Torna a suonare l'organo di Santa Teresa d'Avila

In occasione del V centenario dalla nascita della santa castigliana, domenica 10 maggio alle ore 19,30 nella chiesa neomedievale di Santa Teresa d'Avila, in Corso Italia 37, si terrà un inedito concerto d'organo. Si tratta di un evento molto atteso dai padri Carmelitani Scalzi e da quanti conoscano le vicissitudini di questo importante strumento che non suona in concerto da oltre trent'anni. L'organo in questione è opera del costruttore cremasco Agostino Benzi, formatosi nella bottega della ditta Inzoli, e risale al 1930 (c'è solo un altro organo a Roma dello stesso autore, posteriore di sei anni, e si trova nella chiesa di S. Maria Ausiliatrice). Purtroppo questo strumento non versa in buonissime condizioni, ma gli organizzatori del concerto vogliono lo stesso puntarci sopra i riflettori per cominciare a raccogliere dei fondi da destinare al suo restauro e mantenimento. A tale scopo è stato invitato a suonare l'organista Luca Purchiaroni, che presenterà un programma variegato e di sicuro interesse, comprendente autori come Bach, Buxtehude, Mendelssohn, Lemmens, Vierne e Widor, per mettere in luce il più possibile le potenzialità fonico-timbriche di questa preziosa macchina sonora.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma