousian, Frank Gilhooley, David Doyle, Eddie Webber, Johnny Palmiero.

Genere Drammatico - Gran Bretagna, Italia, Germania, Spagna, 2007. Durata 96 minuti circa.

Angie è una giovane donna divorziata con un figlio undicenne, Jamie, che vive con i nonni. Licenziata in tronco da un'agenzia per cui procurava manodopera proveniente dai paesi dell'Est, Angie decide di mettersi in proprio. Insieme all'amica Rose crea un'agenzia di reclutamento con la quale sarà costretta a confrontarsi quotidianamente con la realtà dell'immigrazione clandestina.

Locandina: John Wick 3 - Parabellum

John Wick 3 - Parabellum

Il terzo capitolo di John Wick

Regia di Chad Stahelski.

Con Keanu Reeves, Halle Berry, Ian McShane, Asia Kate Dillon, Jerome Flynn, Ruby Rose, Jason Mantzoukas, Laurence Fishburne, Robin Lord Taylor, Anjelica Huston, Lance Reddick, Hiroyuki Sanada.

Genere Azione - USA, 2019. Durata 130 minuti circa.

John Wick, killer infallibile ritiratosi dal "mestiere" ma tornato forzatamente a uccidere, è stato scomunicato dall'Alta Tavola, consesso internazionale di assassini. Sulla sua testa pende una taglia da 15 milioni di dollari, che attira l'attenzione di tutti i peggiori individui in circolazione.

Locandina: L'Angelo del Male - Brightburn

L'Angelo del Male - Brightburn

Un film che revisiona il ruolo del supereroe virandolo al negativo in un sinistro crescendo drammatico
Regia di David Yarovesky.

Con Elizabeth Banks, David Denman, Jackson A. Dunn, Matt Jones, Meredith Hagner, Jennifer Holland, Gregory Alan Williams, Steve Agee, Becky Wahlstrom, Emmie Hunter, Christian Finlayson, Elizabeth Becka, Terence Rosemore, Stephen Blackehart, Mike Dunston.

Genere Horror - USA, 2019. Durata 90 minuti circa.

Che cosa succederebbe se il neonato alieno che precipita sulla Terra e viene adottato da una coppia che lo raccoglie al momento dell'atterraggio di fortuna fosse sì dotato di poteri particolari, ma non fosse votato al bene, bensì al male? Lo spunto di partenza di L'angelo del male - Brightburn è curioso e interessante, traducendosi in un ribaltamento del classico inizio di Superman. E se si vuole andare ancora più a fondo in un richiamo quasi lovecraftiano, laddove il maestro di Providence immaginava gli dei quali entità sovrannaturali e potenti, ma dedite al male o, piuttosto, con scopi così imperscrutabili e al di sopra delle nostre possibilità di comprensione che l'umanità non era da loro considerata in alcun modo quale meritevole di compassione.

Locandina: L'uomo che comprò la luna

L'uomo che comprò la luna

E se si comprasse la luna?
Regia di Paolo Zucca.

Con Jacopo Cullin, Stefano Fresi, Francesco Pannofino, Benito Urgu, Lazar Ristovski, Angela Molina.

Genere Commedia - Italia, 2018. Durata 105 minuti circa.

Una coppia di agenti segreti italiani riceve una telefonata concitata dagli Stati Uniti: pare che qualcuno, in Sardegna, sia diventato proprietario della luna. Il che, dal punto di vista degli americani, è inaccettabile, visto che i primi a metterci piede, e a piantarci la bandiera nazionale, sono stati loro. I due agenti reclutano dunque un soldato che, dietro lo pseudonimo di Kevin Pinelli e un marcato accento milanese, nasconde un'identità sarda: si chiama infatti Gavino Zoccheddu e la Sardegna ce l'ha dentro.

Locandina: La casa delle bambole - Ghostland

La casa delle bambole - Ghostland

Due personalità sempre più deviate
Regia di Pascal Laugier.

Con Crystal Reed, Taylor Hickson, Rob Archer, Emilia Jones, Adam Hurtig, Anastasia Phillips, Mylene Farmer, Alicia Johnston.

Genere Horror - Francia, Canada, 2018. Durata 91 minuti circa.

Beth è una ragazza con la passione per Lovecraft e i racconti dell'orrore, che ama anche scrivere. La sorella maggiore Vera non apprezza molto queste sue inclinazioni, mentre la mamma la incoraggia. I tre si trasferiscono nella isolata e spettrale casa della defunta zia Clarissa ("Sembra la casa di Rob Zombie" commenta Vera, che non apprezza). Nella casa ci sono parecchie bambole, di cui l'anziana signora faceva collezione. Beth, turbata, ha le sue prime mestruazioni, mentre Vera è insofferente delle attenzioni che la mamma riserva alla sorella. Un furgone dei gelati li ha però seguiti.

Locandina: Le Invisibili

Le Invisibili

Una brillante commedia sociale in cui tutto funziona a meraviglia, a partire dal casting
Regia di Louis-Julien Petit.

Con Audrey Lamy, Corinne Masiero, Noémie Lvovsky, Déborah Lukumuena, Sarah Suco, Pablo Pauly, Brigitte Sy, Quentin Faure, Fatsah Bouyahmed, Patricia Mouchon, Khoukha Boukherbache, Bérangère Toural, Patricia Guery, Laetitia Grigy, Fedoua Laafou, Adolpha Van Meerhaeghe, Aïcha Bangoura, Marie-Christine Orry, Tassadit Mandi, Antoine Reinartz.

Genere Commedia - Francia, 2018. Durata 102 minuti circa.

Lady D, Édith Piaf, Brigitte Macron, Beyoncé, Salma Hayek e le altre scalpitano davanti al cancello dell'Envol, centro di accoglienza diurno ubicato nel Nord della Francia e destinato a ricevere donne senza fissa dimora. Nascoste dietro agli pseudonimi celebri che si sono scelte per preservare il loro anonimato, cercano e trovano per qualche ora riparo tra quelle mura. Una doccia, un caffè, qualche ora di calore umano le confortano e le rimettono in piedi. Almeno fino al giorno in cui Audrey e Manu, che dirigono con polso e benevolenza il centro, non ricevono lo 'sfratto'. I fondi sono sospesi secondo le disposizioni della municipalità che ritiene il tasso di reinserimento insufficiente e non vuole più dispensare senza risultati. Ma Audrey e Manu con l'aiuto di Hélène, psicologa trascurata dal marito, non si arrendono e decidono di installare clandestinamente un laboratorio terapeutico e un dormitorio.

Locandina: Le Invisibili

Le Invisibili

Una brillante commedia sociale in cui tutto funziona a meraviglia, a partire dal casting
Regia di Louis-Julien Petit.

Con Audrey Lamy, Corinne Masiero, Noémie Lvovsky, Déborah Lukumuena, Sarah Suco, Pablo Pauly, Brigitte Sy, Quentin Faure, Fatsah Bouyahmed, Patricia Mouchon, Khoukha Boukherbache, Bérangère Toural, Patricia Guery, Laetitia Grigy, Fedoua Laafou, Adolpha Van Meerhaeghe, Aïcha Bangoura, Marie-Christine Orry, Tassadit Mandi, Antoine Reinartz.

Genere Commedia - Francia, 2018. Durata 102 minuti circa.

Lady D, Édith Piaf, Brigitte Macron, Beyoncé, Salma Hayek e le altre scalpitano davanti al cancello dell'Envol, centro di accoglienza diurno ubicato nel Nord della Francia e destinato a ricevere donne senza fissa dimora. Nascoste dietro agli pseudonimi celebri che si sono scelte per preservare il loro anonimato, cercano e trovano per qualche ora riparo tra quelle mura. Una doccia, un caffè, qualche ora di calore umano le confortano e le rimettono in piedi. Almeno fino al giorno in cui Audrey e Manu, che dirigono con polso e benevolenza il centro, non ricevono lo 'sfratto'. I fondi sono sospesi secondo le disposizioni della municipalità che ritiene il tasso di reinserimento insufficiente e non vuole più dispensare senza risultati. Ma Audrey e Manu con l'aiuto di Hélène, psicologa trascurata dal marito, non si arrendono e decidono di installare clandestinamente un laboratorio terapeutico e un dormitorio.

Locandina: Ma cosa ci dice il cervello

Ma cosa ci dice il cervello

Chi mena per primo mena due volte
Regia di Riccardo Milani.

Con Paola Cortellesi, Stefano Fresi, Tomas Arana, Teco Celio, Remo Girone, Vinicio Marchioni, Lucia Mascino, Ricky Memphis, Paola Minaccioni, Giampaolo Morelli, Claudia Pandolfi, Alessandro Roja, Carla Signoris.

Genere Commedia - Italia, 2019. Durata 98 minuti circa.

Giovanna lavora al ministero dove in apparenza conduce una professione che più grigia non potrebbe essere, o meglio così appare in pubblico per camuffare la sua vera identità, quella di agente della Sicurezza Nazionale il cui primo dogma è non dare nell'occhio. Tra una missione a Marrakech e una a Mosca si riavvicina ai compagni di liceo, che possono dire di fare una vita soddisfacente... finché non confessano le rispettive vessazioni subite da un assortimento di cafoni o ricchi prepotenti. Giovanna, mentre dà la caccia a un terrorista intento a mettere insieme un'arma di distruzione di massa, decide che non può restare a guardare l'umiliazione e il conseguente abbrutimento dei suoi amici...

Locandina: Mia e il leone bianco

Mia e il leone bianco

L'amore per un leone bianco

Regia di Gilles de Maistre.

Con Daniah De Villiers, Mélanie Laurent, Langley Kirkwood, Ryan Mac Lennan, Lionel Newton, Lillian Dube, Brandon Auret, Tessa Jubber.

Genere Drammatico - Francia, 2018. Durata 98 minuti circa.

Costretta a trasferirsi dall'Inghilterra al Sudafrica per seguire il lavoro del padre John, zoologo, Mia è una bambina insofferente e ribelle. Qualcosa però cambia quando, durante il primo Natale trascorso lontana da Londra, nell'allevamento di John nasce Charlie, un raro esemplare di leone bianco. Tra Mia e Charlie nasce subito un'amicizia fortissima che causa non poche preoccupazioni ai genitori della ragazza, convinti che il leone, una volta adulto, non saprà controllare i propri istinti predatori.

Locandina: Moschettieri del Re - La penultima missione

Moschettieri del Re - La penultima missione

Un'avventurosa commedia diretta da Giovanni Veronesi
Regia di Giovanni Veronesi.

Con Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini, Rocco Papaleo, Margherita Buy, Alessandro Haber, Matilde Gioli, Giulia Bevilacqua, Raffaele Vannoli, Valeria Solarino.

Genere Commedia - Italia, 2018. Durata 109 minuti circa.

1650 (o suppergiù). Dopo trent'anni di onorata attività al servizio della casa reale i quattro moschettieri hanno abbandonato il moschetto e sono invecchiati: D'Artagnan fa il maialaro e ha il gomito dello spadaccino, più un ginocchio fesso; Athos si diletta con incontri erotici bisex ma ha un braccio arrugginito e un alluce valgo; Aramis fa l'abate in un monastero e non tocca più le armi; e Porthos, dimagrito e depresso (ma lui precisa: "Triste e infelice"), è schiavo dell'oppio e del vino. Ciò nonostante quando la regina Anna d'Austria, che governa una Francia devastata dalle guerre di religione al posto del dissennato figlio Luigi XIV, li convoca per affidare loro un'ultima missione, i moschettieri risalgono a cavallo, di nuovo tutti per uno, e uno per tutti.

Locandina: Non sono un Assassino

Non sono un Assassino

Dov'è la verità? Chi ha ucciso il giudice Mastropaolo?
Regia di Andrea Zaccariello.

Con Riccardo Scamarcio, Alessio Boni, Edoardo Pesce, Claudia Gerini, Sarah Felberbaum, Barbara Ronchi, Caterina Shulha, Vincenzo De Michele, Pasqualina Sanna, Elisa Visari, Flavia Gatti, Silvia D'Amico, Arturo Gambardella.

Genere Thriller - Italia, 2019. Durata 111 minuti circa.

Francesco Prencipe è vicequestore e amico fraterno del giudice Giovanni Mastropaolo, oltre che dell'avvocato Giorgio, di ricca famiglia ma che ha smesso di esercitare dopo una delusione d'amore e una caduta nell'alcolismo. Quando il giudice Mastropaolo viene trovato ucciso, Francesco, che è l'ultimo ad averlo visto, è il principale indiziato dell'indagine. Lui si dichiara innocente e si affida per la propria difesa a Giorgio, inoltre cerca di ricongiungersi con la figlia, che non gli perdona di aver lasciato la famiglia per un'altra donna. Tutti, inclusi i colleghi in polizia, accusano Francesco di essere una persona orribile e solo Giorgio sembra essere dalla sua parte, anche se da ragazzini Francesco finì per escluderlo e preferirgli Giovanni come amico del cuore. I tre strinsero anche un misterioso patto: non aprire mai un cassetto segreto della scrivania di Giovanni, dove lui aveva nascosto qualcosa che non ha mai voluto rivelare.

Locandina: Normal

Normal

Quali sono i rituali, i desideri, i comportamenti legati al genere e alla sessualità?

Regia di Adele Tulli.

Genere Documentario - Italia, Svezia, 2019. Durata 70 minuti circa.

Un viaggio tra le dinamiche di genere nell'Italia di oggi, raccontate attraverso una successione di scene di vita quotidiana, dall'infanzia all'età adulta. Un caleidoscopio di situazioni di volta in volta curiose, tenere, grottesche, misteriose, legate dal racconto della cosiddetta normalità, mostrata da angoli e visuali spiazzanti. Il film esplora la messa in scena collettiva dell'universo maschile e femminile, proponendo una riflessione sull'impatto che ha sulle nostre vite la costruzione sociale dei generi.

Locandina: Pet Sematary

Pet Sematary

La famiglia Creed va in campagna
Regia di Kevin Kölsch, Dennis Widmyer.

Con Jason Clarke, Amy Seimetz, Jeté Laurence, Hugo Lavoie, Lucas Lavoie, John Lithgow, Obssa Ahmed, Naomi Frenette, Alyssa Brooke Levine.

Genere Horror - USA, 2019. Durata 101 minuti circa.

Louis è un dottore in burnout, provato dal duro lavoro nel pronto soccorso di una grande città e dai continui traumi a cui ha assistito. Si trasferisce quindi con la moglie Rachel e i figli Ellie e Gage in un piccola cittadina del Maine, in una casa alle cui spalle sorge un grande bosco. Lì si trova un cimitero degli animali, ma oltre una cumulo di legname c'è un antico luogo sacro indiano dove chi viene seppellito non rimane sottoterra. È il vicino Jud a mostrare questo posto a Louis, per salvare dalla morte il gatto della piccola Ellie, che però torna con un carattere completamente diverso, molto più aggressivo...

Locandina: Pokémon - Detective Pikachu

Pokémon - Detective Pikachu

Il primo live-action dedicato ai Pokemon
Regia di Rob Letterman.

Con Justice Smith, Kathryn Newton, Ryan Reynolds, Suki Waterhouse, Bill Nighy, Rita Ora, Chris Geere, Ken Watanabe, Karan Soni, Priyanga Burford.

Genere Animazione - Giappone, USA, 2019. Durata 104 minuti circa.

È lontano il tempo in cui Tim Goodman sognava di fare l'allenatore di Pokémon. Ora, a ventidue anni, lavora nella assicurazioni, e ai Pokémon non ci penserebbe più, o quasi, se la morte del padre, un famoso investigatore, non lo richiamasse a Ryme City, la metropoli dove umani e Pokémon vivono fianco a fianco. Crede che sia soltanto l'ora di dire addio ad un genitore che non ha mai veramente conosciuto, ma c'è del marcio nell'incidente che ha portato alla scomparsa di Harry Goodman, e il giovane Tim si trova a far squadra con il partner del padre, l'irresistibile Pikachu, per far luce su un mistero che assume tinte e dimensioni sempre più inquietanti.

Locandina: Red Joan

Red Joan

Storia di una spia
Regia di Trevor Nunn.

Con Judi Dench, Sophie Cookson, Stephen Campbell Moore, Tom Hughes, Ben Miles, Tereza Srbova, Stephen Boxer, Olivia Buckland, Kevin Fuller, Freddie Gaminara.

Genere Biografico - Gran Bretagna, 2018. Durata 110 minuti circa.

Nel 2000 la tranquilla vita di pensionata di Joan Stanley viene bruscamente sconvolta dall'MI5 che la arresta con l'accusa di spionaggio e alto tradimento ai danni della Corona: avrebbe consegnato segreti militari all'Unione Sovietica durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel serrato interrogatorio che segue l'arresto emergerà, dopo oltre 40 anni, la vera identità dell' "Agente Lotto", ma soprattutto, le ragioni che la mossero a tradire. Cambridge 1938. Joan, studentessa di fisica, si innamora dell'affascinante Leo Galich, giovane comunista, che le farà vedere il mondo sotto una nuova luce. Assunta poco dopo in una struttura di ricerca nucleare top secret, durante la Seconda Guerra Mondiale, Joan si rende conto che la distruzione totale sta divenendo pericolosamente attuale. Quale prezzo pagheresti per la pace? Joan deve scegliere se tradire il proprio paese ed i propri affetti oppure salvarli.

Locandina: Rex - Un Cucciolo a Palazzo

Rex - Un Cucciolo a Palazzo

Un film per ragazzi semplice e costruttivo. Il soggetto non va al di là di un'idea, ma Stassen riesce a farsela bastare
Regia di Ben Stassen.

Con Jack Whitehall, Iain McKee, Sheridan Smith, Matt Lucas, Sarah Hadland, Tom Courtenay, Kulvinder Ghir, Colin McFarlane, Anthony Skordi, Julie Walters, Ray Winstone.

Genere Animazione - Belgio, 2019. Durata 92 minuti circa.

Rex è uno dei cuccioli di Corgi di Buckingham Palace. Il principe consorte Filippo lo ha regalato ad Elisabetta, che ne ha fatto da subito il suo preferito. La cosa ha però scatenato l'invidia degli altri tre cagnolini di corte, al punto che uno di questi, il perfido Charlie, non esita a tradirlo, sbattendolo fuori da palazzo e abbandonandolo alla vita di strada e alle paurose dinamiche del canile. Rex, però, ha più qualità di quelle che dà a vedere: non è soltanto un pancino morbido da accarezzare, ma anche un animale capace di grandi azioni, in nome della giustizia e dell'amore per la bella Wanda.

Locandina: Sarah & Saleem - Là Dove nulla è Possibile

Sarah & Saleem - Là Dove nulla è Possibile

Quando l'amore è un caso politico
Regia di Muayad Alayan.

Con Adeeb Safadi, Sivane Kretchner, Ishai Golan, Maisa Abd Elhadi, Jan Kuhne, Kamel El Basha, Mohammad Eid, Rebecca Telhami, George Khleifi, Raya Zoabi, Hanan Hillo, Amer Khalil.

Genere Drammatico - Palestina, 2018. Durata 127 minuti circa.

Sarah, israeliana, gestisce un bar a Gerusalemme, ha una figlia piccola di nome Flora e un marito nell'esercito. Saleem, palestinese, fa consegne di pane, ha una moglie incinta e problemi ad arrivare a fine mese. I due s'incontrano, si piacciono, intraprendono una relazione clandestina che si consuma con cadenza settimanale nel furgone di lui. Basta una rissa in un pub a Betlemme ad accendere la miccia, ne esploderà un'indagine più politica che privata in cui tutti sono contemporaneamente colpevoli e innocenti.

Locandina: Stanlio e Ollio

Stanlio e Ollio

Il sodalizio artistico di Stanlio e Ollio dopo il successo al cinema
Regia di Jon S. Baird.

Con Steve Coogan, John C. Reilly, Nina Arianda, Shirley Henderson, Danny Huston, Rufus Jones, Stephanie Hyam, Susy Kane, Bentley Kalu, Ella Kenion.

Genere Biografico - USA, Gran Bretagna, 2018. Durata 97 minuti circa.

Nel 1953, Stan Laurel e Oliver "Babe" Hardy partono per una tournée teatrale in Inghilterra. Sono passati sedici anni dal momento d'oro della loro carriera hollywoodiana e, anche se milioni di persone amano ancora Stanlio e Ollio e ridono soltanto a sentirli nominare, la televisione sta minacciando l'abitudine culturale di andare a teatro e molti preferiscono andare al cinema a vedere i loro capolavori del passato oppure i nuovi Gianni e Pinotto, piuttosto che scommettere sulle loro esibizioni in teatrini di second'ordine. Eppure i due vecchi compagni di palcoscenico sanno ancora divertirsi e divertire, e la tournée diventa per loro l'occasione di passare del tempo insieme, fuori dal set, come non avevano mai fatto prima, e di riconoscere per la prima volta il sentimento di amicizia che li lega.

Locandina: Sweet Sixteen

Sweet Sixteen

La storia di un'adolescienza difficile. Film presentato a Cannes 2002.

Regia di Ken Loach.

Con Michelle Abercrombie, Martin Compston, William Ruane, Annmarie Fulton.

Genere Drammatico - Gran Bretagna, 2002. Durata 106 minuti circa.

Presentato a Cannes 2002. Glasgow si addice a Loach. Siamo già al terzo film che vede la città scozzese teatro della vicenda. Il giovane Liam vive di piccola criminalità, del resto non ha molte scelte. Sua madre Michelle è in prigione per spaccio, mancano settanta giorni poi uscirà. Liam conta le ore. E Loach fa se stesso e mostra ciò che più gli preme, il degrado della città, dove la crisi dei cantieri ha portato povertà e disoccupazione. Dunque a Liam non resta che inserirsi nel giro più grande, lo spaccio dell'eroina. Un minimo di serenità gli arriva dalla sorella e da un suo amico, ma la madre, una volta uscita, preferisce dedicarsi al suo amante, un vero delinquente.

Locandina: Takara - La Notte che ho Nuotato

Takara - La Notte che ho Nuotato

Un bimbo di 6 anni e la neve

Regia di Damien Manivel, Kohei Igarashi.

Con Takara Kogawa, Keiki Kogawa, Chisato Kogawa, Takashi Kogawa.

Genere Drammatico - Francia, Giappone, 2017. Durata 79 minuti circa.

Sulle montagne del Giappone, un nucleo familiare di quattro persone vive in una piccola abitazione circondata dalla neve. Una notte, mentre padre esce come sempre nel buio per andare a lavorare al locale mercato del pesce, il figlio piccolo resta insonne e occupa come può il suo tempo tra i giochi. La mattina dopo, molto assonnato e con un disegno che ritrae nello zaino il mondo acquatico, non si avvia a scuola come la sorella, ma a una giornata di scoperta.

Locandina: Ted Bundy - Fascino Criminale

Ted Bundy - Fascino Criminale

La storia del serial killer Ted Bundy
Regia di Joe Berlinger.

Con Zac Efron, Lily Collins, Kaya Scodelario, John Malkovich, Jim Parsons, Jeffrey Donovan, Angela Sarafyan, Dylan Baker, Haley Joel Osment, Grace Victoria Cox, Terry Kinney, Brian Geraghty.

Genere Biografico - USA, 2019. Durata 110 minuti circa.

Elizabeth Kloepfer, con il volto segnato e qualche capello bianco, si reca in carcere per un incontro chiaramente cruciale con Ted Bundy, il serial killer con cui ha vissuto una storia d'amore. Si torna quindi indietro nel tempo alla sua giovinezza, negli anni 70, quando la loro relazione è iniziata come tante in un bar, vicino a un juke box. Il fascino di Ted è evidente, ma Elizabeth inizia a sentire che c'è anche qualcosa di strano nel suo comportamento ed è particolarmente turbata quando la Tv diffondesull'omicidio di alcune ragazze. Anche dopo essere stato arrestato e assediato da accuse in vari Stati, Ted continua a dichiarare la propria innocenza, fino a difendersi in prima persona in uno dei primi processi spettacolo americani, ripreso dalle telecamere nello stato della Florida.

Locandina: Tutti pazzi a Tel Aviv

Tutti pazzi a Tel Aviv

L'ascesa di uno scrittore di soap opera
Regia di Sameh Zoabi.

Con Kais Nashif, Lubna Azabal, Yaniv Biton, Nadim Sawalha, Maisa Abd Elhadi, Salim Dau, Yousef 'Joe' Sweid, Amer Hlehel, Ashraf Farah, Laëtitia Eïdo.

Genere Commedia - Lussemburgo, Francia, Belgio, Israele, 2018. Durata 97 minuti circa.

Salam è un trentenne che vive a Gerusalemme e lavora a Ramallah. È stato assunto da poco da uno zio come stagista sul set di una famosa soap opera palestinese, Tel Aviv on Fire. Ogni giorno, per raggiungere lo studio televisivo, deve passare dal rigido checkpoint israeliano, sorvegliato dalla squadra di militari del comandante Assi. Poiché la moglie di Assi è una grande fan della serie televisiva, e Salam si è spacciato per sceneggiatore, Assi esige di farsi coinvolgere personalmente nella stesura della storia.

Locandina: Un figlio a tutti i costi

Un figlio a tutti i costi

Cosa non si farebbe pur di avere un figlio?
Regia di Fabio Gravina.

Con Fabio Gravina, Roberta Garzia, Ivano Marescotti, Paola Riolo, Maurizio Mattioli, Stefano Masciarelli, Angelo Di Gennaro, Gianni Ciardo, Emanuela Tittocchia, Beppe Convertini.

Genere Commedia - Italia, 2018. Durata 90 minuti circa.

Orazio Pettine è un commercialista di Roma, quartiere altoborghese Prati, con un bell'ufficio e una segretaria dai nervi fragili. Anna, la moglie di Orazio, è ossessionata dal desiderio di un figlio: la "colpa" della sua infertilità non è sua, asserisce il ginecologo, ma degli spermatozoi stressati del marito. Inizia così un giro di viste specialistiche (con medici che hanno sempre la stessa faccia, quella di Maurizio Mattioli) che non sembra portare ad alcun risultato. Nel tentativo di celebrare un rituale propiziatorio Orazio entra nel mirino di un commissario di polizia che ha un'idea cinematografica del proprio lavoro e l'ossessione per una setta satanica. A completare il quadro mancano un prete pugliese, un gigolò, l'amico medico di Orazio e l'amica intraprendente di Anna, più una moglie abbandonata eccessivamente attratta dal commercialista. Riuscirà la coppia al centro di questa giostra a coronare il sogno della genitorialità?

Locandina: Una vita violenta

Una vita violenta

Tornare dall'esilio
Regia di Thierry de Peretti.

Con Jean Michelangeli, Henri-Noël Tabary, Cédric Appietto, Marie-Pierre Nouveau, Délia Sepulcre-Nativi, Dominique Colombani, Paul Garatte, Jean-Étienne Brat, Anaïs Lechiara, Paul Rognoni, Jean-Marc Michelangeli, Gérard Mazzoni, Sigrid Bouaziz, Aurélien Gabrielli.

Genere Drammatico - Francia, 2017. Durata 107 minuti circa.

Stéphane è uno studente di Bastia, iscritto a Scienze politiche all'università di Aix-en-Provence. Per amicizia accetta di nascondere delle armi e finisce in carcere. In cella entra in contatto con alcuni attivisti nazionalisti e sceglie il loro leader come mentore. All'educazione politica segue l'addestramento alla lotta armata, che volge presto in una pratica sistematica di estorsioni di fondi e in una successione di vendette tra fazioni rivali per 'divergenze politiche'. Combattente anonimo, consacrato interamente alla causa e al collettivo, Stéphane infila un destino e una meccanica di onore e lealtà che abbatte a sangue freddo ragazzi che fino a ieri erano fratelli.

Locandina: Unfriended: Dark Web

Unfriended: Dark Web

Nel sequel di Unfriended l'orrore emerge dalle oscure profondità del web, sullo schermo di un computer
Regia di Stephen Susco.

Con Colin Woodell, Stephanie Nogueras, Betty Gabriel, Rebecca Rittenhouse, Andrew Lees, Connor Del Rio, Savira Windyani, Chelsea Alden, Douglas Tait, Ashton Smiley, Robb Wells.

Genere Horror - USA, 2018. Durata 88 minuti circa.

Matias sta cercando di sviluppare un'applicazione che gli consenta - attraverso la traduzione simultanea del parlato nel linguaggio dei segni - di capirsi meglio con la fidanzata Amaya, che è non udente. Amaya, però, è piuttosto seccata con lui e non apprezza molto questo tentativo, anche perché il software non funziona molto bene. Amaya rimprovera a Matias di non fare abbastanza per cercare di comprenderla: lo accusa di non essere nemmeno andato a quel corso di linguaggio dei segni a cui l'aveva iscritto. Nel frattempo, Matias si connette in videochat con un gruppo di amici: Nari, Serena, Damon, AJ e Lexx. Matias ha un computer nuovo proprio perché gli serve maggiore potenza per sviluppare l'applicazione per Amaya. Sostiene d'averlo comperato per poco, ma in realtà l'ha sottratto in un locale pubblico e, di punto in bianco, il vero proprietario si fa vivo in chat per richiederglielo in modo perentorio. Matias vorrebbe restituirlo, ma si accorge che in una cartella invisibile del computer ci sono dei video molto inquietanti. Ben presto tutti si accorgono di essere precipitati in un gioco letale nelle oscurità del web.

Locandina: Wonder Park

Wonder Park

Un film edificante, emotivo, ottimo da proporre ai bambini aperti a qualcosa di diverso
Regia di David Feiss.

Con Luigi Esposito (II), Rosario Morra, Francesco Facchinetti, Mila Kunis, Jennifer Garner, Matthew Broderick, Jeffrey Tambor, Ken Jeong, John Oliver, Kenan Thompson, Brianna Denski, Sofia Mali, Ken Hudson Campbell, Norbert Leo Butz, Kate McGregor-Stewart, Kevin Chamberlin, Kath Soucie.

Genere Animazione - USA, Spagna, 2019. Durata 85 minuti circa.

June è una bambina di grande immaginazione e con uno straordinario talento per l'ingegneria. Insieme alla madre - e ai suoi animali di peluche - dà vita con la fantasia a un intero parco dei divertimenti, Meravigliandia, dove ci sono cascate di fuochi d'artificio, zone a gravità zero tra enormi palloni, giostre con pesci volanti e chi più ne ha più ne metta. Inoltre con gli amici del quartiere June riesce a mettere in piedi vere e proprie attrazioni improvvisate, che non sempre però vanno come vorrebbe. La sua vita prende una brusca svolta quando sua madre si ammala e deve lasciare la casa, per essere seguita dai dottori di una clinica. A quel punto June decide di distruggere la mappa di Meravigliandia, che le sembra solo un ricordo infantile e doloroso, ma scoprirà che il potere della immaginazione è qualcosa di più reale di quanto credeva.

Locandina: Zanna Bianca

Zanna Bianca

Un racconto di formazione di straordinaria potenza drammaturgica e un'importante lezione di vita per i più giovani
Regia di Alexandre Espigares.

Con Toni Servillo, Virginie Efira, Raphaël Personnaz, Dominique Pinon, Nick Offerman, Rashida Jones, Paul Giamatti, Eddie Spears, David Boat, Sean Kenin, Raquel Antonia, Daniel Hagen, Stephen Kramer Glickman, William Calvert.

Genere Animazione - Francia, Lussemburgo, USA, 2018. Durata 80 minuti circa.

Un cucciolo di lupo si addentra nelle foreste dello Yukon accanto alla sua mamma con la percezione che tutto intorno a lui sia in parti uguali meraviglia e pericolo. Appena un po' cresciuto, il cucciolo si imbatte in un capo indiano, Castoro Grigio, che riconosce nella lupa madre il cane da slitta che l'aveva valorosamente aiutato in passato e adotta lei e suo figlio, dando al piccolo il nome di Zanna Bianca. Da quel momento il lupacchiotto (con un quarto di sangue di cane) verrà a conoscenza del mondo degli uomini, tanto amabile, nelle persone di Castoro Grigio e la sua tribù, quanto detestabile, nella persona di Smith, un delinquente che insegnerà a Zanna Bianca la sottomissione del bastone nel tentativo di trasformarlo in un cane da combattimento.