Nell'ambito del Convegno "Sibelius e l'Italia" eseguono musiche di Sibelius e Respighi

Concerto con Satu Jalas, violino, Folke Gräsbeck, pianoforte – musiche di Sibelius e Respighi.

Nell’ambito del Convegno “Sibelius e l’Italia”, Satu Jalas, nipote del celebre compositore finlandese e Folke Gräsbeck, esperto del repertorio pianistico sibeliano, eseguono musiche di Sibelius e Respighi per violino e pianoforte, il 29 ottobre nella Sala Accademica del Conservatorio “S.Cecilia” alle ore 18:30.

Con il Convegno internazionale di studi interdisciplinari “Sibelius e l’Italia”, dislocato in tre sedi romane – il 28 ottobre al Parco della Musica nel Museo degli strumenti musicali dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il 29 ottobre al Conservatorio “Santa Cecilia” in via dei Greci e il 30 ottobre all’Institutum Romanum Finlandiae a Villa Lante al Gianicolo, passeggiata del Gianicolo 10 – si giunge al cuore delle celebrazioni italiane del 150° della nascita di Jean Sibelius (1865-1957), uno dei più popolari compositori sinfonici del XX secolo e uno degli uomini più rappresentativi della Finlandia.

Il convegno presenta nuovi studi sulle risonanze che il maestro ha accolto e trasmesso nel rapporto fruttuoso con l’Italia percepita come terra ideale, sorgente di natura e arte figurativa: dal rapporto con Busoni a Helsinki ai viaggi tra Venezia Firenze Rapallo Napoli Capri Roma, della quale scrisse «Di tutte le città che ho visto Roma è la più bella e la più aristocratica».

L’evento è rivolto sia agli addetti ai lavori che al pubblico. Molte le tematiche interdisciplinari presenti, fra cui il “paesaggio sonoro” dell’Italia rivissuto attraverso incisioni discografiche d’epoca delle musiche che Sibelius ascoltò nel nostro Paese, che continuò sempre ad amare: dopo il primo concerto nel 1904 a Bologna, diretto da Arturo Toscanini, le sue musiche furono spesso eseguite; nel 1916 fu nominato Accademico onorario di Santa Cecilia, per la quale nel 1923 diresse all’Augusteo un concerto monografico (Finlandia, Pelleas, Il ritorno di Lemminkäinen, Seconda Sinfonia); nel luglio 1929 il Governo Italiano gli conferì l’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce della Corona d’Italia.

Nell’ambito del convegno sono programmati due concerti di grande rilievo internazionale: il 28 all’Auditorium il pianista Leif Ove Andsnes; il 29 al Conservatorio la violinista Satu Jalas, nipote di Sibelius, e il pianista Folke Gräsbeck.

Il convegno fa parte del progetto coordinato da Musicaimmagine con l’Ambasciata di Finlandia e l’Institutum Romanum Finlandiae: mostre, film, concerti, seminari, conversazioni, realizzati nel 2015 da istituzioni come Teatro La Fenice di Venezia, Arena di Verona, Orchestra laVerdi di Milano, Orchestra regionale delle Marche, Festival Pucciniano, Festival Sibelius nel Golfo del Tigullio, Teatro Comunale di Monfalcone, Museo della Musica di Bologna.

Il convegno si conclude nella splendida Villa Lante al Gianicolo, affacciata sulla più suggestiva e panoramica vista della Città eterna.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma