Secondo appuntamento dedicato al connubio fra musica e architettura

Federico Bellini, professore di Storia dell'architettura all'Università di Camerino e vincitore dei premi "De Angelis d'Ossat" (1997) e "Livio G. Borghese" (2012), dopo l'incontro di dicembre dedicato ai luoghi della musica sacra, torna al Teatro Palladium per condurre una lezione-concerto sulla relazione fra la musica e gli spazi teatrali della musica tra Rinascimento e Barocco.

Musica e architettura

Architettura e musica: lezione concerto

sugli spazi dei teatri musicali tra Rinascimento e Barocco

con Federico Bellini

soprano Rosaria Angotti

violini Gabriele Benigni e Valentina Nicolai

violoncello - viola da gamba Andrea Lattarulo

cembalo e direzione Paolo Tagliapietra

introduce Luca Aversano

Programma:

Claudio Monteverdi (1567-1643)

dall'Orfeo, "Prologo - Dal mio permesso amato"

(aria di Musica)

dall'Incoronazione di Poppea, "Dorme, l'incauta dorme"

(aria di Amore)

Stefano Landi (1587-1639)

dal Sant'Alessio, "Se l'hore volano"

Leonardo Vinci (1690-1730)

da L'Ernelinda, "Nube di denso orrore"

Antonio Vivaldi (1678-1741)

da La fida ninfa, "Alma oppressa"

Giovanni B. Pergolesi (1710-1736)

da L'Olimpiade, "Mentre dormi"

da La serva padrona, "Stizzoso mio stizzoso"

Georg Friedrich Haendel (1685-1759)

da Rinaldo, "Lascia ch'io pianga"

da Alcina, "Tornami a vagheggiar"; "Ah Ruggero crudel"


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma