Prende il via una nuova settimana di iniziative promosse dall'Assessorato alla Cultura di Roma Capitale. Teatro, danza, musica, cinema, arte, letteratura, incontri e attività per bambini e famiglie: un ricco calendario di eventi per tutte le età proposti delle istituzioni culturali cittadine, dalle associazioni vincitrici dell'avviso pubblico biennale "Culture in Movimento 2023 - 2024" e da quelle selezionate tramite l'avviso pubblico "Lo spettacolo dal vivo fuori dal centro - anno 2023", attraverso cui Roma Capitale ha destinato circa 2 milioni di euro – fondi concessi dal Ministero della Cultura, a valere sul Fondo Nazionale per lo Spettacolo dal Vivo (Fnsv). Ecco alcuni degli appuntamenti.

TEATRO E DANZA
Dall'8 novembre al 20 dicembre, il Centro Nazionale di produzione della Danza ORBITA Spellbound presenta Corpi in Ascolto, rassegna di danza per le scuole che, attraverso spettacoli, incontri e residenze artistiche, intende incoraggiare lo sviluppo di nuovi sguardi critici sulle pratiche performative contemporanee sin dalla giovane età, in sinergia con i docenti e a supporto della didattica. Il progetto si apre l'8 novembre al Teatro Palladium (piazza Bartolomeo Romano 8) con l'incontro INTORNO. Idee, pratiche e strumenti: dalle 17 alle 19, un'occasione di scambio e condivisione dedicata ai docenti a cura di Laura Squarcia che proporrà materiali utili alla sensibilizzazione di studentesse e studenti per favorire una relazione inclusiva, efficace e consapevole con l'esperienza della visione. Gratuito con prenotazione obbligatoria.

In partenza La performance che non può finire, il progetto curato dall'associazione La Capriola - Abraxa Teatro con la direzione artistica di Emilio Genazzini. Un programma di lavoro volto alla creazione di un gruppo artistico denominato "InterAction" composto da giovani attori interessati allo sviluppo di nuove creatività artistiche. L'obiettivo è la realizzazione di uno spettacolo sperimentale in grado di poter interpretare fermenti e cambiamenti del nostro tempo. Il progetto verrà presentato nel corso di due incontri pubblici dal titolo Ideazione e Nascita di un Percorso Creativo Artistico presso la Biblioteca Laurentina (8 novembre dalle 11.30 alle 13) e la Biblioteca Pier Paolo Pasolini (10 novembre dalle 17 alle 18.30) in cui Emilio Genazzini e i suoi collaboratori di Abraxa Teatro spiegheranno al pubblico come nasce un percorso di creatività e come può essere portato all'estero a partire dalla visione artistica del regista. Accesso gratuito con prenotazione obbligatoria.

In chiusura il 12 novembre La Città Ideale, la manifestazione multidisciplinare a cura di A.S.A.P.Q.. Tra gli ultimi appuntamenti in programma, il 10 novembre alle 19 nel Bar della Polisportiva di Villa De Sanctis (via dei Gordiani 5), ultima data per Bar Campioni, il format che porta le storie dello sport in formato drammatizzato nei bar di quartiere. Il pubblico potrà assistere a Trops di e con Matteo Cirillo e Simone Giacinti, spettacolo su Agassi e le grandi sconfitte nel mondo del tennis. Accesso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Al via Corpo_Città, il progetto di Margine Operativo che fino al 26 novembre, attraverso linguaggi artistici differenti, propone un viaggio fra gli orizzonti mobili delle pratiche performative contemporanee e le loro relazioni con il "corpo" della città. In programma laboratori, residenze artistiche, performance, talk, spettacoli per le nuove generazioni ed esplorazioni urbane in diversi spazi dei Municipi V e VII. Il primo evento, il laboratorio Narrandomi condotto dal regista Fabrizio Pallara del Teatro delle Apparizioni, si svolgerà presso la Biblioteca interculturale Cittadini del Mondo (viale Opita Oppio 41) e accompagnerà i partecipanti in un percorso di recupero della memoria personale per imparare a raccontare, grazie alle tecniche di narrazione, le proprie esperienze di vita in relazione ai luoghi del cuore (il 10 novembre dalle 16.30 alle 19.30 e l'11 novembre dalle 10.30 alle 18; max 20 partecipanti). Attività gratuita con prenotazione obbligatoria.

Teatro Hamlet APS propone fino al 29 novembre Pigneto Teatro Festival, rassegna teatrale ospitata presso il Teatro Sala Vignoli (via Bartolomeo d'Alviano 1) con la direzione artistica di Gina Merulla. In cartellone questa settimana alle 21: Bang!, spettacolo  scritto da  Angelo Longoni e interpretato da Alessandro Cremona (8 novembre); Gioco in Perdita, pièce sulle dipendenze di e con Gina Merulla (9 novembre); OH!DISS'EA, riscrittura del poema omerico in chiave comica di e con Roberto Ciufoli (10 novembre); Le donne di Malamore, reading di Lucrezia Lante della Rovere in scena per raccontare la forza del femminile in tutte le sue forme (12 novembre ore 18); Una coppia quasi perfetta, spaccato comico dei tempi moderni con Rocco Ciarmoli e Laura De Marchi (12 novembre). Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria ai numeri 333.4313086 – 06.41734901.

Si conclude il 12 novembre Teatro Mobile con il performing media, il progetto a cura di Teatro Mobile. Tra gli ultimi eventi in programma, si segnalano: il 9 novembre alle 15 presso l'I.I.S. "Edoardo Amaldi" (via Domenico Parasacchi 21), Umani di Illoco Teatro, uno spettacolo che mescola teatro, cinema e micro-manipolazione, per creare una grammatica scenica ibrida che possa comunicare in maniera efficace con le nuove generazioni. Ispirato a un testo di narrativa per ragazzi, Il bambino senza televisione di Luana Vergari, lo spettacolo è ideato da Annarita Colucci (anche in scena) e diretto da Roberto Andolfi e unisce la manipolazione di oggetti in miniatura alle nuove tecnologie digitali. Sul palco anche Dario Carbone, Valeria D'Angelo, Anton De Guglielmo e Michele Galella. In contemporanea, presso la Scuola di Ingegneria Aerospaziale de La Sapienza (via Salaria 851), Nuvola Project presenta la performance dIAlogos e le installazioni interattive Nuvola 3.0 e Ritratti Performanti, realizzati con Intelligenza Artificiale. Nel corso della performance si innescherà un vero e proprio dialogo per voce e luce fra Intelligenze Umana e Artificiale in un botta e risposta evocativo (con Massimo di Leo e Gaia Riposati).
Il 12 novembre alle 12 a Parco Schuster (valco San Paolo), appuntamento con 20 sigarette a Nassirya: a vent'anni dalla strage, a pochi passi dal Monumento ai Caduti di Nassirya, ascolto in cuffia di un recital a cura di Aureliano Amadei, regista e attore sopravvissuto alla strage e autore del libro e del film omonimi (prima assoluta).

Fino al 16 dicembre proseguono gli appuntamenti di teatro e musica della XXV edizione di Flautissimo, il festival diffuso a cura dell'Accademia Italiana del Flauto e con la direzione di Stefano Cioffi. Tra gli eventi in programma questa settimana: il 9 novembre alle 11 presso la Biblioteca Vaccheria Nardi, primo appuntamento con l'attrice Serena Sansoni che leggerà, nel corso di sei incontri, i tre libri che formano la trilogia I nostri antenati di Italo Calvino nel centenario dalla sua nascita (secondo appuntamento il 14 novembre, sempre alle 11; ingresso gratuito). Il 10 novembre alle 19 ci si sposta al Teatro del Lido di Ostia per lo spettacolo Canaglie: una madre e tre figli trentenni che sembrano usciti da un film in bianco e nero; una tavola apparecchiata, e la preghiera della buonanotte ogni sera. Eppure sono tutto fuorché una normale famiglia italiana. In scena, Grazia Capraro, Luca Carbone, Francesco Cotroneo e Giulia Trippetta; regia e drammaturgia Giulia Bartolini. Il 12 novembre alle 18 al Teatro Palladium Dario Vergassola propone Storie sconcertanti: con il linguaggio delle sue celebri interviste satiriche, il comico ligure dialogherà con fiabeschi personaggi marini sul tema del rapporto tra uomo e natura e sul cambiamento climatico. Biglietti presso la biglietteria dei teatri.

Lectio magistralis, spettacoli, reading, residenze, laboratori, film, concerti e incontri di approfondimento. Sono questi gli ingredienti della prima edizione autunnale di Sempre più fuori_ AUTO(RITRATTI), il festival proposto da Cranpi in programma fino al 30 novembre in diversi luoghi del Municipio II. Con la direzione artistica di Antonino Pirillo e Giorgio Andriani, la kermesse intende indagare il rapporto tra "tradizione" e innovazione nel campo della sperimentazione e della ricerca artistica, con l'obiettivo di costruire un habitat per tutti e rafforzare le relazioni di un'unica comunità composta da artisti, cittadini e spettatori di tutte le età, con una particolare attenzione rivolta, questa volta, a studentesse e studenti universitari. Il 13 novembre alle 20 al Goethe-Institut (via Savoia 13) appuntamento con Ritratto 1 di Italo Calvino: in occasione del centenario dalla nascita dello scrittore e intellettuale, prende vita la prima restituzione pubblica in forma di reading/spettacolo, esito di una residenza curata da Gioia Salvatore e Andrea Cosentino. In una conferenza del 1967 dal titolo "Cibernetica e fantasmi", Calvino profetizzava l'obsolescenza dell'autore letterario sostituito dall'intelligenza artificiale. Era il culmine della stagione strutturalista che lo porterà a opere come "Palomar", "Le città invisibili" o "Se una notte d'inverno un viaggiatore". Usando come pretesto la reinvenzione calviniana dell'epica cavalleresca e giocando in diretta con ChatGPT a distorcere e deformare la trama dell'ultimo romanzo della "Trilogia degli antenati", i due attori in scena proveranno a delineare un ritratto non più tanto futuribile di autore inesistente. Ingresso libero.

Prosegue la programmazione della XXXVIII edizione del Romaeuropa Festival con la direzione generale e artistica di Fabrizio Grifasi. All'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il 9 novembre alle 21 va in scena lo spettacolo di danza in prima nazionale Yarin, l'incontro culturale tra due differenti tradizioni, linguaggi, zone della Spagna: da un lato la tradizione basca incarnata dal danzatore Jon Maya, dall'altra quella del flamenco rappresentato da Andés Marin. Accompagnati dalla musica live di Julen Achiary, i due performer s'incontrano sulla base di un dialogo onesto, mostrando le loro differenze e il loro desiderio di condividere il proprio cammino verso il domani. L'11 e 12 novembre con Mount Ventoux, il Collettivo Kor'sia, fondato da Antonio de Rosa e Mattia Russo, rivisita "Ascesa al monte ventoso", l'opera che Francesco Petrarca scrisse nel 1336: una lettera – almeno in apparenza – che racconta l'ascesa su una montagna in un pomeriggio qualsiasi di aprile. Gli italo-spagnoli traghettano il testo nel presente e nelle sue urgenze di cambiamento. L'incertezza del futuro diventa chiave per un risveglio collettivo per recuperare i nostri valori (sabato ore 19, domenica ore 16 e ore 21). Il 14 novembre alle 21 da non perdere Mellowing, prima creazione per Dance On Ensemble – celebre formazione composta da danzatori professionisti over 40 – del coreografo greco Christos Papadopoulos. Incorporando nella scrittura coreografica la loro conoscenza ed esperienza corporea, Papadopoulos sfida i limiti della nostra percezione e trasforma il movimento corale in quello di un unico corpo esteriormente immobile e interiormente vibrante (in replica il 15 novembre).
Dal 10 al 12 novembre, al Teatro Vascello, Fabiana Iacozzilli propone Una cosa enorme, spettacolo sulla capacità di prendersi cura, sul desiderio di essere madre e il suo contrario. In scena, una donna con una pancia enorme si muove nel suo spazio fatto di pochi oggetti tra i quali riesce ancora a essere sé stessa, in costante e paranoico ascolto di una minaccia che incombe dall'alto (venerdì ore 21, sabato ore 19; domenica ore 17).

Questo il cartellone proposto dalla Fondazione Teatro di Roma. Al Teatro India l'8 novembre alle 20 va in scena la replica di Una storia al contrario, drammatizzazione del libro di Francesca De Sanctis, di e con Elena Arvigo, che cura anche la regia e con il sostegno di Teatro Biblioteca Quarticciolo e Spazio Rossellini/ATCL – Roma. Il racconto della storia personale di una giornalista, della sua famiglia, degli amori, dei figli, con sullo sfondo la complessa vicenda di una testata storica come l'Unità, che nel 2017 ha sospeso le pubblicazioni.
L'11 e 12 novembre alle 20, invece, è di scena la performance Sport di Salvo Lombardo, terzo capitolo della trilogia L'esemplare capovolto, riscrittura di tre opere storiche del repertorio della danza accademica italiana di fine 800: Con Chiara Ameglio, Jaskaran Anand, Daria Greco, Fabritia D'Intino. La performance individua nella condizione fisica della "caduta" una specifica dimensione esistenziale per rimettere in discussione gli ideali di agonismo e di prestazione normalmente fondati su principi di esclusione e di conformità a precise norme anatomiche, sociali, comportamentali, culturali.
Al Teatro Argentina proseguono invece, fino al 19 novembre, le repliche di Un curioso accidente di Carlo Goldoni, con Gabriele Lavia, che firma anche la regia, e la sua compagnia: Federica Di Martino, Simone Toni, Giorgia Salari, Andrea Nicolini, Lorenzo Terenzi, Beatrice Ceccherini, Lorenzo Volpe e Leonardo Nicolini. Una divertente commedia che racconta l'equivoco creato da una giovane fanciulla di buona famiglia per allontanare da sé il sospetto di un amore non accettato dal padre. Spettacoli: martedì e venerdì ore 20, mercoledì e sabato ore 19, giovedì e domenica ore 17, lunedì riposo.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande, l'8 novembre alle 21, in programma la replica di Mi amerò lo stesso, con la cantautrice Paola Turci che si racconta in un monologo sincero e divertente, il tutto legato da alcune canzoni che hanno fatto da colonna sonora ad ogni fase della sua esistenza. L' 11 novembre alle 21 e il 12 novembre alle 17.30, arriva Spose | Le Nozze del Secolo, scritto da Fabio Bussotti, la regia di Matteo Tarasco e con Marianella Bargilli e Silvia Siravo. La vera storia d'amore di due donne, Elisa e Marcella, che un secolo fa, a dispetto del giudizio della legge e dell'opinione pubblica dell'epoca furono protagoniste del primo matrimonio legale fra due persone dello stesso sesso. Il 14 novembre alle 21 (in replica il 15 novembre) in scena I.A. Lo strano caso del Dottor Jerome Storm, uno spettacolo ambientato nell'era galattica 3000, che tra filosofia, scienza e fisica quantistica, pone al centro dell'attenzione il delicato rapporto uomo-macchina. Di Rocco Bucciarelli, la regia di Zenone Benedetto e con Eliana De Marinis e Tommaso Bernabeo. In Sala Piccola invece il 10 e 11 novembre alle 21 e il 12 novembre alle 17.30 con I Care | Lettera a una Professoressa, di e con Claudio Ascoli e la partecipazione di Sissi Abbondanza e Monica Fabbri, la storica compagnia del teatro di ricerca italiano Chille de la Balanza rende omaggio a Don Milani e alla sua scuola di Barbiana con questa nuova, coinvolgente e interattiva edizione dello spettacolo, in occasione del centenario della nascita del Priore. 

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo l'11 novembre alle 21 e il 12 novembre alle 17 Scena Verticale presenta Re Pipuzzu di Dario De Luca, riscoprendo la spiritualità popolare delle fiabe della Calabria, presta corpo e voce a questo racconto in lingua calabra a cui Gianfranco De Franco dà una sonorizzazione, con strumenti a fiato, tradizionali e non, ed elettronici. Un viaggio che ipnotizzerà lo spettatore accompagnandolo, come in un sogno, in una dimensione magica; uno spazio-tempo fantastico e reale al contempo. 

MUSICA
Giunto alla 47? edizione, torna il Roma Jazz Festival, la kermesse musicale proposta dall'International Music Festival Foundation (IMF) e diretta da Mario Ciampà che fino al 26 novembre animerà la Capitale con 23 appuntamenti fra l'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, la Casa del Jazz e il Monk Roma. Questi i concerti della settimana in programma all'Auditorium: Nduduzo Makhathini (9 novembre alle 21); Yellowjackets (11 novembre alle 21); Eivind Aarset con il Jan Bang Trio (12 novembre alle 21); la Jazz Campus Orchestra diretta da Massimo Nunzi (12 novembre ore 11). Alla Casa del Jazz: il 10 novembre alle 21 è atteso il live di Alf Carlsson con il Ji?í Kota?a Trio mentre il 12 novembre alle 18 l'ensemble Conversession. Nella stessa giornata, alle 16, presso la Scuola di Musica John Coltrane (viale della Primavera 4) è in programma una conferenza a ingresso gratuito sulla Storia della Musica nelle Americhe. 

A Corviale, fino al 30 novembre, appuntamento con Le ali della città 2023, festival musicale del "non centro" proposto da MRF5 nel giardino del Punto-ristoro del centro polivalente Nicoletta Campanella (via Marino Mazzacurati 74). Il 9 novembre alle 18 è in programma La periferia va al centro e il jazz alla periferia, incontro sulla storia della musica e degli strumenti musicali a cura di Luigi Cinque e Antonello Salis. Ingresso libero.

Continua fino al 30 novembre la XII edizione di Agorà - Teatro e Musica alle Radici, il festival di teatro, musica, danza, circo e clownerie organizzato da Il NaufragarMèDolce. Tra le proposte della settimana: il 9 novembre alle 11.30 al Teatro del Lido di Ostia, Ilaria Patassini, in arte Pilar, propone il suo concerto In altalena con Faber che la vedrà accanto a Federico Ferrandina e Andrea Colella; l'11 novembre alle 17 al Parco Andrea Campagna (via Filippo Meda) Chiara Casarico, Tiziana Scrocca e Rita Superbi con le allieve della Scuola Taiko propongono lo spettacolo musicale L'energia delle donne (Storie di donne), una riflessione sul percorso di libertà e di autodeterminazione. Alle 21, Chiara Casarico, Tiziana Scrocca e Rita Superbi saranno al Museo di Casal de' Pazzi con Catia Castagna e Marilena Bisceglia con Era Madre, in sui si indagheranno le diverse cosmogonie che raccontano la nascita del mondo partendo dal suono ancestrale del tamburo, dal ritmo come battito del cuore, per arrivare al logos, alla mente razionale, attraverso la parola e il canto. Ingresso libero.

Per la XXXVIII edizione del Romaeuropa Festival, l'8 novembre alle 20, presso l'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, è in programma An Index of Metals, un omaggio a Fausto Romitelli a quasi vent'anni dalla sua scomparsa, con il PMCE Parco della Musica Contemporanea Ensemble diretto da Tonino Battista. Una video-opera – con la parte visuale realizzata da Paolo Pachini – per soprano, ensemble, strumenti elettronici e videoproiezione. L'11 novembre alle 21 Tovel (Matteo Franceschini), classe 1979, tra i compositori più interessanti della sua generazione, sarà sul palco per presentare il suo album Gravity, in cui mescola suoni acustici di pianoforte, sassofono e archi, intrecciandoli alle esplosioni di sintetizzatori modulari, dando vita a una performance live inedita e intensa, un racconto musicale ipnotico, trasfigurato e abbagliante. 

Prosegue il cartellone dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. All'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, appuntamento da non perdere il 13 novembre alle 20.30 con il pianista Víkingur Ólafsson che, dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno nella stagione sinfonica, torna ospite dell'Accademia. Nel concerto, in programma in Sala Sinopoli, affronterà un vero e proprio monumento della letteratura musicale per tastiera, le Variazioni Goldberg BWV 988 di Johann Sebastian Bach. 

CINEMA
Presso la Casa del Cinema di Villa Borghese al via una nuova settimana di appuntamenti proposti dalla Fondazione Cinema per Roma. Prosegue la terza parte di Carta Bianca a Martin Scorsese, una selezione di opere scelte direttamente dal grande regista in programma fino al 29 novembre. Queste le pellicole in proiezione alle ore 21 tutte in versione originale sottotitolata: Life Lessos. New York Stories di Martin Scorsese (9 novembre); The Inside Story di Allan Dwan (10 novembre); After Hours di Martin Scorsese (13 novembre).
Dal 14 al 30 novembre, invece, si terrà l'Omaggio a Tonino Delli Colli, un programma di cinque film dedicato a uno dei più grandi e innovativi direttori della fotografia della storia della Settima Arte, a 100 anni dalla sua nascita. Nella giornata inaugurale, alle 21, verrà proiettato Once Upon a Time… Tonino Delli Colli Cinematographer di Paolo Mancini che racconta, attraverso la suggestione delle immagini, il cammino esistenziale e professionale, privato e pubblico, del grande artista.

INCROCI ARTISTICI
Nell'ambito di Teatro Mobile con il performing media, il progetto a cura di Teatro Mobile, il 10 novembre alle 17, presso la Scuola di Ingegneria Aerospaziale de La Sapienza (via Salaria 851), Claudio Prati e Ariella Vidach di AIEP presenteranno Cross CorpoMemory: progetto collaborativo di archivio sulla sperimentazione del performing media attraverso varie applicazioni di realtà virtuale, come i visori HOLOlens, i sistemi di motion capture fino all'utilizzo della robotica e dell'intelligenza artificiale. L'evento si focalizzerà in particolare sulle modalità interattive e sulla relazione biunivoca che si instaura tra fruitore (soggetto) e dati archiviati come elemento di formazione per gli operatori culturali. Gratuito con prenotazione obbligatoria.

Al Teatro Argentina, il 12 novembre alle 11 torna l'appuntamento con Quando la Scienza fa spettacolo: lo spazio. Incontri tra Scienza e Poesia, la rassegna divulgativa in quattro incontri dedicata allo spazio, a cura di Orsetta Gregoretti e Silvia Mattoni con la regia di Lisa Ferlazzo Natoli, in cui scienziati e astronomi, coadiuvati da artisti, guidano gli spettatori nell'approfondimento di temi legati allo spazio e alla divulgazione della cultura aerospaziale rendendo unica l'esperienza tramite l'emozione della poesia. In questo secondo incontro dal titolo Orti Marziani, i protagonisti saranno Alberto Battistelli (IRET - Istituto di Ricerca sugli Ecosistemi Terrestri del CNR) e Lorenzo Pinna (giornalista scientifico e autore di Superquark). Letture poetiche affidate a Gabriele Lavia. 

KIDS
Il Pigneto Teatro Festival, rassegna teatrale a cura di Teatro Hamlet APS ospitata presso il Teatro Sala Vignoli (via Bartolomeo d'Alviano 1), propone l'8 novembre per il pubblico dei più piccoli: Tutti sul palco, stage sull'esperienza teatrale per bambini dai 6 ai 10 anni (ore 16; max 10 partecipanti) e lo spettacolo "Sherlock Holmes detective stories" - Le avventure del grande detective per ragazzi, in programma alle 17.30. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria ai numeri 333.4313086 – 06.41734901.

La XII edizione di Agorà - Teatro e Musica alle Radici, il festival de Il NaufragarMèDolce, propone il 9 novembre alle 17 presso la Biblioteca Aldo Fabrizi lo spettacolo di teatro ragazzi Storie di fate, ciliegie e cavalieri blu liberamente ispirato ai racconti di Roberto Piumini. In un luogo magico fatto di fogli bianchi, prenderanno forma personaggi buffi che incanteranno i bambini, ridisegnando con colori nuovi un mondo migliore. Con Roberta Castelluzzo, Alessandra Lanciotti e Linda Di Pietro. Ingresso libero.

Nell'ambito di Scena Pubblica – IN/OUT, la stagione culturale nel Municipio VIII di Roma proposta da TWAIN Centro Produzione Danza e in programma fino al 24 novembre, secondo appuntamento presso la Biblioteca Arcipelago Auditorium (via Benedetto Croce 50) il 9 novembre alle 17 con Ciclo di fiabe, letture animate per bambini dai 4 anni in su a cura di Nogu Teatro. Protagonista del pomeriggio sarà La gabbianella e il gatto di Luis Sepúlveda: con Agnese Lorenzini, Ilaria Manocchio e Fabio Versaci, un racconto dai toni poetici e dalle ricche suggestioni sonore in cui i bambini, guidati da Veronica Astrid Giaché, useranno la loro voce per accompagnare le avventure del gatto Zorba e della gabbianella Fortunata. Gratuito con prenotazione obbligatoria al 380.1462962.

Prosegue fino al 28 novembre la II edizione di Tutti per il Teatro, il Teatro per tutti la manifestazione a cura di Seven Cults. Questa settimana, nella Sala teatrale della Parrocchia S. Michele Arcangelo (via Monteprandone 67), è in cartellone Il Mago del Grano, spettacolo sulla vita e lo studio dell'agronomo Nazareno Strampelli, che da un piccolo paese delle Marche approdò all'inizio del secolo scorso nella piana di Rieti, dove si dedicò, con la moglie Carlotta, alla creazione di una nuova tipologia di grano resistente alle intemperie e alle malattie (con Nathalie Mentha e Irene Rossi). Dagli 11 anni in su. In scena l'11 novembre alle 20, il 12 novembre alle 18, 13 e 14 novembre alle 10.30. Gratuito con prenotazione obbligatoria.

Fino al 30 dicembre StrumentiAmo, il progetto di ARCI EA LAB aps, propone tre laboratori gratuiti (rivolti in particolare e bambini e adolescenti, ma anche ad anziani e disabili) che condurranno alla realizzazione di semplici strumenti musicali (ukuleli, chitarrine a 4 corde, tamburi, cajon, tamburelli, pifferi, flauti, altri strumenti a percussione). Gli strumenti realizzati verranno utilizzati dai partecipanti in due concerti (in programma il 29 e 30 dicembre) che vedranno la partecipazione dei musicisti Giovanni Imparato (percussionista e cantante dell'Orchestra Italiana di Renzo Arbore), Stefano Scartocci (pianista, arrangiatore e direttore artistico di ScuolaVisione), Stefano Ferri ( contrabbassista e chitarrista, fondatore di ARCI EA LAB e PENTALFA CLUB ) e tanti altri con la direzione artistica di Nanni Civitenga (bassista dell'orchestra di Ennio Morricone e attualmente diretta dal figlio del Maestro). Ai laboratori prenderanno parte liutai esperti, musicisti professionisti e psicologhe specializzate nell'infanzia e adolescenza che garantiranno la fluidità del percorso formativo finalizzato principalmente all'organizzazione di un lavoro di squadra. Fino al 28 dicembre, questi gli appuntamenti: presso il Centro Anziani di via Orrea a Cesano, ogni martedì dalle 16.30 alle 19; presso l'I.C. Stefanelli - Plesso Amici-Di Meglio di via Castiglioni, il martedì e il venerdì dalle 14.30 alle 18. Con partenza il 14 novembre: presso la ScuolaVisione in piazza della Visione 21, ogni mercoledì dalle 17 alle 19.30. Attività gratuite con prenotazione obbligatoria al numero 347.1750554.

Nell'ambito di YOU Three - The YOUng city, rassegna di teatro, danza, musica, circo e nuovi linguaggi del contemporaneo a cura di Ruotalibera Teatro, al Centrale Preneste Teatro (via Alberto da Giussano 58) il 12 novembre alle 16.30 va in scena La grotta del Mutamembra, spettacolo di Gabriele Traversa per la regia Tiziana Lucattini che racconta la storia di Vinnie, un mite folletto del bosco vittima di scherzi pesanti che medita vendetta nei confronti di Sir Parson, cavaliere dispettoso e gradasso (con Tommaso Lombardo e Fabio Traversa). Ingresso libero con prenotazione consigliata on line su https://centraleprenesteteatro.it/calendario-eventi oppure con ingresso diretto il giorno dello spettacolo dalle 16 fino a esaurimento posti.

La Biblioteca Goffredo Mameli, per La fantasia è un posto dove ci piove dentro: Calvino 100, rassegna di concerti, laboratori, reading, eventi per celebrare il centenario della nascita di Italo Calvino a cura di Fabrica Harmonica Associazione Culturale-Musicale E.T.S., ospita il 14 novembre alle 18 il laboratorio narrativo-teatrale Le fiabe italiane, nel corso del quale, con gli animatori della Cooperativa teatrale Sbagliando s'impara, bambini dai 6 ai 10 anni potranno approfondire alcuni elementi del fantastico per lo sviluppo di una rappresentazione teatrale. Gratuito con prenotazione obbligatoria sulla pagina Facebook della manifestazione (max 25 partecipanti).

Al Teatro Nino Manfredi di Ostia (via del Pallottini 10), per Reinventare, la rassegna teatrale a cura dell'Associazione La Capriola – Abraxa Teatro, il 14 novembre alle 16.30 è in programma Le bravure del Capitano Spavento da Vall'Inferna a cura de La Bottega dei Comici che indaga le conseguenze della rabbia repressa. Seguirà un laboratorio con la compagnia. Ingresso libero.

Nell'ambito della II edizione del Festival di Musica Sacra Popolare Angeli e Pastori a cura di Finisterre, il 14 novembre alle 17.30 presso il Centro Comunitario Il Cammino (via Castel di Leva 416) Maurizio Stammati della Compagnia Teatrale Bertolt Brecht propone il secondo e ultimo appuntamento del laboratorio di teatro musicale Le favole del mondo: le fiabe di alcuni paesi del Mediterraneo e di paesi di immigrazione (Bangladesh, Romania, Ucraina, etc.) raccontate e animate dai bambini e le loro famiglie. Gratuito con prenotazione obbligatoria a info@finisterre.it (fino a esaurimento posti).

L'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, nella Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, il 12 e 13 novembre (domenica ore 16 e lunedì ore 10.30) propone Concert Comique, un nuovo appuntamento di Tutti a Santa Cecilia, la stagione di concerti, spettacoli e iniziative dedicate alle scuole e ai bambini curati dal Settore Education dell'Accademia. Un viaggio fra i più svariati generi musicali: partendo da celeberrimi capolavori classici, i ragazzi e le ragazze della JuniOrchestra Teen diretti da Simone Genuini saranno coinvolti in una girandola di citazioni, commistioni, improbabili rielaborazioni, in un virtuosistico percorso musicale che passa dal jazz al tango, dall'operetta al rap, dal mambo al barocco, attraverso gag, incidenti, dispetti fra i musicisti, in un irresistibile crescendo di comicità. Si potrà gustare una prima parte con Dosto al pianoforte, Yevski al contrabbasso e il mezzosoprano Donna Olimpia, che condurranno il giovane pubblico In viaggio con D&Y, passando per la Seguidilla dalla Carmen di Bizet e per una Rap-sodia, che partendo da Liszt arriva al linguaggio dei nostri giorni. Nella seconda parte entrerà in scena la JuniOrchestra Teen, che inizierà con una versione di Eine kleine Nachtmusik di Mozart intitolata Allegro confuso, per passare alle 2 Stagioni di Vivaldi. 

Al Teatro India, l'11 e 12 novembre, dalle 16 in poi, per Teatro Ragazzi, la compagnia UnterWasser presenta BOXES, progetto ideato e realizzato da Valeria Bianchi, Aurora Buzzetti, Giulia De Canio con la partecipazione di Francesco Capponi. Si tratta di un'opera di teatro visuale, un'installazione composta di "scatole" al cui interno sono racchiusi micro-spettacoli e giochi interattivi, fruibili da uno spettatore per volta. Osservando all'interno delle scatole attraverso fessure e spiragli, ci si immerge in uno spazio intimo e protetto che contiene piccoli mondi poetici. Lo spettacolo ha la durata di 30 minuti ed è per 5 persone alla volta; dai 7 anni in su. Prenotazione obbligatoria.  
Al Teatro Torlonia, l'11 novembre alle 17 e il 12 novembre alle 11, sempre per Teatro Ragazzi, arriva lo spettacolo Clorofilla liberamente ispirato al romanzo Clorofilla dal cielo blu di Bianca Pitzorno, con l'adattamento teatrale di Roberto Gandini (che firma anche la regia) e Roberto Scarpetti, con Roberta Catanese, Paolo Minnielli, Giulia Navarra, Danilo Turnaturi, Fabio Vasco. Costumi e marionette di Tiziano Juno. Due bambini, Michela e Francesca, in vacanza estiva a Roma fanno la conoscenza di Clorofilla, una piccola aliena, un po' essere umano e un po' vegetale, che rischia di morire per l'inquinamento terrestre. I suoi genitori nel tentativo di salvarla la affidano al professor Erasmus, famoso botanico che forse è l'unico che può fare qualcosa per lei.

Al Teatro del Lido di Ostia, il 12 novembre alle 10, per il Progetto Miaohaus e a cura di Radio Perepepè in collaborazione con Orecchio Acerbo editore, in programma Perché un Libro laboratorio interattivo sul mondo dei podcast e degli albi illustrati rivolto a bambine e bambini dagli 8 ai 12 anni. Un'occasione unica per imparare a realizzare con carta e penna, computer e microfoni, un vero programma radiofonico che parli di libri. Max 10 partecipanti. 

Tra le iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e dedicate ai bambini e alle famiglie, si segnala che al Planetario di Roma l'11 novembre sono in programma i due spettacoli Accade tra le stelle - con il Dottor Stellarium (alle 12) e Vita da stella - con il Dottor Stellarium (alle 18), mentre il 12 novembre alle 12 torna lo spettacolo interattivo Girotondo tra i Pianeti. 
Tra gli eventi delle Biblioteche di Roma dedicati ai bambini e ai ragazzi nel segno della lettura e delle attività culturali, si segnala che il 9 novembre alle 16.45 alla Biblioteca Centrale Ragazzi si terranno le letture Nati per Leggere, per bambini da 1 a 6 anni (prenotazione obbligatoria: ill.centraleragazzi@bibliotechediroma.it), mentre alle 17 la Biblioteca Enzo Tortora ospiterà letture per bambini dai 4 ai 7 anni a cura dei ragazzi del Servizio Civile (info: 06.45460414).
Doppio appuntamento il 13 novembre alle 17: presso la Biblioteca Fabrizio Giovenale tornano Le cacciatrici di storie, letture ad alta voce per bambini 3-6 anni. (prenotazione obbligatoria alla mail: fabriziogiovenale@bibliotechediroma.it); alla Biblioteca Casa dei Bimbi in programma Trotterellando tra le storie, letture animate per i bimbi più piccoli, dai 12 ai 36 mesi con racconti, filastrocche, albi illustrati e tanto altro. Prenotazione obbligatoria: 06.45460381.  
Proseguono infine, in alcune biblioteche, i laboratori didattici-educativi Giocare per imparare realizzati in collaborazione con Città del Sole e rivolti alle bambine e ai bambini dagli 8 anni in su. Fantasia, immaginazione, partecipazione, collaborazione e divertimento sono le parole chiave che caratterizzano le attività proposte, articolate in pomeriggi di giochi di società, laboratori di disegno naturalistico, divulgazione scientifica e di fumetti. Appuntamento sempre alle 17 nei giorni 8 novembre alla Biblioteca Aldo Fabrizi, alla Biblioteca Marconi e alla Biblioteca Laurentina; il 9 novembre alla Biblioteca Rugantino e il 14 novembre alla Biblioteca Casa del Parco. Prenotazione obbligatoria inviando una mail o telefonando a ciascuna biblioteca.

ARTE
L'artista Ilaria Paccini, con il supporto scientifico e la collaborazione di Life ASAP-Ispra e del Museo del Fiume, propone Roma Speciale – Alieni in movimento a Roma Capitale, progetto di valorizzazione dei luoghi della città non solo attraverso il fattore umano ma anche dal punto di vista delle altre specie in movimento.  Fino al 29 dicembre verranno realizzate 8 opere di street art, in altrettanti rioni del Municipio I, raffiguranti 8 specie animali alloctone o IAS (Invasive Alien Species) eseguite ognuna su 6 metri quadri di alluminio (materiale sostenibile e artisticamente innovativo) in modo da documentare il punto di vista delle specie cosiddette aliene. La seconda opera, che raffigurerà il parrocchetto dal collare e il parrocchetto monaco, sarà inaugurata il 10 novembre alle 10 alle 16 in piazza Farnese e vedrà gli interventi della prof.ssa Loredana Bruno e di Luciana Carotenuto dell'Ispra. Nel corso della settimana, inoltre, a sorpresa, sarà possibile incontrare Juan Perez, la mascotte della manifestazione. Accesso libero.

Al MACRO sono attualmente in corso e visitabili le mostre: "… E Prini", la più ampia esposizione mai realizzata su Emilio Prini (Stresa, 1943 - Roma, 2016) con oltre 250 opere esposte che ricostruiscono la produzione dell'artista dal 1966 al 2016 (visitabile fino al 31 marzo 2024); Hear Alvin Here in cui il musicista e compositore statunitense Alvin Curran (Providence, Rhode Island, 1938) ripercorre oltre cinquanta anni della sua ricerca musicale e delle sue varie collaborazioni, raccontando anche il rapporto con la città di Roma, in cui vive e lavora dal 1965 (visitabile fino al 17 marzo 2024); Barrikadenwetter. Atti visivi dell'insurrezione,?a cura di Arsenale Institute di Venezia, che esplora?il concetto e l'iconografia della barricata dalle sue origini tardo-rinascimentali fino ai giorni nostri, attraversandone le connessioni storiche con le radici dell'avanguardia del XX secolo; l'installazione Autonomiart Epoverarchizo Omemphisuperst Udioperaismo, a cura dello studio olandese di graphic design Experimental Jetset, che tra i suoi temi di ricerca indaga il rapporto tra segno e città, analizzando il "design radicale" e i rapporti intercorsi tra avanguardie e sinistra italiana tra gli anni Sessanta e Settanta; in Profondità di campo, l'architetto-artista russo Alexander Brodsky trasforma lo spazio espositivo in un paesaggio che riflette gli ambienti immaginifici che caratterizzano le sue architetture di carta (queste tre mostre sono ospitate fino al 18 febbraio 2024).
Sono state prorogate e proseguono fino al 14 gennaio le due mostre Vicolo della Penitenza 11/A curata da Janice Guy e The Bidet and the Jar del duo artistico franco-britannico composto da Daniel Dewar e Grégory Gicquel.
Tutte le esposizioni sono a ingresso gratuito e visitabili dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

A Palazzo Esposizioni Roma, fino al 28 aprile 2024, è ospitata la mostra L'Avventura della Moneta, ideata da Paco Lanciano e Giovanni Carrada per la Banca d'Italia. Un viaggio nel tempo, alla scoperta delle principali vicende che hanno caratterizzato la storia della moneta e della finanza nel mondo. Una voce narrante accompagna il visitatore attraverso proiezioni immersive, esperienze multimediali, oggetti rari che grazie a proiezioni, animazioni ed effetti sonori prendono vita raccontando storie, aneddoti e curiosità: dalla coniazione della moneta alle banconote, fino alle transazioni digitali che caratterizzano i moderni sistemi di pagamento, attraversando un arco temporale che va dall'antica Mesopotamia ai nostri giorni. Per le scuole la visita è gratuita ma è necessaria la prenotazione. Per il pubblico è consigliata la prenotazione.

Fino al 19 novembre al Mattatoio, nel Padiglione 9b, prosegue la mostra Talent Prize 2023, a cura di Fabrizia Carabelli ed Elena Pagnotta, dedicata al premio internazionale di arti visive ideato da Guido Talarico, organizzato dalla rivista Inside Art e realizzato grazie al sostegno della Fondazione Cultura e Arte, ente strumentale della Fondazione Terzo Pilastro – Internazionale. L'esposizione avvia le celebrazioni per il ventennale di Inside Art che si svolgeranno per tutto il 2024. Per questa significativa ricorrenza, il maestro Emilio Isgrò ha realizzato un'opera che è esposta insieme alle opere dei vincitori del concorso: primo premio all'installazione Come funghi di Giulio Bensasson (Roma 1990), al secondo posto ex aequo Vaste Programme con l'opera Calentamiento e Yuxiang Wang con Vacava, mentre in terza posizione c'è Tommaso Spazzini Villa con Autoritratti [Odissea]. In mostra anche gli altri finalisti: Itamar Gov con Il Mausoleo dei Cedri Rifiutati, Axel Gouala con Falaise, Gianluca Brando con Quiete, Marco Rossetti con Slander, Camilla Alberti con Bizarre Remains. Remain 1 e Daniele Di Girolamo con Beautiful things fading away (conversation).
Nel Padiglione 9a prosegue invece, sempre fino al 19 novembre, la mostra Fotografia. Olivia Arthur, Antonio Biasiucci, Max Pinckers, Alfred Seiland per Roma, a cura di Francesco Zizola. L'esposizione è l'atto di restituzione al pubblico di un progetto di residenze a Roma per fotografi di fama internazionale, le cui origini risalgono alla "Commissione Roma", l'iniziativa avviata nel 2003 nell'ambito di Fotografia Festival internazionale di Roma. Per l'edizione di quest'anno, sono stati invitati quattro autori noti nel mondo della produzione artistica e fotografica internazionale – Olivia Arthur, Antonio Biasiucci, Max Pinckers e Alfred Seiland – che si sono misurati con condizioni del tutto eccezionali, quelle create dalla pandemia di Covid-19. Entrambe le mostre sono visitabili dal martedì alla domenica ore 11-20; ultimo ingresso un'ora prima. 
Nell'ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, in settimana sono molti e diversi gli appuntamenti in programma. Per la rassegna Libri al Museo il 14 novembre alle 17 nella Sala Pietro da Cortona dei Musei Capitolini, verrà presentato il volume Elisabetta Sirani (Lund Humphries, 2023) di Adelina Modesti. Interverranno: Ilaria Miarelli Mariani (Direttrice della Direzione Musei Civici della Sovrintendenza Capitolina), Adriana Capriotti (Direttrice della Galleria Spada) e Consuelo Lollobrigida (Professor of Art History, University of Arkansas Rome Program). Sarà presente l'autrice.
Tanti gli appuntamenti proposti da Patrimonio in Comune, il programma rivolto a tutti, per conoscere attraverso visite, itinerari e incontri, il patrimonio culturale della città. A partire dal ciclo di conferenze Le Ville raccontano che l'8 novembre alle 15.30, presso il Casino dell'Orologio in Villa Borghese, proporrà l'incontro Arredare una villa: i coniugi Wurts e Villa Sciarra al Gianicolo, a cura di Alessandra De Romanis. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti disponibili (max 50 partecipanti).
Per la rassegna Dalle carte alle storie. Storia e storie d'Archivio, ciclo di incontri culturali presso l'Archivio Storico Capitolino (piazza dell'Orologio 4), il 9 novembre alle 16.30, a cura di Mara Fazio, si terrà la conferenza Dalle lettere all'inferno, le lettere di una nonna e della sua nipotina deportate a Theresienstadt. L'incontro prevede la traduzione in Lingua dei segni italiana-LIS, grazie alla collaborazione del Dipartimento Politiche Sociali e Salute (Direzione Servizi alla Persona) e della Cooperativa sociale onlus Segni di Integrazione – Lazio.?
Per Passeggiate romane, il ciclo di itinerari alla scoperta di monumenti, luoghi e spazi della Città eterna, noti e meno noti, il 9 novembre alle 15.30 a cura di Stefania Valente, si terrà una visita alla Casina del Cardinal Bessarione durante la quale verrà posta l'attenzione sulle sue diverse fasi costruttive e destinazioni d'uso lungo i secoli, fino ai giorni nostri (appuntamento in via di Porta San Sebastiano 8). Il 10 novembre alle 15 invece con Maria Vittoria Mancinelli, nella visita Settembre 1943: la battaglia di Porta S. Paolo, si ripercorreranno i momenti salienti degli scontri per la difesa di Roma nei giorni 8, 9 e 10 settembre 1943 (appuntamento in piazzale Ostiense, lato inizio via del Campo Boario).
Per il ciclo Archeologia in Comune, l'8 novembre alle 15, nella visita guidata Lo scavo di Largo Corrado Ricci: un cantiere aperto, verranno condivise con il pubblico le attività del cantiere di scavo archeologico e i rinvenimenti emersi finora (appuntamento al giardino di Largo Corrado Ricci, lato Torre dei Conti - ingresso al cantiere. Necessario indossare scarpe chiuse e comode). L'11 novembre alle 11 invece Federica Michela Rossi terrà una visita guidata (con traduzione in Lingua dei segni italiana – LIS) alla Villa di Massenzio (Via Appia Antica 153), una delle aree archeologiche più belle della campagna romana, il cui complesso è costituito da tre edifici principali il palazzo, un circo e un mausoleo dinastico. Infine, il 14 novembre alle 15.15 Carla Termini guiderà una visita all'Area archeologica di piazza Manfredo Fanti e, attraverso i resti delle mura difensive presenti nel giardino dell'Acquario Romano, svilupperà un discorso sull'imponente cinta difensiva di cui Roma si dotò sin dall'epoca dei re (appuntamento: piazza Manfredo Fanti 47, davanti ingresso del parco).
Si segnala inoltre che il 14 novembre alle 15.30, ai Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali, per il ciclo di conferenze I Martedì da Traiano, si terrà l'incontro Lo sguardo dell'architetto a cura di Roberta De Marco e Maria Cucchi.
L'11 novembre alle 10 e alle 11 tornano, come ogni secondo sabato del mese, le visite guidate alla Casa Museo Alberto Moravia, l'attico affacciato sul Tevere dove lo scrittore ha trascorso la seconda parte della sua vita. Una grande casa, colma di libri e di quadri, divenuta nel tempo luogo di parole, di storie, di incontri umani e intellettuali. La visita ha lo scopo di far scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del '900.
Al Planetario di Roma, in settimana sono tanti e diversi gli spettacoli in programma. Per il pubblico adulto: Ritorno alla Stelle (8, 9, 10 e 14 novembre alle 17 e alle 18; l'11 novembre alle 11 e alle 16; il 12 novembre alle 16); Space Opera (8, 9, 10 e 14 novembre alle 16; 11 e 12 novembre alle 10); Interstellari – il viaggio delle sonde Voyager (11 novembre alle 17; 12 novembre alle 11; 14 novembre alle 16); La Notte stellata (12 novembre alle 17) ed Ecologia Cosmica: figli delle Stelle, custodi della Terra (12 novembre alle 18). 

Presso il foyer del Teatro del Lido di Ostia prosegue fino al 26 novembre la mostra Vasi Femminili con le opere di Hagar Keshk, realizzata in collaborazione con Dominio Pubblico. Autoritratti, collage, ricami e opere d'arte relazionale, ispirate da una personalissima esperienza dell'artista. Opere che raccontano un percorso spirituale basato sull'Islam e che trasformano ricordi in un messaggio dal forte impatto emotivo. Ingresso libero e gratuito negli orari di apertura del botteghino da venerdì a domenica dalle 17 alle 20 e un'ora prima dell'inizio dello spettacolo.

Informazioni, orari e prezzi

TUTTE LE INFO SU 
www.culture.roma.it  
www.culture.roma.it/romacapodarte

E SUI SOCIAL DI ROMA CULTURE
FACEBOOK: cultureroma
INSTAGRAM: cultureroma
TWITTER: culture_roma
#CultureRoma #ContemporaneamenteRoma2022 #contemporaneamenteroma #Pasolini100Roma #romacapodarte2023

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Attività