Primo appuntamento autunnale al Contestaccio

Mercoledì 11 ottobre primo appuntamento al Contestaccio con la Emmet Ray Manouche Orkestra  nuovissima orchestra jazz-manouche ideata dal cantautore romano Piji in omaggio al personaggio inventato da Woody Allen ed interpretato da Sean Penn nel film "Accordi & Disaccordi". Repertorio esclusivamente "manouche" e prevalentemente Django Reinhardt con qualche fuoriuscita cantata. L'orchestra è la reunion dei principali esponenti romani del genere uniti dalla musica di Django e di Emmet Ray. Emmet Ray è "il" musicista manouche per antonomasia. Nottambulo e poetico, con la chitarra sempre in mano, una sigaretta o un whisky nell'altra ed una vera e propria venerazione per Django Reinhardt, colui che inventò il genere "Gipsy Jazz" nella Parigi degli anni Trenta. Un progetto da ascoltare con attenzione o da ballare sfrenatamente con swing, che saprà stupirvi con un ricco cocktail di colori e repertori diversi, con raffinatezza e allegria, con virtuosismo e passione, regalando a chi ascolta un entusiasmo davvero contagioso.  

Ad aprire la serata, prima dell'inizio del concerto,  DJ SET e Lezione Gratuita di Balboa a cura di Bunny Donowitz. Al termine del live il DJ SET Swing Brewery a cura  Bunny Donowitz & Lucie Q.

Il Jazz Manouche (anche noto come Gipsy Jazz, Gipsy Swing o Hot Club Jazz) è uno degli stili del jazz. Si definisce Jazz Manouche lo stile musicale melodico cadenzato in cui trovano la massima espressione gli strumenti a corda (chitarre, bassi, violini...), tipico delle band tzigane. Questo genere musicale trae la sua origine dall'irripetibile esperienza artistica del chitarrista Django Reinhardt, che ne è considerato l'ideatore e il suo massimo esponente: egli ha reso possibile l'unione tra l'antica tradizione musicale zingara del ceppo dei Manouches e il jazz americano. Il frutto di questa unione è un genere che coniuga la sonorità e la creatività espressiva dello swing degli anni trenta con il filone musicale del valse musette francese ed il virtuosismo eclettico tzigano.

Balboa: un ballo elegante dai passi piccoli e veloci Il Balboa è conosciuto per i suoi ritmi veloci, il suo footwork elaborato ed elegante e la sua posizione chiusa e stretta. Questo ballo swing che è nato tra gli anni '20 e gli anni '30 a Orange County in California trova sempre più appassionati. La comunità Balboa sta crescendo e con loro i numerosi workshop e festival in tutto il mondo. I piccoli passi e il poco spazio che viene occupato dai ballerini risalgono alle norme rigide delle ballroom in quella zona della California. In questo contesto sarebbero da nominare i ballroom Rendezvous e Pavilion – le ballroom più "ardenti" dell'epoca nella California del Sud. Questo ballo prende il suo nome dalla penisola Balboa in California. Proprio a causa, o grazie, all'affollamento delle ballroom che erano già piene e non potevano più permettere altri balli; come per esempio il Charleston che con i suoi kick accentuati occupava molto spazio; serviva un'alternativa: è così è nato il Balboa.

Ore 21.00:

DJ SET e Lezione Gratuita di BALBOA a cura di Bunny Donowitz

Ore 22.00:

EMMET RAY MANOUCHE ORKESTRA in concerto

Ore 23.45:

DJ SET a cura di Lucie Q & Bunny Donowitz (Swing Brewery)


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma