Dice JULIA BACHA "Non possiamo essere libere come donne se non siamo in un paese libero. E anche se siamo liberi dall'occupazione, non possiamo conoscere la libertà fintanto che siamo soggiogati nella nostra stessa società".

NAILA AND THE UPRISING racconta l'incredibile percorso esistenziale di Naila Ayesh che ha giocato un ruolo chiave nel movimento non-violento della Palestina già dalla Prima Intifadah. Naila sarà imprigionata e torturata più volte ma la sua determinazione resterà immutata, Julia Bacha attraverso la storia di Naila, racconta e fa parlare altre donne, e non si ferma alla Prima Intifadah ma anche al suo termine fino agli accordi di Oslo e le prime delusioni.  

Usando filmati d'archivio dell'Intifadah, filmati privati della sua vita familiare e animazioni per descrivere momenti non documentati, la regista ci mostra il prezzo che Naila ha dovuto pagare per perseguire la sua lotta politica.


Il film, portato in Italia da Assopace Palestina sarà proiettato a Roma MARTEDI 9 APRILE alle ore 20.30 presso Casa del Cinema in Largo Mastroianni 1, ingresso gratuito con offerta libera.
Altre tappe italiane sono Bologna (1° aprile), Modena (2 aprile), Venezia Mestre (3 aprile), Genova (4 aprile), Tirano (SO) (6 aprile), Milano (8 aprile).

Alle proiezioni saranno presenti NAILA AYESH e JAMAL ZAKOUT marito di Naila e leader della resistenza popolare palestinese, imprigionato e deportato durante la prima Intifada. LUISA MORGANTINI, già Vice Presidente del Parlamento europeo e Presidente di ASSOPACEPALESTINA, che li accompagnerà dice:
"Abbiamo voluto portare questo film in Italia per far conoscere il ruolo delle donne protagoniste della prima Intifada ma anche perché restituisca la memoria alle nuove generazioni di palestinesi di un periodo che ha fatto conoscere al mondo l'ingiustizia subita e la dignità del popolo palestinese".

Informazioni, orari e prezzi

Maggiori informazioni: http://www.assopacepalestina.org/2019/03/verra-proiettato-in-varie-citta-italiane-il-film-naila-and-the-uprising

Dove e quando