L'Istituto Culturale Coreano presenta un programma dedicato all'armonia tra la musica classica occidentale e quella tradizionale coreana che, oltre a mostrare l'amicizia tra due culture diverse, è pronto a trasmettere un messaggio di speranza e solidarietà.

Sette musicisti coreani, attivi nei conservatori più rinomati della Corea, si esibiranno non solo in brani classici con musiche di F. Borne, A. Piazzolla, L. v. Bethoven, ma anche in musiche tratte da melodie tradizionali coreane, adattate agli strumenti di musica classica. Sarà possibile quindi ascoltare il famoso brano 'You rase me up' con l'accompagnamento dello strumento tradizionale coreano a corde 'Gayageum', e il canto folcloristico 'Arirang' con l'accompagnamento di violoncello, pianoforte e flauto.

Il gruppo che si esibisce, è formato da sette professori di 'Beautiful Mind Charity' (BMC), un'organizzazione di natura diplomatico-culturale che attraverso varie attività cerca di raggiungere le persone meno privilegiate della società in tutto il mondo, ispirati da 'un amore che non si aspetta nulla in cambio'. Tale organizzazione è stata ufficialmente istituita in Corea, il 13 marzo 2007, con il riconoscimento del Ministero degli Affari Esteri Coreano. In riconoscimento alle attività svolte per le persone più fragili di vari Paesi, nel 2016 il Consiglio economico e sociale (ECOSOC) delle Nazioni unite ha riconosciuto a 'Beautiful Mind Charity' lo status consultivo.

Oltre ad attività di volontariato che svolge in Corea 'Beautiful Mind' organizza concerti di beneficienza in tutto il mondo, e questa volta faranno tappa proprio in Italia, visitando i malati di Aids e tante altre persone fragili presso il centro accoglienza della Caritas a Villa Glori. Con la loro musica desiderano condividere un momento di affetto da parte di tutta l'organizzazione verso le persone più bisognose del nostro Paese. Al termine del loro concerto in Italia, si esibiranno anche in Libano, per solidarietà ai rifugiati provenienti dalla Siria e dall'Iraq.

Musiche
di F. Borne, A.Piazzolla, L.v.Beethoven
Brani Tradizionali Coreani, 'Arirang' 'Gayageum Sanjo'
Musiche tratte dalla Colonna sonora 'The Mission', Musical Jekyll&Hide

Musicisti
pianoforte Kang So-yeon, Kim Kyeong-min
Flauto- Cho sun-rang
Violoncello - Bai Il-hwan
Gayageum (Strumento tradizionale coreano) – Kwak Eun-ah
Pansori ( Canto tradizionale coreano) – Tae Soo-bin
Tenore- Kang Youn-jong

Informazioni, orari e prezzi

Istituto Culturale Coreano, Piano 3
Via Nomentana 12 - 00161 Roma
Mercoledì 22 febbraio ore 19.00

Ingresso Gratuito, fino a raggiungimento del numero massimo di posti in auditorium

Dove e quando

Concerti - Vascello in musica: classica senza limiti
Concerti - Assolo. Lucilla Galeazzi in "La mia Voce"