con Maurizio Pizzardi e Massimo Nardi

In questo progetto ciascuno dei protagonisti dà il proprio contributo alla definizione di un repertorio originale che si articola in una alternanza di brani tonali e modali.

Le composizioni, tutte strumentali, provengono da diverse esperienze musicali. Pur nel rispetto delle loro peculiarità sono arrangiate, elaborate e combinate tra loro sperimentandone un amalgama proprio. Il suono totalmente acustico è caratterizzato dalle chitarre classiche e dalle chitarre classiche preparate con corde di metallo in accordatura aperta.

La musica si dichiara, in maniera più o meno evidente, legata ad una tradizione.

Si svelano così suggestioni di una memoria classica, popolare e latina, altre volte riecheggia il fascino antico delle launeddas nei brani dove la melodia si dipana in lunghe sequenze di frasi, si rigenera con minime varianti, si muove, più o meno velocemente, da un tema ad un altro in una continuità mai interrotta da cambi repentini.

C’è sempre, in ogni caso, la ricerca di un misurato equilibrio che trae ispirazione e vitalità dai rumori e dai suoni di un ambiente naturale e diventa, con metodo artigianale, forma musicale organizzata.

Maurizio Pizzardi ha una vasta esperienza nel campo della musica moderna, maturata in anni di lavoro come chitarrista e compositore, nelle più disparate situazioni: dal jazz alla canzone d’autore, dal rock alle colonne sonore di film, dalla composizione all’arrangiamento. Le sue composizioni non hanno uno stile definito ma accarezzano le sonorità mediterranee e latino americane.

Massimo Nardi ha iniziato lo studio della musica delle launeddas nella seconda metà degli anni ‘70 effettuando una ricerca sul campo durante la quale incontra il maestro Dionigi Burranca.

L’obiettivo di trascrivere per chitarra le suonate delle launeddas lo spinge ad elaborare una tecnica appropriata che non si limita soltanto alla riproposizione del repertorio tradizionale ma diventa spunto per la composizione di brani originali che si pongono in continuità diretta con la tradizione.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma