27 gennaio "Giorno della Memoria": eventi, mostre e iniziative

Oltre 170 appuntamenti per ricordare e confrontarsi insieme sulla Shoah e sulla Memoria: dalle Biblioteche ai teatri, dalle scuole ai Municipi, fino ai luoghi simbolo della memoria della città. Tutto questo è la terza edizione di Memoria genera Futuro.

 

Il progetto è frutto della collaborazione tra l'Assessorato alla Crescita culturale, l'Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale e i rispettivi Dipartimenti e Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali, i Municipi, la Comunità Ebraica di Roma, la Fondazione Museo della Shoah, UCEI – Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, il Centro Ebraico Italiano – Il Pitigliani l'Istituzione Biblioteche di Roma, il Teatro di Roma, l'Azienda Speciale Palaexpo, la Fondazione Musica per Roma, la Fondazione Teatro dell'Opera, l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, la Fondazione Cinema per Roma, la Casa del Cinema, e le associazioni della Casa della Memoria e della Storia (ANPI, ANED, ANEI, ANPC, ANPPIA, FIAP, IRSIFAR e Circolo Gianni Bosio).

 

In Memoria genera Futuro 2019 tutta la comunità cittadina è invitata a partecipare agli oltre 170 eventi per ricordare e riflettere sul tema della Memoria, delle leggi razziali, della Shoa con film e documentari, musica, mostre, letture, testimonianze, laboratori, incontri e spettacoli teatrali.

Sono state ripristinate le Pietre d'Inciampo - tradizionali sampietrini dorati posti sui marciapiedi e sulle strade di fronte alle case di ebrei deportati -  trafugate il mese scorso in via Madonna dei Monti, dedicate a 20 membri delle famiglie Di Consiglio e Di Castro; contestualmente, posizionate altre 27 nuove Pietre, tra le quali quelle in ricordo della Famiglia Funaro, deportata il 16 ottobre nel campo di sterminio di Auschwitz.

Evento principale, vedi dettagli:


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma