Non un semplice concerto di musica elettronica ma un percorso sensoriale

Dalla musica per percussioni a quella per i dati informatici: datamatics [ver. 2.0], secondo appuntamento con Ryoji Ikeda, non è un semplice concerto di musica elettronica ma un percorso sensoriale in cui dati analogici sono traslati nel codice digitale. Una trasformazione utile a combinare rappresentazioni astratte e figurative della materia e contemporaneamente a sottolineare la presenza dei 'dati invisibili' che ci circondano nella nostra quotidianità. datamatics [ver. 2.0] è, soprattutto, una performance live in cui suoni, luci e forme geometriche semplici, bianco e nero si alternano, ipnotizzando letteralmente lo spettatore, mettendo alla prova la sua attività sensoriale, trascinandolo in un universo digitale irriconoscibile e privo di coordinate.

Cosa c'è al centro di mondi differenti e, solo in apparenza, lontani? Per la trentatreesima edizione di Romaeuropa Festival al centro ci sono le storie, tutte le visioni e suoni dei suoi 300 artisti ospiti. Al centro c'è la danza, il teatro, l'arte visiva analogica e digitale, la performance e lo spettacolo dal vivo, come strumenti e mezzi in grado di mettere in comunicazione idee e realtà agli antipodi. Dal 19 settembre al 25 novembre quattro continenti convergono tutti al centro della città eterna, trasformando Roma nel cuore dello scambio tra mondi, tra diversità culturali e geografiche, che si amalgamano in una sola, grande narrazione, che noi chiamiamo Romaeuropa Festival 2018.

Appartiene ad un evento principale:


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma