L’immobilità e il movimento attraverso colore e pittura, forme astratte e linee sinuose. L’Università telematica e-Campus e l’Associazione Comunicare@ presentano Sculture leggere, mostra dedicata all’architetto Carlo Bottoli. Il 20 maggio alle ore 18.00, presso la sede romana dell’ateneo (via del Tritone 169), sarà inaugurata l’esposizione delle opere di questo eclettico artista.
Allievo di Franco Gentilini, Carlo Bottoli proviene dall’Accademia di Belle Arti di Roma. Le sue opere sono un mix vivace, a metà strada tra pittura e scultura contemporanea.
A spiegarlo è l’artista stesso: “La proiezione di emozioni nel movimento del colore è il motivo da cui scaturisce una pittura che prende forma per unirsi alla scultura e far vivere il colore in tridimensione”.
Interverranno alla presentazione, la dott.ssa Chiara Canali, curatrice della mostra e assistente presso la cattedra di Storia Contemporanea del Prof. Vittorio Sgarbi, docente dell’Università e-Campus, e la dott.ssa Roberta Bernabei, critica e storica dell’arte, Paola Martini, Presidente dell’Associazione Comunicare@, e Carlo Albertazzi, Vicedirettore del giornale Radio Rai.

Per informazioni:
Università telematica e-Campus, sede di Roma
Via del Tritone, 169
Ufficio Stampa e-Campus

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Altri eventi