Il consumo di una risorsa non rinnovabile (ma fondamentale) come il suolo, la biologia sintetica al servizio di innovative terapie antitumorali e una serie di idee per portare i bambini e ragazzi a fare una vera e propria rivoluzione (green e sostenibile, naturalmente).   
Sono questi i temi al centro degli appuntamenti targati NATIONAL GEOGRAPHIC FESTIVAL DELLE SCIENZE - DIGITAL, che si terranno online da lunedì 5 a venerdì 9 ottobre.

Da giugno questa serie di eventi settimanali in streaming - promossi dalla Fondazione Musica per Roma in collaborazione con Codice Edizioni sempre disponibili nei canali social –sono l'ideale preludio all'edizione live del Festival, previsto dal 23 al 29 novembre che sarà ospitata negli spazi dell'Auditorium Parco della Musica.

«Grazie alla straordinaria partecipazione di prestigiosi esponenti del mondo scientifico – spiega Vittorio Bo, direttore del National Geographic Festival delle Scienze – stiamo parlando a spettatori di ogni età che possono accedere in qualunque momento a contenuti esclusivi e gratuiti, scoprendo innovazioni tecnologiche, approfondendo temi di forte attualità come il cambiamento climatico o la ricerca in ambito medico, andando a conoscere anche il lato più divertente e pop della scienza. Questa settimana il nostro evento live sarà dedicato ai più giovani: in linea con il tema di questa edizione – Ottimismo e scienza – crediamo che sia necessario investire sempre di più sui bambini e ragazzi, coloro che possono davvero cambiare il mondo.»

A seguire l'elenco degli eventi del 5, 7 e 9 ottobre:

Lunedì 5 ottobre, ore 18 – Sezione "Pillole di scienza"
Che fine ha fatto il nostro suolo?
Con Michele Munafò - Responsabile del Servizio per il Sistema Informativo Nazionale Ambientale - ISPRA
A cura di ISPRA

Il consumo di suolo - ovvero la perdita di aree agricole e naturali dovuta alla costruzione di nuovi edifici, strade, cantieri e altre coperture artificiali - continua a rendere sempre più fragile il nostro territorio, minacciando la biodiversità, degradando il paesaggio e causando la perdita, generalmente irreversibile, di una risorsa ambientale limitata e fondamentalmente non rinnovabile.

Michele Munafò, ingegnere per l'ambiente e il territorio, è dirigente ISPRA e coordinatore della rete di monitoraggio del territorio e del consumo di suolo del Sistema Nazionale per la Protezione Ambientale (SNPA), responsabile scientifico dei rapporti nazionali su consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici.

Mercoledì 7 ottobre, ore 18:00 – Sezione "Incontri"
La biologia sintetica nella lotta contro il cancro
Con Velia Siciliano, responsabile del laboratorio Synthetic and Systems Biology for Biomedicine presso il Centro di IIT a Napoli e Vittorio Bo, Direttore del Festival
In collaborazione con IIT

Biologia, ingegneria, matematica, medicina e formazione umanistica: è sempre più evidente quanto sia importante e fecondo un approccio interdisciplinare nelle ricerche scientifiche. La biologia sintetica, una scienza relativamente giovane, applicata alla biomedicina ha infatti un approccio di tipo ingegneristico alla cellula e sta permettendo lo sviluppo di innovative terapie antitumorali, aprendo prospettive del tutto nuove sul futuro nella lotta contro il cancro.

Velia Siciliano è dal 2017 responsabile del laboratorio Synthetic and Systems Biology for Biomedicine presso il Centro di IIT a Napoli. Il progetto Synthetic T-rEX, finanziato dall'ERC, combina biotecnologie e medicina per potenziare le immunoterapie che si basano sull'uso di cellule T geneticamente modificate, dette CAR-T. Le CAR-T, che sono attualmente utilizzate nella clinica per il trattamento di tumori del sangue e che si stanno sperimentando anche per tumori solidi, in alcuni casi possono perdere di efficacia, ovvero si esauriscono. Siciliano propone di realizzare delle CAR-T munite di sensori che registrano il livello di attività della cellula e si attivano, potenziandolo, quando questa va incontro all'esaurimento.

Venerdì 9 ottobre, ore 18:00 – Sezione "Presentazione di libri"
I Libri Salvamondo
Con gli autori Andrea Vico e Lucia Vaccarino, moderati dal direttore del Festival Vittorio Bo.  
In collaborazione con Fabbri Editore

Il destino del pianeta è nelle vostre mani! Quello che mangiamo può influire sull'inquinamento del pianeta? perché è importante una corretta raccolta differenziata? Quali sono le conseguenze del cambiamento climatico? Quali sono i trucchi per consumare meno energia elettrica a casa? Partono da queste e altre domande i quattro libri per ragazzi dedicati a quattro tematiche attuali affrontate in maniera semplice e divertente: lo spreco alimentare, la plastica, il clima e l'energia. Per salvare il mondo e noi stessi dobbiamo agire in fretta! Basta partire dalla quotidianità, da quei piccoli gesti che possiamo compiere tutti, a casa, a scuola, nella nostra città. Coinvolgendo amici, genitori e insegnanti. Perché, si sa, l'unione fa la forza! Un appuntamento dedicato ai più piccoli, ma non solo.

Andrea Vico è giornalista, divulgatore scientifico e autore di diversi libri.
Lucia Vaccarino è nata nel 1981 a Torino, ha uno scienziato paziente al suo fianco e una casa piena di libri. Oltre a scrivere romanzi, si occupa di audiovisivi.

Tornano gli esclusivi incontri online targati
NATIONAL GEOGRAPHIC FESTIVAL DELLE SCIENZE – DIGITAL

Dalla necessità di proteggere una risorsa essenziale come il suolo 
all'uso della biomedicina per contrastare (con successo) il cancro, 
passando per una serie di libri per spingere bambini e ragazzi 
a "fare la rivoluzione" (e cambiare davvero il mondo).  

Gli appuntamenti saranno disponibili in diretta:

Prodotto dalla Fondazione Musica per Roma, con la partnership progettuale di Codice Edizioni, il National Geographic Festival delle Scienze è realizzato insieme a National Geographic, promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, realizzato con ASI – Agenzia Spaziale Italiana e INFN – Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, con la partecipazione delle Biblioteche di Roma e dei partner scientifici CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, ESA – Agenzia Spaziale Europea, Rete GARR, GSSI – Gran Sasso Science Institute, IIT – Istituto Italiano di Tecnologia, ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Planetario di Roma, Fondazione ISI, Fondazione Reggio Children-Centro Loris Malaguzzi e The LEGO Foundation, Wonderful Education e Future Education Modena, Casa degli alfieri. Partner culturali sono Scuola dello Sport CONI, Accademia Nazionale dei Lincei, Musei in Comune, Fondazione Bioparco, Casa del Jazz. Rolex è Main Partner, Tim Digital Partner, Enel Partner, Fondazione Leonardo Civiltà delle Macchine Educational Partner, Pirelli sponsor tecnico. Confermata è la partnership con Radio3 Scienza.

Informazioni, orari e prezzi

Gli appuntamenti saranno disponibili in diretta

Canali Auditorium Parco della Musica: 
info
facebook: AuditoriumParcodellaMusica
canale youtube: AuditoriumTV

Pagina Facebook e sito ufficiali del National Geographic Festival delle Scienze:
facebook: NationalGeographicFestivaldelleScienze
info

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Altri eventi