Esistono vari modi di fare un disco. Di suonarlo, di cantarlo. E di pensarlo. Superate (finalmente) le lusinghe tecnologiche attraverso le quali oggi tutto diventa molto facile da realizzare, ciò che davvero rimane non è altro che l’anima di questo o quel disco. Perché si è voluto intraprendere quella direzione e non quell’altra. Perché si è voluto affrontare questo e non quel viaggio. Il Cd che i Blues Factory (Silvana Scarabello e Attilio Costa) hanno portato alla luce si intitola “Big Trip” e sarà presentato domani, 10 maggio a L'Asino che Vola, locale che lo ha visti più volte ospiti, sin dalla sua inaugurazione. "Big Trip" non è un titolo messo lì per caso: è il risultato di un discorso che viene da lontano e con ogni probabilità non si fermerà qui, per il semplice fatto che prima o poi troverà qualcuno pronto a riprenderlo e a svilupparlo. Silvana Scarabello rappresenta una delle voci più interessanti e autentiche della scena musicale italiana e straniera, mentre Attilio Costa ha affinato negli anni una tecnica chitarristica strabiliante e ormai riconosciuta da tutti. Un connubio ideale e perfetto di due anime che hanno fatto del blues la loro madrepatria, sviluppando un sound riconoscibile e riuscendo a sorvolare con leggerezza (guardandoli dall’alto) tutti i luoghi comuni legati al genere. Il risultato è appunto un “grande viaggio”.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti