Archeo&Arte3D fa parte del Laboratorio OpenLab Cultura del Centro Interdipartimentale DigiLab, Sapienza.

Tre i suoi obiettivi principali: la valorizzazione dei Beni Culturali, con particolare attenzione all'ambito storico e storico-artistico, tramite la computer science for humanities e la progettazione per l'heritage; la comunicazione e divulgazione del patrimonio culturale, materiale ed immateriale; la formazione di figure professionali che operino nel settore dei Beni Culturali per valorizzare, comunicare, progettare e conservare.

In ambito didattico, oltre a collaborare attivamente con alcune cattedre della Facoltà di Lettere per progetti e collaborazione con gli studenti, il laboratorio mette a disposizione le sue strutture per tirocini formativi in:


Fotogrammetria
Modellazione 3D
Archivi digitali
GIS & DEM


Nell'interesse del centro DigiLab di promuoversi presso gli studenti e di presentare la propria ricerca ed i propri progetti scientifici anche al di fuori dell'ambito accademico, Archeo&Arte 3D aprirà le sue porte agli studenti venerdì 2 dicembre, dalle ore 10:00 alle 18:00, organizzando una giornata informativa e divulgativa alle ex Vetrerie Sciarra, (Via dei Volsci 122); in tale occasione saranno presentati alcuni dei progetti realizzati dal laboratorio:

Il Cranio di Vronen – verrà esposta la restituzione fotogrammetrica di un cranio di donna del XIII secolo stampato in 3D, sia in polvere di gesso al fine d'ottenere una copia fedele del reperto originale, sia in materiale plastico per un'integrazione delle parti mancanti ed una ricostruzione cranio-facciale del soggetto. Ai visitatori saranno mostrate e spiegate le varie fasi di lavorazione che hanno portato dall'acquisizione fotografica alla ricostruzione cranio-facciale passando per i diversi processi di stampa.

Ebla 3D – ricostruzione della Corte delle Udienze della città di Ebla: il modello sarà navigabile tramite appositi visori di realtà virtuale messi a disposizione dal laboratorio. Sarà possibile visitare varie sale, fra cui la Sala delle tavolette, permettendo al visitatore di comprendere, non solo la costituzione strutturale del palazzo, ma anche le sue funzioni e la sua importanza dal punto di vista storico, archeologico e filologico.

Il Circo di Massenzio – esposizione della ricostruzione del circo di Massenzio. Il modello 3D, realizzato utilizzando piante, prospetti e studi editi, sarà un ottimo esempio di interdisciplinarità. La ricostruzione prevederà una restituzione ipotetica di materiali originari, risultato di accurato confronto con la Soprintendenza di Roma, che renderà fruibile al visitatore il Circo nel suo antico splendore.

Stampa 3D – Con la collaborazione di 2be3d s.r.l. verrà montata una stampante 3D che mostrerà il processo di produzione di oggetti da modelli digitali. Per i visitatori sarà così possibile vedere dal vivo l'enorme potenziale di questo strumento in continuo sviluppo, toccandone con mano limiti e possibilità presenti e future.

Applicativi per smartphone – I visitatori avranno modo di scoprire le potenzialità delle app per smartphone e tablet esplorando il mondo della realtà aumentata e della mixed reality, strumenti di ultima generazione per la valorizzazione e fruizione dei Beni Culturali. Si illustrerà, inoltre, il sistema del learning by doing che come caratteristica fondamentale il potersi adattare a un pubblico variegato e a diverse fasce di età, nonché ai diversi contenuti.

Informazioni, orari e prezzi

Archeo&Arte3D Lab
Sapienza Università di Roma
Ex Vetrerie Sciarra, aula 120
Via dei Volsci 122, Roma

tel: (+39) 06.49697073
skype: archeo3d – archeo3d.uniroma1.it

Dove e quando

Attività - Emergenza freddo 2021
Attività - Il Teatro Valle al lavoro