Miscela spettacolare e travolgente di musica, danza, canto, movimenti marziali, acrobaticità, ed espressione genuina dell’ ancestrale cultura afrobrasiliana, la capoeira – arte diventata strumento di lotta contro l’oppressione, da parte delle popolazioni africane deportate dai colonialisti portoghesi in Sudamerica per lavorare, spesso in situazioni disumane, nelle piantagioni di canna da zucchero – sta da tempo conoscendo un crescendo di interesse e di appassionati anche in Italia. Merito senz’altro dei benefici connessi alla sua pratica che migliora le capacità cardiocircolatorie e polmonari, rinforza e tonifica la muscolatura, conferisce coordinazione e destrezza nei movimenti, autostima…ma anche del suo rappresentare una pratica appassionante, espressione di una cultura e di una filosofia di vita antiche ma al tempo stesso sorprendentemente attuali.

Ed ecco che il Grupo de capoeira Soluna, realtà presente nella capitale sin dal ’93 grazie all’opera di insegnamento e divulgazione dei maestri Osvaldo da Silva e Alessandro dos Santos, organizza presso il Palaurelio, via Boccea 360, un evento internazionale che prenderà il via venerdì 25 (ore 20:00) per concludersi nella serata di domenica 27 novembre e che vedrà partecipare centinaia di praticanti dei vari centri di Roma, del Lazio, di diverse regioni italiane con affermati maestri provenienti anche dall’estero, in particolare da Francia, Svizzera, Austria, Slovenia e naturalmente Brasile.

Manifestazione di apertura, con il saluto del responsabile Cultura e Sport Municipio Roma XVIII, Raimondo Fabbri; tecniche di riscaldamento; programmi differenziati in base ai livelli di pratica e per bambini; afrodance e maculelè (combattimento rituale con bastoni) sono solo alcuni degli aspetti che caratterizzeranno le intense 3 giornate di pratica, socializzazione e divertimento.

Informazioni, orari e prezzi

Palaurelio
via Boccea 360

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Altri eventi