Storie di gelosia, ovvero un po' per celia un po' per non morire

Quest'anno il laboratorio estivo "I racconti del falò" - realizzato dal Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli - cambia nome e si dà un tema, la gelosia. Naturalmente non si vuole affrontare la complessità del significato di questa parola, si vuole giocare, creare un'occasione per stare insieme, raccontando storie, in una sera d'estate. 

Il sottotitolo è volutamente ambiguo e richiama il verso di Giuseppe Giacosa della Madama Butterfly di Giacomo Puccini, però "Un po' per celia un po' per non morir…" " è anche il titolo dell'autobiografia di Ettore Petrolini, come a voler dire che si vorrebbe trovare un territorio di mezzo, fra tragedia e commedia, per provare a frequentare la gelosia un po' meno drammaticamente.

Il Laboratorio si svolgerà dal 2 al 18 luglio presso la sede del L.T.I. Piero Gabrielli, sarà aperto ai cittadini con e senza disabilità di Roma. Gli incontri avverranno dal 2 al al 15 luglio, presso la sala prove di Via di San Michele 30 e dal 16 al 18 luglio presso il Teatro India.

Al termine degli incontri, il 18 luglio alle ore 21, verrà rappresentata una spettacolazione finale presso la sala B del Teatro India, alla presenza di un pubblico di invitati.

Il giorno 18 luglio, sempre al Teatro India, il laboratorio sarà aperto a chi vorrà aderire all'Atelier, che prevede il coinvolgimento dei partecipanti nel training degli attori del laboratorio e il coinvolgimento in una scena della performance.

La partecipazione al Laboratorio e all'Atelier è gratuita.

Il Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli, che vede al lavoro una compagnia di giovani composta da normodotati e diversamente abili, è un progetto che dalla sua nascita a oggi ha coinvolto 279.018 ragazzi di cui 84.347 con disabilità, 4.369 docenti, 821 scuole, 812 teatranti, 196.670 spettatori. Il Laboratorio Gabrielli è una realtà che dal 1994 fa scuola sul tema dell'inclusione attraverso il teatro ed è stata fra le prime esperienze italiane nell'ambito del teatro sociale. Il rapporto creato con la scuola è tale che la maggioranza delle attività si svolgono all'interno degli orari curricolari, e in collaborazione con tutti i docenti. Il laboratorio è riuscito a mettere in pratica il principio di inclusione che da molti viene sbandierato come un vessillo, ma che spesso rimane tale.

Il Laboratorio Teatrale Integrato Piero Gabrielli è un'attività promossa, finanziata e organizzata da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale, dall'Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio e dal Teatro di Roma.

La Compagnia del Piero Gabrielli è formata da interpreti, con e senza disabilità, giovani attori che hanno acquisito esperienza teatrale all'interno dei progetti del Laboratorio e che hanno preso parte agli spettacoli Prodotti dal Teatro di Roma.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma