Il duo presenta il suo primo album "Madera Balza"

Monica Demuru e Natalio Mangalavite in concerto al Teatro Villa Pamphilj domenica 18 novembre alle ore 11.30, per presentare il loro primo album 'Madera Balza', uscito il 5 ottobre per la T?k Music di Paolo Fresu.

 

Il disco contiene 17 brani che spaziano tra repertorio di tradizione folk, pop, cantautorale, jazz (da De André e Conte a Victor Jara a Piazzolla, De Moraes e Jobim), e creazioni originali ispirate a due dei temi guida del festival Time in Jazz 2015 e 2016, le Ali e i Piedi, che hanno svolto anche la funzione unificante dell'intero progetto riuscendo a raccordare i vari brani tra di loro. Tutto questo sempre all'insegna di una forma canzone fortemente narrativa e aperta all'improvvisazione, sintesi delle provenienze latine di entrambi anche se lontane tra loro (Sardegna e Argentina).

Demuru e Mangalavite (per entrambi si tratta dell'esordio con l'etichetta di Paolo Fresu) sono accomunati da una propensione per la gioia del gesto creativo, una tensione aperta alla brillantezza vitale del suono che si intreccia con una ricerca originale di melodie e arrangiamenti la cui cifra percussiva e jazz-pop generi una creatura musicale meticcia.

Il duo nasce nel 2010 come eco dei vari incontri musicali dei due a partire dal 2005, anno della pubblicazione de "L'amico di Cordoba" del trio Javier Girotto, Natalio Mangalavite e Peppe Servillo in cui Demuru era voce ospite e Mangalavite autore ed esecutore al pianoforte e ai synth.

E se l'idea di registrare i brani frutto del lavoro che il duo da quattro anni portava in giro per l'Italia era già nelle loro intenzioni, la spinta decisiva è venuta da Fresu stesso che in occasione della loro partecipazione a Time in Jazz nel 2016 li invita ad incidere l'album per la sua etichetta.

 

Monica Demuru - voce

Natalio Mangalavite - pianoforte, tastiera elettrica e voce

 

 

 


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma