Martina Lopez e Alfredo Persichilli, violoncelli

Programma:

Georg Friedrich Händel (1685-1759) Sarabanda in re minore

Gioacchino Rossini (1792-1868) dal Barbiere di SivigliaCavatina di Figaro-Cavatina di Rosina -Finale "Di sì felice innesto"

Gaetano Donizetti (1797-1848) dall' Elisir d'amore Una furtiva lagrima Duetto sulla "Lucia di Lammermoor"

Giovanni Battista Pergolesi (1710-1736)dallo "Stabat Mater" Eia mater fons amoris- Fac ut ardeat con meum

Giuseppe Verdi (1813-1901) Tre fantasie su "Macbeth", "Rigoletto", "Trovatore"

Niccolò Paganini (1782-1840) Variazioni di bravura sul tema "Dal tuo stellato soglio" dall'opera "Mosè " di G. Rossini

Astor Piazzolla (1921-1992) Oblivion - Libertango

Martina Lopez

è nata a Firenze nel 1988, ha iniziato lo studio del violoncello all'età di sette anni

sotto la guida del M° Damiano Puliti e si è diplomata nel 2005 con il massimo dei voti e la lode. Ha frequentato poi il biennio postdiploma presso l'Universität Mozarteum di Salisburgo con il M° Clemens Hagen. Vincitrice di numerosi concorsi nazionali e internazionali, si è esibita come solista nelle sale di tutta Europa (Vienna, Zagabria, Bucarest, Salisburgo) e ha inciso lo "Stabat Mater" di

Boccherini per la SONY. E' stata premiata con il "Gonfalone d'argento della Regione Toscana" per le sue eccezionali doti artistiche. Dal 2007, dopo aver vinto il concorso internazionale indetto dalla Fondazione Teatro alla Scala di Milano, ricopre il posto di concertino dei violoncelli presso l'orchestra del teatro e la Filarmonica della Scala.

Alfredo Persichilli,

nato a Roma, si è diplomato a 17 anni con il massimo dei voti e lode sotto la guida del M° George Schultis. Ha svolto una intensa attività concertistica in tutto il mondo, eseguendo i più importanti concerti del repertorio violoncellistico con orchestra (Schumann alla Tonhalle di Zurigo, Variazioni Rococò di Tchaikovsky a Basilea e Brema, Haydn a Budapest). Ha registrato l'integrale dei trii per archi di Schubert e Webern insieme a quelli di Schönberg, Petrassi e Reger. E' stato interprete di numerose composizioni contemporanee, classiche e d'avanguardia

(Petrassi, Sciarrino, Lombardi, Boccadoro, Holliger, Sollima). Tra queste, alcune sono state espressamente dedicate a lui. Dal 2007, dopo aver vinto il concorso internazionale indetto dalla Fondazione Teatro alla Scala di Milano, ricopre il ruolo di primo violoncello presso l'orchestra del teatro e nella Filarmonica della Scala.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma