Il tour teatrale per tutto il pubblico che ama la musica di De André

Reduce dal successo al 64° Festival di Sanremo, che lo ha visto aggiudicarsi con “Invisibili” il prestigioso Premio della Critica Mia Martini, Cristiano De André riprende il suo viaggio live che lo vedrà impegnato nei prossimi mesi sui palchi dei principali teatri italiani in versione semiacustica: venerdì 28 marzo, dalle ore 21, sarà in concerto all’Auditorium Conciliazione.
Il tour teatrale, prodotto da International Music, toccherà le città più importanti, ma anche i teatri più piccoli di cui l'Italia vanta la tradizione, per raggiungere tutto il pubblico che ama la musica di De André.
Nei concerti, in cui non mancheranno grandi sorprese, proporrà una nuova rivisitazione del suo repertorio e di quello del grande Fabrizio - del quale è ormai divenuto l'unico vero interprete - come ha dato prova anche sul palco dell’Ariston durante la serata “Sanremo Club”, regalando una toccante reinterpretazione del brano “Verranno a chiederti del nostro amore”.
Lo spettacolo sarà dedicato ai suoi brani - dai successi più amati dal pubblico alle canzoni del più recente lavoro discografico "Come in cielo così in guerra" (Nuvole/Universal), ma tornerà anche dentro l'universo artistico e quotidiano di Faber, raccontandolo affettuosamente con la sensibilità che solo un figlio d’arte con le sue doti di polistrumentista può regalare. Un’eredità complessa che Cristiano ha atteso a lungo prima di reinterpretare, ma che infine ha fatto sua, attingendo dalla memoria e intrecciando le note dei celebri versi di Fabrizio con i ricordi della sua vita con lui.
In scaletta “Se ti tagliassero a pezzetti”, “Nella mia ora di libertà”, “Smisurata preghiera”, “Verranno a chiederti del nostro amore”, “Crêuza de mä”, “Amico fragile”, “Quello che non ho”, “Fiume Sand Creek”, “Il Pescatore”, e molti altri ancora.
Virtuoso polistrumentista (chitarre, violino, tastiere, bouzouki), Cristiano sarà accompagnato dai suoi inseparabili musicisti: Osvaldo Di Dio alle chitarre, Davide Pezzin al basso e contrabbasso, Davide Devito alla batteria e percussioni. Insieme hanno percorso la strada della musica di Cristiano e sul palcoscenico condividono uno spazio rarefatto di suggestioni personali, di atmosfere intime ma anche di musica suonata e grandi aperture all'intero orizzonte “deandreiano”.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma