Un concerto dedicato ai compositori "figli dell'esilio"

Giovedì 13 dicembre, ore 20:30 all'Oratorio del Gonfalone avrà luogo un concerto dedicato ai compositori "figli dell'esilio". Tre saranno i protagonisti musicali della serata, tutti accomunati dalla necessità di lasciare la propria terra natale per ragioni drammatiche. Mario Castelnuovo-Tedesco (1895-1968), ebreo sefardita, lascia l'Italia in seguito all'emanazione delle leggi razziali del '38.
Il viaggio d'esilio di Kurt Weill (1900-1950), anch'egli ebreo e perseguitato dall'antisemitismo nazista, è invece un filo che si dipana lungo la Francia, il Regno Unito e infine gli Stati Uniti, dove muore cinquantenne. Il pubblico avrà modo di ascoltare in Lieder Parade la drammaticità della precaria condizione di esule del compositore, i cui testi grotteschi riflettono l'influenza di Bertolt Brecht.
Andrés Segovia (1893-1987), noto chitarrista spagnolo, è coinvolto dalle vicende della guerra civile spagnola del 1936, e abbandona la Spagna per approdare in Uruguay, a Montevideo. Di lui sarà eseguito un trittico di pezzi (Preludio, Capricho sin luz, Final madrileño) che esprimono uno stile in parte attinente al Neoclassicismo del Novecento musicale, con punte di malinconia e di folclore.
La serata si concluderà con l'esecuzione di Exsilium per trio di chitarre e violoncello, composta da Fabio Renato D'Ettorre, compositore e arrangiatore dei pezzi degli autori precedenti, concepita come una Rapsodia in forma di Suite.
Matteo Scarpelli, violoncellista che ha all'attivo importanti collaborazioni con orchestre italiane e straniere (Rai di Roma e Torino, Scarlatti di Napoli, Teatro dell'Opera di Roma, Sinfonica Abruzzese, Sinfonica di Sassari, Regionale del Lazio, Royal Symphony Orchestra of Giordania Armed Forced) e il Trio Chitarristico di Roma, nato nel 1983 con l'intento di diffondere il repertorio esistente per questo organico e, al contempo, di proporre la rivisitazione in chiave chitarristica di opere destinate in origine ad altri strumenti, saranno gli esecutori della serata.



Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma