Al via una nuova settimana di interessanti eventi promossi dall'Assessorato alla Cultura di Roma Capitale, fra teatro, danza, musica, cinema, arte, letteratura, incontri, attività per bambini e famiglie, laboratori e workshop. Tante opportunità per vivere la città grazie alle iniziative proposte dalle istituzioni culturali cittadine e ai progetti delle associazioni vincitrici dell'Avviso pubblico per la concessione di contributi destinati a sale teatrali private con capienza inferiore a 100 posti per la stagione 2023/2024. Ecco alcuni degli appuntamenti.

TEATRO E DANZA
Fino al 7 maggio, Teatro Hamlet APS presenta Frammenti da Shakespeare: il Bardo fra Teatro di Ricerca e Innovazione teatrale, progetto con la direzione artistica di Mamadou Dioume, attore e storico collaboratore di Peter Brook. La manifestazione si pone come obiettivo quello di divulgare il teatro di ricerca e innovazione attraverso workshop intensivi e un laboratorio di formazione permanente sulle opere shakespeariane e sulla loro rilettura in chiave innovativa. Frutto di tale laboratorio sarà una performance finale con la regia di Gina Merulla che darà spazio alle potenzialità espressive dei grandi classici del teatro shakespeariano rielaborati secondo codici moderni. In programma, inoltre, conferenze e incontri divulgativi volti ad avvicinare il grande pubblico alla sperimentazione teatrale. La prima fase delle attività di formazione, rivolta agli attori, La distruzione del sé, è in programma fino al 21 febbraio dalle 20 alle 23 presso la sede del teatro (via Alberto da Giussano 13); il workshop, tenuto dallo stesso Dioume, intende abbattere le sovrastrutture e le barriere psicologiche ed emotive che bloccano l'attore. Seguirà dal 22 al 25 febbraio dalle 15 alle 18 (domenica dalle 10 alle 13) il Laboratorio di ricerca permanente, nel corso del quale un gruppo scelto di attori lavorerà sulle opere shakespeariane e sulla loro rilettura per la messa in scena finale. Ad accompagnare i partecipanti sarà sempre Dioume in compagnia della regista Gina Merulla. Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti (max 15 partecipanti).

Il 22 febbraio alle 19, inoltre, Mamadou Dioume terrà la conferenza Peter Brook et moi – La mia esperienza nel teatro di ricerca in cui racconterà la sua esperienza al fianco di coloro che hanno fatto la storia del teatro del secolo scorso concentrandosi, in particolare, sulla messa in scena di uno dei maggiori capolavori brookiani, Il Mahabharata, e rivelando il dietro le quinte delle tournée che lo hanno accompagnato (max 100 partecipanti).
Per tutti gli eventi, la partecipazione è gratuita con prenotazione ai numeri 06.41734901 – 333.4313086. 

Fino al 3 marzo il Centro Culturale Artemia propone presso la sua sede (via Amilcare Cucchini 36) un programma di spettacoli teatrali nell'ambito di SperimentArti, progetto interdisciplinare e sperimentale che mette al centro nuove forme drammaturgiche. Il 24 e 25 febbraio alle 19 appuntamento con Morsi e sorsi di piacere, aperitivo-spettacolo che attraversa i cinque sensi, con performer, attori, musicisti e persino una chef. Drammaturgia collettiva e performer: Black Angel, Dylan, Shimmering Light e Senith (che firma anche il progetto artistico); musica dal vivo, Francesca Trovato; drammaturgia del gusto, Anna Lucia Santoni. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria al numero 334.1598407 (anche sms o WhatsApp). Max 50 spettatori.

Si conclude il 24 febbraio la XVIII edizione di Equilibrio, il festival di danza contemporanea promosso dalla Fondazione Musica per Roma, che porta al pubblico il meglio della coreografia internazionale e italiana sul palco dell'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone e in altri teatri della capitale. Al Teatro Palladium (piazza Bartolomeo Romano 8) il 21 febbraio alle 20.30 è a cura di ORBITA | Spellbound Centro Nazionale di Produzione della Danza (in collaborazione con Fondazione Musica per Roma per il Festival Equilibrio) White out, spettacolo creato e coreografato da Piergiorgio Milano anche in scena con Javier Varela Carrera e Luca Torrenzieri. Un omaggio a tutti gli alpinisti che sono scomparsi o che hanno rischiato di scomparire nel bianco senza fine delle altezze, una performance che fonde in maniera totale danza contemporanea, circo di creazione e alpinismo, con un forte carattere cinematografico e teatrale (solo per questa serata, biglietti online su www.vivaticket.com). Il 22 febbraio ci si sposta all'Auditorium dove, sul palco della Sala Petrassi alle ore 21 salirà la Fritz company, composta da Alessandra Paoletti, attrice, regista e autrice, e Damiano Ottavio Bigi, danzatore e coreografo per la prima assoluta di That's all Folks!. 

In una scenografia dal tratto incisivo e minimale, una narrazione puramente fisica che parte dalla comparsa dell'essere umano nella storia dell'universo, per tracciare con ironia e leggerezza il suo rapporto effimero con il cosmo. Stessa sala il 24 febbraio alle 21 per lo spettacolo finale del Festival, Firmamento, ultima creazione dell'artista visionario Marcos Morau per la sua compagnia La Veronal. Concepito per un pubblico di millennials ma capace di rapire gli spettatori di tutte le età, con il suo ritmo incessante e in uno sfavillio di costumi, luci e video-animazioni, lo spettacolo vede sei interpreti muoversi in una dimensione onirica, tra reale e metaverso, all'interno di una scenografia che, aprendosi come un gioco di scatole cinesi, sorprende per la sua continua trasformazione. Per il pubblico cieco e ipovedente sarà possibile seguire quanto accade sul palco attraverso le audiodescrizioni poetiche live in dialogo con l'artista a cura di Camilla Guarino e Giuseppe Comuniello (prenotazioni chiuse il 16 febbraio). 

Per la programmazione della Fondazione Teatro di Roma, al Teatro India, dal 21 al 25 febbraio, Vincenzo Pirrotta porta in scena il monologo Storia di un oblio per la regia di Roberto Andò. La ricostruzione della tragica fine di un uomo picchiato a morte dagli addetti alla sicurezza in un supermercato di Lione per il furto di una birra. Spettacoli: da mercoledì a sabato ore 20; domenica ore 17.
Sul palco del Teatro Argentina proseguono invece fino al 3 marzo le repliche di L'albergo dei poveri, spettacolo in prima nazionale di e con Massimo Popolizio, tratto dall'opera di Maksim Gor'kij conosciuta come I bassifondi, o Sul fondo, o ancora Il dormitorio. Nel suo sapiente dosaggio di pathos, denuncia sociale e amara comicità, l'opera è una riflessione filosofica e morale sul destino umano. Tanti gli attori in scena: Giovanni Battaglia, Gabriele Brunelli, Luca Carbone, Martin Chishimba, Giampiero Cicciò, Carolina Ellero, Raffaele Esposito, Diamara Ferrero, Francesco Giordano, Marco Mavaracchio, Michele Nani, Aldo Ottobrino, Silvia Pietta, Sandra Toffolatti e Zoe Zolferino. Riduzione teatrale di Emanuele Trevi. Spettacoli: martedì, giovedì e venerdì ore 20; mercoledì e sabato ore 19; domenica ore 17; lunedì riposo.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande, il 23 e 24 febbraio alle 21 e il 25 febbraio alle 17.30 l'Associazione Culturale Arcadinoè porta in scena Le Bisbetiche Stremate di Giulia Ricciardi (anche in scena) per la regia di Patrizio Cigliano, con Beatrice Fazi e Milena Miconi e con la partecipazione speciale in voce di Giancarlo Ratti. Lo spettacolo è il terzo episodio della Serie Teatrale delle Stremate (in totale 8 episodi), un format di teatro brillante al femminile e un esempio di "teatro seriale". Come per tutta la serie, che indaga il complicato mondo della donna di oggi, la pièce offre uno spaccato di verità spietate, grottesche ed esilaranti sulle donne adulte "sull'orlo di una crisi di nervi". Il 27 febbraio alle 21, in prima nazionale debutta Le cose che t'ho imparato (in replica fino al 3 marzo) di Carlo Picchiotti, per la regia di Siddhartha Prestinari, con Stefano Ambrogi ed Ermenegildo Marciante. Uno spettacolo noir che non disdegna i toni leggeri della commedia divertente, conducendo lo spettatore attraverso un percorso ricco di colpi di scena.
In Sala Piccola, invece, dal 27 febbraio al 2 marzo, ogni sera alle 21, La Pirandelliana presenta lo spettacolo Mio per sempre di Pierfrancesco Franzoni e Loredana Giordano, anche in scena, per la regia di Renato Giordano. Una donna smarrita nella sua indicibile tragedia (un'adolescenza travolta e sconvolta da un orco) aggiusta bambole rotte e abbandonate e, con delicatezza e tormento, le accudisce con amore.

Al Teatro del Lido di Ostia, il 23 febbraio dalle 18 alle 20, nell'ambito della rassegna Educazione Poetica Pubblica, è in programma un laboratorio a cui seguirà una sperimentazione performativa (ore 21) dal titolo Stanze di Eros a cura di Roma Tre Mimesis - Compagnia di arti sceniche del Dipartimento di Scienza della Formazione, con l'ideazione e il coordinamento di Gilberto Scaramuzzo. La performance si avvale delle domande del pubblico, raccolte in forma anonima, per un'educazione sessuale poetica che riveli e ripensi la complessità di Eros. Gli eventi sono gratuiti; per il laboratorio è necessaria la prenotazione a promozione@teatrodellido.it. La performance contiene linguaggio esplicito ed è sconsigliata ai minori non accompagnati.
Il 24 febbraio alle 19 e il 25 febbraio alle 17, Agidi presenta Piccoli Miracoli di e con Paolo Nani, per la drammaturgia di Gitta Malling e con la regia di Frede Gulbrandsen. Una performance poetica e sorprendente che disegna, nel vero senso della parola, il corso della vita, svelandoci il mondo di un disegnatore solitario. Nani utilizza il suo linguaggio corporeo inconfondibile in un affascinante connubio di teatro, musica e arte visiva. 

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo, il 24 febbraio alle 21 e il 25 febbraio alle 17, Stefania Tansini sarà protagonista della performance Of The Nightingale I Envy The Fate (Dell'usignolo invidio la sorte), ideazione e regia di Daniela Nicolò ed Enrico Casagrande. Un affondo sulla figura di Cassandra e sul suo divenire uccello. Un rito sciamanico dove si fondono la stereotipica fragilità femminile e il suo spirito di vendetta infuocato, le funeste visioni del futuro, come la prodezza animale, l'eleganza del gesto in dialogo con una luce mobile che la insegue e la sfida. 

Al Teatro Villa Pamphilj il 25 febbraio, in occasione della Giornata Mondiale della Commedia dell'Arte, si terrà Un palcoscenico per i Commedianti, una giornata a cura di Claudio Ciannarella, Marco Luly e Federico Moschetti, durante la quale, dalle 14 alle 17, giovani attori e attrici che frequentano scuole e corsi di teatro potranno salire sul palco per presentare brevi scene e lazzi legati al mondo della Commedia dell'Arte e delle maschere sotto forma di monologhi e dialoghi. Alle 16, in scena il corto teatrale Misfatto d'amore, con Viviana Simone e Giovanni Solinas, i costumi di Veronica Iozzi e le maschere di Gaia Geri, liberamente ispirato al canovaccio La Creduta Morta contenuto nel Teatro delle Favole Rappresentative di Flaminio Scala. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti con prenotazione a: 06.5814176.

Negli spazi della Pelanda al Mattatoio, fino al 21 febbraio, proseguono le repliche dello spettacolo Il principe di Homburg, a cura dell'Accademia Nazionale d'Arte drammatica Silvio d'Amico. Nel dramma di Heinrich von Kleist, qui con la regia di Valentino Villa, Homburg sogna di essere incoronato, di essere amato, di essere riconosciuto. Ma questi obiettivi si allontanano all'infinito, l'ambizione diventa impossibilità e, di conseguenza, fallimento. Homburg rappresenta dunque il ragazzo moderno in quella fase delicata di transizione tra l'adolescenza e la maturità. In scena gli allievi del terzo anno del corso di recitazione: Ludovica Cerioni, Ludovica Ciaschetti, Giovanni Conti, Andrea De Luca, Riccardo Di Cola, Francesca Iasi, Alessandro La Ginestra, Negar Mojaddad, Michele Montironi, Giuseppe Palmese, Stefano Poeta, Edoardo Raiola, Arianna Pozzi, Vittoria Salamone, Alice Sellan, Leonardo Simone e Virginia Sisti. Spettacoli alle ore 16.30 e 19. Ingresso gratuito con prenotazione.

Per il progetto Qui si impara a... Teatrare, a cura di Opera aps, presso il Teatro Dafne (via Mar Rosso 331 – Lido di Ostia), sono in corso laboratori di teatro e di musical a livello amatoriale e professionale rivolti a tutte le fasce di età: un laboratorio professionale per adulti (fino al 24 giugno, ogni lunedì dalle 18 alle 22), in cui si approfondiscono dizione, impostazione della voce, recitazione comica e drammatica, espressività corporea, drammaturgia ed elementi di regia; un laboratorio amatoriale di teatro per adulti (fino al 26 giugno, ogni mercoledì dalle 19 alle 21) che permette di partecipare a  esercitazioni pratiche di espressività corporea e recitazione comica e drammatica su testi classici e moderni e di apprendere elementi di dizione; il laboratorio di musical per tutti (fino al 29 giugno, ogni sabato dalle 10 alle 13) con lezioni di  recitazione, canto, danza moderna e, anche qui, espressività corporea. Max 15 partecipanti; prenotazione obbligatoria ai numeri 06.5667824 – 335.7518414 (anche WhatsApp).

MUSICA
Torna la grande musica proposta dalla Fondazione Musica per Roma all'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Il 21 febbraio sul palco del Teatro Studio Borgna salirà Ada Montellanico, artista tra le più rappresentative del jazz italiano, per presentare il suo ultimo lavoro, Canto Proibito; sarà accompagnata da Giovanni Falzone (tromba e arrangiamenti), Filippo Vignato (trombone), Jacopo Ferrazza (contrabbasso) ed Ermanno Baron (batteria). Stessa sala il 23 febbraio per il concerto di Gaudiano che porterà dal vivo, in una chiave inedita, le sue prime canzoni, il disco L'ultimo fiore e i suoi ultimi singoli. Sarà affiancato da una special band, tra strumenti acustici e virtuali, lampi di improvvisazione e contaminazioni elettroniche. Il 25 febbraio alle 18, sempre nel Teatro Studio Borgna nell'ambito di Contemporanea, appuntamento con i Solisti del PMCE, live che vedrà protagonisti Manuel Zurria, Paolo Ravaglia e Luigi Ceccarelli, i quali porteranno al pubblico una serie di lavori che hanno in comune una procedura anomala, fatta di lavoro "insieme", per un concerto visionario e sperimentale che trae linfa vitale dalla tecnologia. In Sala Petrassi invece, il 26 e 27 febbraio, continuano i concerti per celebrare i primi 30 anni di carriera del cantautore romano Daniele Silvestri che torna sul palco dal vivo con il resident show Il cantastorie recidivo. Tranne dove diversamente indicato, inizio spettacoli alle ore 21. 

Alla Casa del Jazz in arrivo: il 22 febbraio Andrea Sabatino e Fabio Zeppetella con il loro nuovo progetto Jazz Experiences, un repertorio incentrato su composizioni originali e alcuni standard appartenenti alla tradizione jazzistica. Il 23 febbraio è in calendario il doppio concerto di InControVoce, formato da Gloria Trapani (voce) e Alessandro Del Signore (contrabbasso) e del Tetrad Quartet, con Gianluca Manfredonia (vibrafono), Armando Iacovella (chitarra), Alessandro Del Signore (contrabbasso) e Alessandro Forte (batteria). Il 24 febbraio arriva sul palco Vijaya Trentin che porta al pubblico il concerto Chrysalis con composizioni originali e improvvisazione libera, accompagnata sul palco da Jaromir Rusnak (contrabbasso) e Andrea Lo Palo (batteria). Spettacoli alle 21.
Da non perdere, inoltre, il nuovo appuntamento delle Lezioni di Jazz di Stefano Zenni, che il 25 febbraio alle 11 farà un Ritratto semiserio di Mario Schiano, e quello con L'altra metà del jazz, ciclo di incontri a cura di Gerlando Gatto sul panorama jazz al femminile che il 27 febbraio alle 21 vedrà protagoniste Sara Jane Ceccarelli e Veronica Parrilla.

Questi gli appuntamenti della settimana proposti dall'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il 22 febbraio alle 19.30 (repliche il 23 febbraio alle 20.30 e il 24 febbraio alle 18), nella Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, torna, dopo sei anni di assenza, il direttore estone Paavo Järvi. Insieme a lui, oltre all'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, salirà per la prima volta sul palcoscenico ceciliano il violinista tedesco Augustin Hadelich. Aprirà la serata il Prélude à l'après-midi d'un faune di Debussy, vero e proprio capolavoro della letteratura musicale; seguirà il Concerto per violino di Jean Sibelius, considerato l'ultimo esempio di concerto romantico. Chiude il programma la Quinta Sinfonia di Prokof'ev, la più lunga delle sette sinfonie dell'autore russo e tra le più amate del suo catalogo. 

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Piccola, il 22, 23 e 24 febbraio alle 21, Florian Metateatro presenta Musicarello Shock scritto e diretto da Matilde D'Accardi, interpretato da Valentina De Giovanni e con i costumi di Manuela Stucchi. Un monologo musicale, liberamente ispirato alla vera storia della prima divorziata d'Italia e di molte altre donne, che, attraverso brani che hanno reso immortale la musica leggera italiana negli anni '50, '60 e dei primi '70, ricostruirà con ironia la battaglia per la legalizzazione del divorzio e per il riconoscimento dei diritti delle donne. 

Al Teatro Villa Pamphilj il 24 febbraio alle 11.30 è in programma la lezione-concerto La storia della musica, un tamburo (anzi tanti…) e un pianoforte in collaborazione con Ars Ludi e la Scuola Popolare di Musica Donna Olimpia Impresa Sociale. Con i musicisti Luca Caliciotti, Cristian Manca, Davide Sciarretta e Nathan Scibiwolk (percussioni), Francesco Saverio Galtieri (pianoforte) e Rodolfo Rossi (direttore). Un viaggio alla scoperta di alcuni dei generi musicali più rappresentativi delle diverse epoche con l'ascolto di brani riletti attraverso il pittoresco mondo degli strumenti a percussione. Melodie che spaziano dal '600 ai giorni nostri. A pagamento. Info e prenotazioni: 06.5814176.

CINEMA
Presso la Casa del Cinema a Villa Borghese, il 22 febbraio appuntamento con Buon compleanno, Giuliano: dopo il tributo dello scorso ottobre con la proiezione di otto fra i suoi maggiori successi, si torna a celebrare il ricordo di Giuliano Montaldo proprio nel giorno del suo compleanno. In programma alle 19.30, la proiezione di Vera & Giuliano di Fabrizio Corallo: la storia del grande amore e del fecondo sodalizio artistico che ha legato per circa sessant'anni il regista e la moglie Vera Pescarolo, sua compagna di vita e di lavoro (ingresso gratuito).
Il 25 febbraio alle 16, per la IV edizione del ciclo Cinema e Shoah, verrà proiettato il film Jona che visse nella balena di Roberto Faenza che sarà ospite della serata curata dalla Fondazione Museo della Shoah e condotta da Francesca Nocerino. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria alla mail eventi@museodellashoah.it; info: www.museodellashoah.it.
Fino al 29 febbraio prosegue Carta bianca a Marco Bellocchio che vede uno dei più importanti registi del nostro cinema proporre al pubblico alcuni dei suoi più celebri film, affiancati a una selezione di grandi classici che hanno influenzato il suo immaginario. In programma: L'ora di religione (21 febbraio ore 19.30), Buongiorno, notte (23 febbraio ore 19.30) e Marx può aspettare (24 febbraio ore 17) diretti dallo stesso Bellocchio. Il 25 febbraio, doppia proiezione: alle 11, Citizen Kane di Orson Welles e alle 19.30 Nosferatu di Friedrich Wilhelm Murnau (entrambi in v.o.s.). Prosegue invece fino al 28 febbraio la rassegna Lovestories, un viaggio lungo ottant'anni attraverso alcune memorabili storie d'amore che hanno emozionato gli spettatori di tutto il mondo. Le pellicole proposte questa settimana, tutte in versione originale sottotitolata, sono: The Philadelphia Story di George Cukor (23 febbraio alle 17); Her di Spike Jonze (24 febbraio alle 19.30); Love Story di Arthur Hiller (26 febbraio alle 19.30); Harold and Maude di Hal Ashby (27 febbraio alle 19.30).

Anche per questa settimana il Nuovo Cinema Aquila proporrà al suo pubblico il meglio delle pellicole del 2023. Dal Festival di Cannes il film unanimemente considerato il più apprezzato, tanto dal pubblico quanto dalla critica: Perfect Days di Wim Wenders, per il quale il giapponese Koji Yakusho ha vinto il premio come miglior attore (v.o.s.). Da Venezia arriva, invece, Green Border, l'ultima acclamata opera della veterana Agnieszka Holland (anche in v.o.s.). In programmazione anche il musical Il colore viola, remake del celeberrimo melò 'all-black' di Steven Spielberg, qui alla produzione al fianco di Quincy Jones, e il melò Past Lives di Celine Song (anche in v.o.s.), già presentato a Berlino. Da non perdere, inoltre, il documentario indipendente Smoke Sauna - I segreti della sorellanza di Anna Hints (v.o.s.). Il 25 febbraio, infine, verrà proiettato in anteprima La sala professori di Ilker Catak (v.o.s.), candidato a un Oscar e già vincitore di un premio a Berlino. 

KIDS
Nell'ambito degli appuntamenti dedicati al giovane pubblico dall'Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il 25 febbraio alle 16, nella Sala Santa Cecilia dell'Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, torna lo spettacolo Il mago di Oz, ispirato a una delle più belle fiabe della letteratura di tutti i tempi, scritta nel 1900 dallo scrittore statunitense L. Frank Baum. Allo spettacolo, realizzato in collaborazione con la Compagnia Venti Lucenti, parteciperanno la JuniOrchestra Teen, il Laboratorio Corale 2 e la Schola Cantorum. In replica il 1° marzo. 

Si spostano al Teatro Villa Pamphilj, dal 22 febbraio al 18 aprile, gli appuntamenti di Vincere sé stessi, a cura di Biblioteca della bicicletta Lucos Cozza e Associazione Ti con Zero: ciclo di incontri con donne e uomini di sport, rivolti al mondo della scuola. Per capire, approfondire, imparare, ispirarsi e appassionarsi. Una possibilità di confrontarsi dal vivo – atleta e studente – a tu per tu, per raccontarsi vittorie e sconfitte, forze e fragilità, allenamenti e gare, compagni e avversari. Ogni incontro sarà introdotto dal giornalista sportivo e scrittore Marco Pastonesi. Ospite del 22 febbraio alle 10, sarà Francesca Granzotto, giocatrice di rugby della Urc Capitolina di Roma e della nazionale italiana.
Info e iscrizioni: 06.5814176.

Tra le iniziative promosse da Biblioteche di Roma per bambini e ragazzi, si segnala che il 22 febbraio alle 16.30, alla Biblioteca Casa dei Bimbi, è in programma il corso teatrale Sipario. Le Maschere della Commedia dell'Arte a cura della Ludoteca diffusa Giro Giro in tondo (8-14 anni); info e prenotazione: 06.45460381. Alle 17 invece, alla Biblioteca Enzo Tortora, nell'ambito di Intercult-oons, incontri interculturali per bambini e famiglie attraverso il linguaggio cinematografico, in occasione del Capodanno Cinese si terrà la proiezione del film d'animazione Il piccolo yeti di Jill Culton e Todd Wilderman; info: 06.45460601.
Il 23 febbraio alle 17, per il ciclo di laboratori musicali Europa InCanto: "Leggiamo l'Opera" rivolto a ragazzi 7-12 anni, alla Biblioteca Elsa Morante si terrà la lettura della Cenerentola di Gioachino Rossini; info: 06.45460481/483.
Il 24 febbraio alle 11 infine, alla Biblioteca Joyce Lussu, terzo incontro nell'ambito di Bibliocoatti: giovani fuoriclasse della scienza, progetto di divulgazione scientifica rivolto ai ragazzi 10-13 anni a cura di La Scienza Coatta-APS Tavola Rotonda.

Per le attività promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e rivolte a famiglie e bambini, si segnala che il 24 febbraio alle 10, al Museo di Casal de' Pazzi, è prevista l'iniziativa didattica gratuita Come ottenere il passaporto pleistocenico (per bambini dai 3 agli 11 anni), a cura del Servizio Civile con il supporto di Gian Luca Zanzi e Letizia Silvestri. La giornata prevede una visita interattiva al giacimento preistorico musealizzato e laboratori a tema (prenotazione obbligatoria allo 060608, max 45 partecipanti compresi i minori). Il 25 febbraio alle 11, invece, al Museo dell'Ara Pacis, si svolgerà Tuffo nell'antica Roma, visita didattica a cura delle volontarie del Servizio Civile in collaborazione con Biblioteca Centrale Ragazzi, per famiglie e bambini di 5-10 anni, con attività laboratoriali e letture ad alta voce (prenotazione obbligatoria allo 060608, max 10 bambini più accompagnatore).
Proseguono, inoltre, gli appuntamenti a tema astronomico proposti dal Planetario di Roma: il 24 febbraio alle 12 torna lo spettacolo giocoso e interattivo Girotondo tra i Pianeti, mentre il 25 febbraio Gabriele Catanzaro, nei panni dello stravagante Dottor Stellarium, guiderà i più piccoli alla scoperta del mondo delle stelle con gli spettacoli Vita da stella (ore 12) e Accade tra le stelle (ore 18). 

Al Teatro Villa Pamphilj, il 25 febbraio alle 11, per il quarto appuntamento mensile della rassegna di circo teatrale Comici Camici & Friends, a cura di Società Cooperativa Sociale Comici Camici E.T.S., la Compagnia della Settimana Dopo presenta AREA 52, uno spettacolo di clown teatrale che mescola musica dal vivo eseguita con clarinetto, voce, loop station e theremin, manipolazione di oggetti e teatro di figura, ideato e interpretato da Emanuela Belmonte con le consulenze registiche di Valeria Sacco, Emanuele Avallone e André Casaca. Un oggetto non identificato, probabilmente di origine aliena, è caduto nottetempo dal cielo. Una scienziata americana della NASO viene inviata sul luogo dell'impatto per esaminarlo con sofisticatissime apparecchiature. A pagamento. Info e prenotazioni: 06.5814176.

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Piccola, per Teatro in Famiglia, il 25 febbraio alle 17, viene presentato IMPROCOMICS®, spettacolo di disegni viventi ideato e diretto da Daniele Marcori, con gli attori-improvvisatori Susanna Cantelmo, Alessandro Cassoni, Massimo Ceccovecchi e Deborah Fedrigucci, i disegnatori Vittoria Maria Leonetti e Riccardo Terrana e le musiche di Alessio Granato. Partendo dagli spunti grafici che il pubblico disegnerà prima dello spettacolo, in maniera libera e autonoma, verrà costruita sul momento una sequenza di immagini che saranno proiettate live durante la performance per dare vita a storie sonore. 

Opera aps, nell'ambito del progetto Qui si impara a... Teatrare, propone al Teatro Dafne del Lido di Ostia (via Mar Rosso 327) una serie di laboratori teatrali dedicati anche a ragazzi (tutti i sabati dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19) e ai più piccoli (ogni sabato dalle 15 alle 18) nel corso dei quali si approfondiscono le tecniche di recitazione ma anche quelle di canto e il movimento scenico. Max 15 partecipanti; prenotazione obbligatoria ai numeri 06.5667824 – 335.7518414 (anche WhatsApp).

ARTE
Nell'ambito delle iniziative promosse dalle Biblioteche di Roma, è ospitata fino al 28 marzo, presso la Biblioteca Villino Corsini a Villa Pamphilj, la mostra fotografica Côté e quel che resta di una mostra fotografica... di Michele Fianco i cui scatti in bianco e nero, incentrati su un personaggio immaginario, si prestano a diversi livelli di interpretazione. Visitabile a ingresso libero negli orari di apertura della biblioteca: dal martedì al venerdì ore 9-17 e sabato ore 10-16.

Termina invece il 25 febbraio al Teatro del Lido di Ostia, la mostra Quando arrivano gli Dei con le illustrazioni e le tavole realizzate per l'albo Filemone e Bauci di Ovidio, la nuova pubblicazione della collana "L'età d'oro" di Topipittori, dedicata ai racconti di oggi e ai classici di ieri, tradotto da Cristiana Pezzetta e illustrato da Daniela Tieni. Ingresso gratuito in orario di biglietteria: da venerdì a domenica dalle 17 alle 20 e un'ora prima dell'inizio degli spettacoli.

E sempre il 25 febbraio, si conclude al Mattatoio la mostra I Luoghi e le Parole di Enrico Berlinguer ideata, organizzata e realizzata da Associazione Enrico Berlinguer, curata da Alessandro d'Onofrio, Alexander Höbel e Gregorio Sorgonà e promossa dall'Assessorato alla Cultura di Roma Capitale e dall'Azienda Speciale Palaexpo. Un'esposizione che, attraverso materiali originali audiovisivi, sonori, fotografici e documenti d'archivio, ha ripercorso la biografia di uno dei protagonisti della storia politica del Novecento, segretario del Partito Comunista Italiano dal 1972 al 1984 e leader di rara caratura morale, con l'intento di contribuire a ravvivare il suo lascito politico. Ingresso gratuito dal martedì al giovedì 14-20; venerdì, sabato e domenica 11-19. Ultimo ingresso un'ora prima della chiusura.

Al Palazzo Esposizioni Roma prosegue fino al 24 marzo la mostra Macchine del Tempo. Il viaggio nell'Universo inizia da te, ideata e realizzata da INAF in collaborazione con Pleiadi. Una mostra per raccontare, a grandi e piccini, ad appassionati e curiosi, l'astrofisica e l'astronomia italiana. A corredo della mostra, anche incontri culturali e altri eventi informali e originali come l'aperitivo scientifico che si terrà presso lo spazio Caffè il 21 febbraio alle 18.30, a ingresso libero, dal titolo Le radici storiche dell'astrofisica Italiana con Giangiacomo Gandolfi (INAF Osservatorio Astronomico di Roma) e Antonella Gasperini (INAF Osservatorio Astrofisico di Arcetri).
È visitabile invece fino al 28 aprile la mostra L'Avventura della Moneta, ideata da Paco Lanciano e Giovanni Carrada per la Banca d'Italia. Un viaggio nel tempo, alla scoperta delle principali vicende che hanno caratterizzato la storia della moneta e della finanza nel mondo. Per le scuole la visita è gratuita ma è necessaria la prenotazione. Per il pubblico è consigliata la prenotazione. Orari: dal martedì alla domenica ore 10-20, ultimo ingresso un'ora prima. 

Al MACRO sono in corso e visitabili diverse mostre. A partire da 25 Years of Always Stress with BLESS dedicata allo studio transdisciplinare che lavora ai confini tra moda, design e interventi nello spazio in forma di oggetti, nato nel 1995 dalla collaborazione di Desiree Heiss e Ines Kaag; e Triviale che, attraverso installazioni e video, presenta il lavoro dell'artista francese Pauline Curnier Jardin (1980) con e all'interno del collettivo Feel Good Cooperative, fondato a Roma nel 2020 dalla stessa artista insieme all'architetta e ricercatrice Serena Olcuire e a un gruppo di sex worker trans colombiane. Entrambe le esposizioni sono visitabili fino al 12 maggio.
Ancora visitabili le mostre: "… E Prini", che presenta oltre 250 opere dell'artista Emilio Prini realizzate tra il 1966 e il 2016 (fino al 31 marzo) ed Hear Alvin Here in cui il musicista e compositore statunitense Alvin Curran ripercorre oltre 50 anni della sua ricerca musicale e delle sue varie collaborazioni (fino al 17 marzo).
Tutte le esposizioni sono a ingresso gratuito e visitabili dal martedì al venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Nell'ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali si segnala che al Museo di Roma a Palazzo Braschi ha appena aperto al pubblico il progetto espositivo UKIYOE. Il Mondo Fluttuante, un affascinante viaggio nella produzione artistica giapponese di epoca Edo attraverso una selezione di 150 capolavori tra dipinti, rotoli, ventagli, stampe e oggetti della tradizione nipponica (fino al 23 giugno), mentre nelle sale al pianoterra dello stesso museo, dal 23 febbraio al 17 marzo 2024, nell'ambito di QUOTIDIANA (per la sezione Portfolio) apre a ingresso gratuito la mostra della giovane artista Chiara Enzo che presenta una selezione di dipinti di piccole dimensioni sulla rappresentazione del corpo come superficie ambigua e di confine.
Alla Galleria d'Arte Moderna di via F. Crispi dal 24 febbraio al 26 maggio sarà visitabile invece la mostra Reality Optional. Miaz Brothers con i maestri del XX secolo che espone, in collaborazione con Wunderkammern Gallery, le opere dipinte dal duo artistico Miaz Brothers, per lo più inedite, offrendo al pubblico un viaggio immersivo nel regno della percezione.

Al Museo dell'Ara Pacis è stata prorogata, invece, al 17 marzo Helmut Newton. Legacy, esposizione realizzata in collaborazione con la Newton Foundation, e a cura di Matthias Harder e Denis Curti, che attraverso circa 250 fotografie, riviste e documenti racconta con un nuovo sguardo l'unicità, lo stile e il lato provocatorio del celebre fotografo.
Inoltre, si segnala che nella Casina delle Civette di Villa Torlonia sono ora visibili in un nuovo allestimento due vetrate artistiche policrome, Architettura e Musica, ideate da Enrico Prampolini, ed esposte nella mostra Laboratorio Prampolini#2. Disegni, taccuini e progetti inediti dal Futurismo all'Art Club, tenutasi di recente alla Galleria d'Arte Moderna di via F. Crispi (22 giugno 2023 - 14 gennaio 2024). Le vetrate "futuriste" facevano parte di un ciclo dedicato alle Arti: Architettura, Pittura, Scultura e Musica che si trovava nella casa dell'artista.

Tante anche le iniziative proposte in settimana da Patrimonio in Comune, il programma rivolto a tutti, per far conoscere, attraverso visite, itinerari e incontri, il patrimonio culturale della città.
A partire dagli appuntamenti di Passeggiate romane, il ciclo di itinerari alla scoperta di monumenti, luoghi e spazi della Città eterna, noti e meno noti, che il 21 febbraio alle 15.30 a cura di Stefania Valente, propone una visita alla Casina del Cardinal Bessarione durante la quale verrà posta l'attenzione sulle sue diverse fasi costruttive e destinazioni d'uso lungo i secoli, fino ai giorni nostri (appuntamento in via di Porta San Sebastiano, 8). Seguirà il 25 febbraio alle 10, a cura di Vanessa Ascenzi, Barbara De Petra, Elisabetta Maffioli, Livia Concetta Mugavero e Tania Renzi, una visita con interprete LIS a Porta del Popolo durante la quale si potrà visitare l'interno del monumento e percorrere il camminamento superiore con affaccio sulla piazza e conoscere anche il Centro di Documentazione del Sito UNESCO di Roma, che ha sede nell'edificio (appuntamento in piazza del Popolo nei pressi del fornice di sinistra della Porta). 

Infine, il 27 febbraio alle 14.30 Vanessa Ascenzi condurrà la visita all'interno della Torre del Papito, una delle poche torri medievali romane giunte a noi nella sua interezza, spesso confusa con la Torre Argentina (appuntamento alla Torre, in piazza dei Calcarari).
Tra le visite guidate gratuite proposte dal ciclo aMICi, il 21 febbraio alle 15 presso i Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali è in programma la visita Doppio sogno: museologia e scenografia nel Museo dei Fori Imperiali a cura di Lucia Cianciulli, durante la quale verrà approfondito il rapporto tra il complesso museale, il monumento e la collezione ospitata. Il 22 febbraio alle 14.45 al Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco, a cura di Alessandro Di Ludovico si terrà la visita La narrazione della guerra nell'Impero Assiro: i rilievi di Sennacherib, un racconto per immagini delle spedizioni militari assire nei secoli di maggiore espansione territoriale. Infine, il 27 febbraio alle 16 alla Galleria d'Arte Moderna nell'ambito della nuova mostra Reality Optional. Miaz Brothers con i maestri del XX secolo, si terrà la visita Inediti dialoghi: Miaz Brothers e collezione GAM, che metterà a confronto il duo artistico Miaz Brothers e i capolavori del XX secolo che fanno parte della collezione della GAM.

Per il ciclo Archeologia in Comune, il 23 febbraio alle 15.15 Sergio Palladino condurrà la visita guidata con traduzione in LIS a Monte Testaccio, familiarmente chiamato dai romani "monte dei cocci", il gigantesco accumulo volontario formatosi tra il I e il III secolo d.C., composto da frammenti di anfore destinate al trasporto dell'olio (appuntamento in via Nicola Zabaglia 24; il percorso presenta barriere architettoniche e non è accessibile a disabili motori). A seguire, il 24 febbraio alle 11.30, sempre con Sergio Palladino si potrà visitare il Colombario di Pomponio Hylas, sepolcro di età imperiale dal ricco apparato figurativo, venuto alla luce nel 1831 (appuntamento in via Latina 10, all'interno del Parco degli Scipioni). Infine, il 27 febbraio alle 15.15 sarà Carla Termini ad accompagnare i visitatori alla scoperta del Ninfeo degli Annibaldi, appartenente a una ricca dimora aristocratica e databile tra la fine della Repubblica e l'età augustea (appuntamento in via degli Annibaldi, angolo via del Fagutale).

In settimana proseguono, inoltre, gli spettacoli a tema astronomico al Planetario di Roma che, per il pubblico adulto, propone: Ritorno alla Stelle (21, 22, 23 e 27 febbraio alle 17 e alle 18; 24 febbraio alle 17; 25 febbraio alle 11); Interstellari – il viaggio delle sonde Voyager (21, 23, 25 e 27 febbraio alle 16; 24 febbraio alle 11); Space Opera (22 febbraio alle 16; 24 e 25 febbraio alle 10); La Notte stellata (24 febbraio alle 16 e 25 febbraio alle 17); Ecologia cosmica: figli delle stelle, custodi della Terra (24 febbraio alle 18). 
Per tutti gli eventi, visite e incontri, info e prenotazioni allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19). 

INCONTRI
Sul palco del Teatro Argentina il 25 febbraio alle 11 tornano gli incontri di Luce sull'Archeologia, la rassegna culturale della Fondazione Teatro di Roma dedicata alla millenaria storia dell'Urbe e che quest'anno approfondisce il tema La "villeggiatura" nell'antica Roma: l'otium come sentimento sublime di bellezza ed esperienza di civiltà. Ogni incontro è un viaggio tra testimonianze, ricerche, riflessioni e immagini con il contributo esclusivo di storici, archeologi e studiosi dell'arte. L'appuntamento in programma questa settimana vedrà gli interventi di Alberta Campitelli (Storica dell'arte e dei giardini) su L'eredità del passato nelle ville romane tra Rinascimento e Barocco: modelli e stili di vita; Tiziana Maffei (Direttore della Reggia di Caserta) con Dal piacere al potere: l'evoluzione dei giardini alla Reggia di Caserta; Lina Bolzoni (Scuola Normale Superiore di Pisa) su L'ozio creativo della lettura e della conversazione. Come sempre l'incontro sarà introdotto da Massimiliano Ghilardi e accompagnato dalle anteprime del passato di Andreas M. Steiner e i contributi di storia dell'arte di Claudio Strinati. 

Si concludono le celebrazioni che Roma Capitale ha dedicato al Giorno del Ricordo, la ricorrenza istituita dal Parlamento 20 anni fa per ricordare le vittime delle foibe e l'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra, nel quadro della complessa vicenda del confine orientale d'Italia. Le iniziative, che hanno preso il via lo scorso 9 febbraio, hanno visto in programma incontri nelle biblioteche, approfondimenti, visite guidate, presentazioni editoriali e attività per gli studenti. Il programma si chiude il 23 febbraio alle 15.30 alla Biblioteca Aldo Fabrizi con l'ultimo evento riservato alla classe V liceo von Neumann, Una grande tragedia dimenticata. La vera storia delle foibe: incontro con la scrittrice Giuseppina Mellace sui drammi delle foibe e dell'esodo giuliano, istriano e dalmata. Interverrà anche una testimone dell'Esodo dalle terre del confine orientale. Sarà presente anche il prof. Giorgio Marsan, vicepresidente del Comitato Provinciale di Roma dell'ANVGD (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia). Possono prendere parte all'evento anche i cittadini interessati.
Le iniziative per il Giorno del Ricordo 2024 sono state promosse da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura con il coordinamento del Dipartimento Attività Culturali, in collaborazione con l'Istituzione Sistema Biblioteche Centri Culturali, la Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, la Casa del Ricordo con le associazioni ANVGD (Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) e la Società di Studi Fiumani – Archivio Museo storico di Fiume. Il programma è consultabile su culture.roma.it, sui social Culture Roma e con #GiornoDelRicordo2024.

ATTIVITÀ DELLE BIBLIOTECHE
Tra gli eventi in programma questa settimana nelle Biblioteche di Roma, si segnala che il 21 febbraio alle 17.30 alla Biblioteca Joyce Lussu si svolgerà l'incontro Edicola Digitale e risorse streaming nell'ambito del ciclo di appuntamenti di divulgazione bibliotecaria Biblioteca: istruzioni per l'uso: verrà spiegato come fare ricerche, liste, leggere quotidiani e riviste e cosa sono le risorse open; info: 06.45460351 - joycelussu@bibliotechediroma.it.
A chiusura dell'anno calviniano, alla Biblioteca Raffaello, il 22 febbraio alle 17, Fabio Pierangeli terrà la conferenza In viaggio con Calvino. Polvere e sabbia, con letture da Se una notte d'inverno un viaggiatore, Una pietra sopra, Palomar e Collezioni di sabbia; ingresso libero fino a esaurimento posti.
Il 23 febbraio alle 17, alla Biblioteca Guglielmo Marconi, presentazione del libro Una piuma nascosta di Lisa Ginzburg (Rizzoli, 2024), una storia sul tempo e le stagioni della vita. Evento in collaborazione con Le Storie Libreria Bistrot. Sarà presente l'autrice insieme a Stefania Stefanini e Gilda Diotallevi; info e prenotazione: 06.45460301 - guglielmomarconi@bibliotechediroma.it.
Il 24 febbraio alle 11, alla Biblioteca Vaccheria Nardi, è in programma la presentazione del romanzo La tonaca del prete di Luca Laurenti (Giulio Perrone Editore, 2024), che affronta il tema dell'omosessualità attorno al quale si scontrano convenzioni sociali e pregiudizi. Dialogano con l'autore Stefano Miceli e Tiziana Valentini; info: 06.45460491.

Informazioni, orari e prezzi

TUTTE LE INFO SU 
www.culture.roma.it  
www.culture.roma.it/romacapodarte

E SUI SOCIAL DI ROMA CULTURE
FACEBOOK: cultureroma
INSTAGRAM: cultureroma
TWITTER: culture_roma
#CultureRoma #ContemporaneamenteRoma2022 #contemporaneamenteroma #Pasolini100Roma #romacapodarte2023

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Attività