Avete mai sentito le donne raccontare la guerra? Da questa domanda nasce l'iniziativa Contro la Guerra, promossa da Fondazione Rut, Italian Virginia Woolf Society e Alessandra Bocchetti che si svolgerà sabato 15 giugno alle ore 19:00 presso la Libreria Spazio Sette.

"Un evento non sulla pace, ma contro la guerra – hanno affermato Alessandra Bocchetti, Nadia Fusini e Giovanna Martelli, organizzatrici dell'incontro- la Pace è un ideale troppo alto, gli uomini non ne sono capaci, la storia lo dice. Ma parlare male della guerra è possibile anzi diventa un obbligo civico, politico."

Attraverso l'arte di Giosetta Fioroni, una delle artiste viventi più importanti del secondo Novecento, che esporrà eccezionalmente per l'evento la sua opera, WAR e la lettura delle testimonianze raccolte da Svetlana Aleksievi?, giornalista e premio Nobel si racconterà il volto della guerra al femminile.


"Abbiamo scelto le parole di Svetlana Aleksievic che un giorno ha detto: Vorrei scrivere un libro sulla guerra tale da provocare nel lettore nausea e repulsione, così che la sola idea della guerra diventi odiosa e se ne vada la demenza".

All'incontro, Lunetta Savino, Anna Bonaiuto, Iaia Forte, Carlotta Natoli, Bianca Nappi e Simonetta Solder, accompagnate dalla musica di Diana Tajera interpreteranno una selezione di testi della Aleksievi? tratti da due dei suoi romanzi-reportage: "La Guerra non ha volto di donna" e "Gli ultimi testimoni".

Prenotazione obbligatoria al numero 06-40419375

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Attività