La comunità virtuale diventerà realtà

La social street di Pietralata è già una realtà da qualche mese, grazie al gruppo Facebook Pietralata Roma Social Street, e sabato 14 e domenica 15 febbraio la comunità virtuale diventerà realtà grazie al primo evento realizzato nel quartiere, “Pietralata Strada Aperta”. L’appuntamento, per entrambi i giorni, è dalle 9.30 a Largo di Pietralata.
Si comincia sabato 14 febbraio con la pulizia partecipata di Largo di Pietralata: RetakeRoma, insieme ai volontari e alle associazioni coinvolte in Pietralata Social Street, contribuirà a riportare la piazza e i dintorni al decoro che merita. Chiunque può unirsi, armato di guanti, sorriso e amore per il quartiere e la città in cui vive.
Domenica 15 febbraio, dalle 9.30 alle 11.30, a Largo di Pietralata si potrà fare yoga, con l’Associazione Culturale Yogicamente, e si potranno avere informazioni a indirizzo artistico musicale nel punto Gestalt Counselling di Mauro Campogiani. Ci saranno i libri, tanti libri: TipiattIVi si occuperanno delle letture per bambini, mentre il Bibliopoint Perlasca organizzerà il book crossing e la bibliopesca. Per chi è interessato a scoprire una lingua totalmente sconosciuta, ci saranno le lezioni dimostrative di giapponese e di arabo a cura di Arci Roma. Non possono mancare un mercatino, a cura dell’Antica Sartoria Solidale, e il laboratorio di decoro urbano “La grande bellezza”, a cura del Progetto Well-Fare | Tra mediazione e comunità, costruire il welfare locale. UISP Comitato di Roma – Progetto Area Agio porterà in piazza i giochi e lo sport di strada. E Libera - Associazioni, nomi e numeri contro le mafie, porterà in piazza InfoLibera, un punto informativo sulle sue attività di promozione della legalità. La giornata continuerà dalle 11.30 alle 12.30 al Campo XXV Aprile, in Via Marica, con il torneo di calcio “Chi segna vince”: le due squadre che si sfideranno saranno composte dai giocatori della Liberi Nantes, dell'Ardita e dell'Albarossa. Dalle 12.30 in poi, al Parco di Via Pomona, ci sarà il “social pranzo”: ognuno porta qualcosa e si condivide. L’Orchestra Sambarato ci accompagnerà durante tutta la mattinata.

La piazza sarà un punto vivo di informazione e scambio sulle attività in quartiere. Ci saranno punti informativi su tutte le preziose realtà di Pietralata: il Comitato Tiburtina, per l'uso pubblico delle caserme; Informadarte, che valorizza l'arte in tutte le sue forme, attraverso laboratori, visite animate e attività culturali destinate a bambini e adulti; l’ASD Liberi Nantes, che promuove la libertà di accesso allo sport ai migranti forzati, come rifugiati e richiedenti asilo; l’ASD Ardita, che promuove lo sport popolare, la partecipazione dei tifosi alla gestione diretta del club e il coinvolgimento di questi in attività di tema sociale sul proprio territorio attraverso il modello dell'azionariato popolare; il Comitato Parco Via Pomona, un gruppo di cittadini impegnati nella manutenzione e cura del Parco e in attività di socialità; il Circolo Arci di Pietralata, che promuove la cultura attraverso teatro, cinema e musica; i TipiattIVi, associazione di cittadini impegnati nella riqualificazione culturale, sociale e ambientale del IV Municipio Roma; lo Spazio S.C.U.P. "tutto per tutti" di Via del Peperino 19 e RetakeRoma, movimento spontaneo di cittadini che promuove il decoro urbano e l'orgoglio civico.

Cos’è una social street? È un’esperienza spontanea di solidarietà tra vicini di casa o tra abitanti della stessa strada o quartiere. La definizione di social street può essere diversa a seconda dell'ampiezza dello spazio che si copre e dal tipo di collaborazione che si instaura tra le persone che ne vogliono far parte. Il quartiere infatti è costituito non solo dalle case ma anche e sopratutto dalle persone, dalle associazioni, dai comitati, dalle organizzazioni di volontariato e dai servizi sociali pubblici e professionali, che spesso forniscono anche servizi per gli altri cittadini. Perché partecipare alla social street? Per conoscersi e comunicare, per costruire una rete sociale di quartiere utile a venire incontro alle singole necessità di ogni giorno, per ricevere o dare un aiuto concreto, per condividere informazioni, organizzare attività, prendersi cura del proprio condominio, strada o quartiere.
La costruzione della social street di Pietralata è uno degli obiettivi del Progetto Well-Fare | Tra mediazione e comunità, costruire il welfare locale, finanziato dal Municipio Roma IV e realizzato in ATI dalle Cooperative Sociali Eureka Primo e Parsec e dall’Associazione Culturale Metropolis Europa. Il Progetto mira - attraverso la promozione di relazioni basate su mutualità, reciprocità e relazioni collaborative, conviviali e solidali - a costruire una comunità territoriale competente, capace di riconoscere i propri bisogni e di mobilitare le risorse per soddisfarli.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma