Dopo i successi del Messiah di G. F. Haendel e della Cavalleria Rusticana di Mascagni, ritorna la grande musica al Palladium con l'Orchestra Roma Sinfonica e il Coro Roma Tre, diretti da Isabella Ambrosini.
L'ultimo appuntamento del 2016 per la Stagione al Palladium presenta anche stavolta un cast di giovani solisti emergenti per un concerto che mette a confronto due compositori e due secoli della musica sacra francese: il 600 di M.A Charpentier e l'ottocento di C. Saint-Saens.
Fra massimi esponenti della musica francese del periodo barocco, Charpentier fu allievo a Roma di Giacomo Carissimi dal quale apprese la tecnica dell'oratorio. Il Te Deum H 146, brano notissimo ed amato dal grande pubblico – la cui celebre fanfara iniziale è stata adottata dall'Unione Europea come proprio inno - si inserisce nel solco della grande fioritura della musica vocale ed operistica, mettendo in luce i rapporti fecondi fra la scuola francese e la scuola romana.
Al barocco tedesco di Bach, venato però dal lirismo della musica sacra francese dell'800, si ispira invece l'Oratorio de Noël di C. Saint-Saëns, che fu anche lui, al pari di Bach, valentissimo organista. Composto a soli vent'anni ed in soli 11 giorni, affascina per la sonorità velata, romantica e calda, rischiarata in alcuni movimenti dal fraseggio scintillante dell'arpa, gli scarni recitativi narrativi, l'omofonia del coro in forma di corale, e le dense atmosfere contemplative che rivelano il perseguimento di un ideale classico volto a ritrovare l'identità della musica francese.

Direttore Isabella Ambrosini
Ayoung Lee, soprano
Silvia Pasini, mezzosoprano
Anna Konovalova, contralto
Youci Yanes Ortega, tenore
Alessio Quaresima Escobar, basso

Informazioni, orari e prezzi

Teatro Palladium
ore 20,30

Biglietto:
platea 12 euro, galleria10 euro, studenti 5 euro

Info e prenotazioni:
sms 333 3694605,
info@associazioneculturaleincanto.it

Dove e quando

Concerti - Vascello in musica: classica senza limiti