Programma di conferenze realizzato in collaborazione di Terra Italia Onlus

In occasione della ricorrenza dei venti anni dall'apertura della sede di Palazzo Altemps (1997-2017), il Museo Nazionale Romano diretto da Daniela Porro ha organizzato, tra le altre iniziative, il ciclo di conferenze Conversazioni di archeologia, su temi sviluppati a partire dalle opere esposte a Palazzo Altemps.  

 

 

Il programma delle conferenze, con cadenza mensile, è stato realizzato in collaborazione con Terra Italia Onlus (terraitalia.altervista.org). L'associazione si propone di svolgere attività nel campo dell'istruzione, della formazione e della tutela, promozione e valorizzazione delle cose d'interesse artistico e storico del mondo romano. Dal 2008 organizza anche cicli di conferenze sul mondo antico e sulla memoria dell'antico, già tenuti presso il Museo Nazionale Romano - sedi di Terme di Diocleziano e di Palazzo Altemps - e presso la Biblioteca Vallicelliana. Gli appuntamenti hanno coinvolto docenti delle università, archeologi e storici dell'arte di musei e soprintendenze ottenendo grande successo e richiamando un pubblico numeroso.

 

Il Museo Nazionale Romano (museonazionaleromano.beniculturali.it), divenuto Istituto autonomo lo scorso anno, è stato creato presso le Terme di Diocleziano nel 1889 e inaugurato l'anno seguente. Inizialmente riuniva i reperti della città di Roma e del territorio datati tra V sec. a.C. e III sec. d.C. L'intero patrimonio del Museo è stato riorganizzato tra il 1995 e il 2001 nelle quattro sedi delle Terme di Diocleziano, Palazzo Altemps, Palazzo Massimo e Crypta Balbi. Quattro luoghi per scoprire la storia di Roma dai primi insediamenti nel Lazio agli splendori dell'età imperiale, dagli esempi di vita quotidiana nel tardo antico e nell'età medievale, fino alla passione rinascimentale per le antiche opere romane che ha portato alla nascita del collezionismo, oltre a ospitare grandi mostre, anche di arte moderna e contemporanea, in collaborazione con musei italiani e internazionali.

 

La prima delle sei conferenze in programma ha visto la professoressa Silvia Orlandi (Sapienza – Università di Roma) presentare nuovi spunti di riflessione su una base onoraria in marmo conservata nel Museo. Si prosegue il 7 febbraio con Alessandra Capodiferro, responsabile del Museo di Palazzo Altemps, che racconterà l'incredibile storia  di un ritratto di Antinoo diviso tra Palazzo Altemps, ospite della Collezione Boncompagni Ludovisi, e l'Art Institute di Chicago.

 

 

Programma:

 

 

17 gennaio 2018    Silvia Orlandi  "What's in a Name?" Osservazioni in margine all'iscrizione CIL, VI 1793     7 febbraio 2018   Alessandra Capodiferro Antinoo: ritratto in due parti

 

7 marzo 2018   Matilde De Angelis D'Ossat Ulisse ed Ericlea

 

11 aprile 2018   Lorenzo Calvelli  Caccia al falso! Iscrizioni genuine e contraffazioni moderne tra Venezia, Firenze e Roma

 

2 maggio 2018   Alessandra Ten  Iseo del Campo Marzio a partire dai frammenti conservati a Palazzo Altemps

 

13 giugno 2018   Domenico Palombi M. Claudius M. f. / consol / Hinnad cepit (CIL I2 608 ): Marcello e Cerere tra la Sicilia e Roma

Gli incontri si svolgeranno alle ore 17.00.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma