E' in partenza il programma pubblico della terza annualità de La Zattera, un progetto di coinvolgimento pubblico (Civic Engagement) tra ricerca artistica ed esplorazione urbana e sociale, teso alla realizzazione di un'opera artistica. La Zattera è un dispositivo mobile, un archivio nomade con cui abbiamo raccolto in tre anni, attraverso un processo pubblico e condiviso, le memorie disperse e rimosse di quanti, invisibili, hanno abitato informalmente la città nei 150 anni di Roma capitale, di chi ne ha documentato e testimoniato la realtà e di quelle esperienze di innovazione artistica, culturale e sociale che ne sono nate.
Al termine dei tre anni, si presenta il "carico" di storie, memorie, mappe e tracce che ha raccolto la Zattera nel suo vagare tra i margini delle memorie di Roma capitale. Storie e memorie - esplorate, agite e immaginate, attraverso delle azioni pubbliche che abbiamo chiamato "circostanze", con la Scuola di Urbanesimo Nomade e le tante e diverse realtà incontrate e che rappresentano o sono testimoni delle storie invisibili della città - vengono trasformate negli Itineraria, Memorabilia, Lapidaria e nei Fasti, strumenti di ricordo e di celebrazione di una rinnovata coscienza sociale che può aprirci inedite strade verso un futuro di convivenza.

Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell'Avviso Pubblico Contemporaneamente Roma 2020 – 2021 – 2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Attività