Una cupola per vedere le stelle

"Acquario romano: una cupola per vedere le stelle". Questo il titolo dell'evento formativo organizzato dallo Store Schüco Roma Mascometal in collaborazione con l'Ordine degli Architetti di Roma, venerdì 8 luglio, a partire dalle 14.00, presso la Casa dell'Architettura, prestigiosa sede nella Capitale dell'Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, in Piazza Manfredo Fanti.

Finalizzato a presentare le modalità con le quali provvedere al restauro delle opere in ferro che caratterizzano gli edifici storici attraverso l'utilizzo delle più moderne tecnologie, l'incontro riconosce quattro crediti formativi professionali utili ai fini della formazione obbligatoria a tecnici ed esperti che vi prenderanno parte, previa registrazione on line sul sito dell'Ordine: www.architettiroma.it.

Ad aprire i lavori, dopo la presentazione curata dall'arch. Maria Grazia Perna, la vicepresidente dell'Ordine degli architetti di Roma, l'intervento dell'arch. Virginia Rossini che introdurrà le problematiche legate alla riqualificazione del patrimonio storico.

L'Italia è il paese che possiede il patrimonio artistico e culturale più importante del mondo, sia in termini di quantità (siamo il paese con la maggior distribuzione di musei sul territorio) che di qualità. Peccato che questo patrimonio non venga valorizzato come dovrebbe e che, di conseguenza, il suo potere remunerativo sia solo minimamente messo a frutto. Essendo un dato di fatto che la domanda di turismo culturale è in aumento in tutto il mondo, il nostro patrimonio meriterebbe una maggior stima da parte di noi italiani e degli operatori del settore. L'incontro in oggetto vuole essere, dunque, una ulteriore occasione per prenderne atto e aprire il dibattito sulle modalità con le quali partecipare a tale valorizzazione.

Entreranno, quindi, più nello specifico gli altri interventi in programma nel corso della restante parte del pomeriggio: Alessandro Cacciani, per Schüco Italia, affronterà le modalità con cui la tecnologia in alluminio può essere messa al servizio della progettazione illustrando i prodotti di ultima generazione e le tecnologie per la gestione razionale dell'involucro, nonché i sistemi di produzione, posa e contenimento dei costi tanto nelle ristrutturazione quanto nelle nuove costruzioni. Sarà l'ing. Maurizio Granato, esperto di progettazione degli involucri edilizi, ad esporre il progetto di restauro della cupola dell'Acquario Romano e ad analizzare nel dettaglio le tecnologie studiate per restituire la copertura all'impianto "garantendo – come ha spiegato anticipando i contenuti della sua relazione – una piena funzionalità dell'opera mantenendone per intero le caratteristiche costruttive-architettoniche".

Entrando nel merito, il progetto di ristrutturazione della cupola dell'Acquario Romano ipotizza la predisposizione di un sistema di copertura innovativo e realizzato con materiali tecnologici che non vadano a snaturare la bellezza delle caratteristiche costruttivo-architettoniche dell'opera. Mantenendo inalterata la attuale struttura in acciaio, l'idea è quella di mettere in campo un sistema di reticolo in alluminio a taglio termico con apposite guarnizioni di tenuta che possa ospitare elementi in vetro e pannellature cieche: così facendo si creerebbero le condizioni per garantire il giusto grado di illuminazione e ventilazione naturale all'interno e non ultimo una sufficiente sezione di passaggio dell'aria, in funzione di eventuali evacuazione di fumo e calore in caso d'incendio. Inoltre in ognuna delle dodici falde, e di forma regolare, potrebbe essere predisposta all'interno una tenda avvolgibile motorizzata, in tessuto completamente oscurante, pvc rinforzato con fibre di vetro, la cui tenuta in posizione di chiusura sarebbe ottimamente garantita dalle guide posizionate sul perimetro.

A concludere gli interventi, l'Ing. Giuseppe Vita per Saint Gobain, chiamato a descrivere come l'utilizzo tecnologico del vetro nell'intervento di riqualificazione consenta di realizzare un involucro trasparente, in grado di garantire sicurezza ed efficacia sui disperdimenti energetici e sul controllo acustico, pur non trascurando il confort dello spazio.

Quello di venerdì 8 luglio all'Acquario romano è, tuttavia, soltanto la prima di una lunga serie di iniziative formative che verranno messe in campo da qui ai prossimi mesi dallo Store Schüco Roma Mascometal per far conoscere le ultime novità sul mercato dei serramenti. Accanto a questa, infatti, sono molti altri gli appuntamenti inseriti nel fitto calendario presentato nel maggio di quest'anno e volte a far diventare lo store un punto di riferimento polifunzionale.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma