Rappresentazione in forma semiscenica dell'opera in un atto

Mercoledì 5 aprile alle 18.00 all'Auditorium "Ennio Morricone" dell'Università di Roma "Tor Vergata" (Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) sarà rappresentata in forma semiscenica l'opera in un atto "Andante italiano alla belga" con musica di Lucio Gregoretti su testo di Mario Perrotta. L'Ensemble Roma Sinfonietta sarà diretto dallo stesso Gregoretti.

"Andante italiano alla belga" è il racconto delle disumane condizioni di lavoro nelle miniere belghe: ne esce un quadro sconvolgente, che colpisce con forza ed efficacia ancora maggiori di un realistico documentario televisivo.

La musica di Lucio Gregoretti si concentra sull'oggettiva violenza della narrazione, non indugia sulla compassione e non sa che farsene del bello scrivere: è aspra, stringata, violenta. Il protagonista stesso non è affatto visto con compassione, ma raffigurato come un personaggio negativo: è un vecchio italiano, che ha lavorato in Belgio e che, tornato in Italia, è diventato razzista e odia gli immigrati. La musica è in totale simbiosi col testo di Perrotta: si tratta di un monologo, che si svolge come un flusso di coscienza del protagonista, le cui parole sono divise tra un attore, Armando De Ceccon, e due cantanti, il tenore Alberto Petricca e il mezzosoprano Katarzyna Otczyk.

Andata in scena al Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto nel 2012, l'opera è stata accolta con grande interesse dal pubblico e dalla critica e ha avuto un ottimo successo.

Lucio Gregoretti (figlio del regista Ugo Gregoretti) ha studiato a Roma, si è perfezionato con Sylvano Bussotti ed Ennio Morricone e poi in Germania e negli USA. La sua musica viene eseguita da importanti istituzioni musicali italiane e straniere ed è regolarmente presente nei principali festival internazionali di musica contemporanea. Particolarmente attivo nel campo dell'opera e della musica applicata, Gregoretti ha collaborato, tra gli altri, con Giobbe Covatta, Elio delle Storie Tese e Milena Vukotic.

Questo spettacolo è realizzato in collaborazione con la SIAE e fa parte del progetto "Itinerari musicali... per il cinema... per il teatro".

"Andante italiano alla belga",

un'opera di Lucio Gregoretti e Mario Perrotta

sulle disumane condizioni di lavoro degli immigrati italiane nelle miniere belghe negli anni '50 e '60, in bilico tra flusso di coscienza e documento di cronaca.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma