La musica contemporanea alla Biblioteca Nazionale

In occasione della festa della musica la Biblioteca Nazionale aprirà le porte alla musica contemporanea con il compositore Alessandro Annunziata che donerà alla Biblioteca le sue opere per dare inizio a un percorso di raccolta e valorizzazione della produzione musicale dei nostri tempi.

Questo sarà il primo di una serie di incontri, curati dalla Biblioteca Nazionale e dall'Istituto di Bibliografia Musicale, protagonisti figure di spicco della nuova musica italiana, che avranno un duplice scopo: creare una collezione di musiche di autori contemporanei all'interno della Biblioteca Nazionale ma soprattutto instaurare un rapporto fra le carte, immobili, e la vitalità di chi le ha create e di chi si fa interprete del pensiero dell'autore. Tutto questo per sfatare l'opinione diffusa fra i più: la musica contemporanea è incomprensibile.

La musica contemporanea è davvero così? Agli autori il compito di smentire questo pregiudizio, guidando il pubblico in un itinerario alla scoperta del loro pensiero musicale, affiancati dagli interpreti, figure in carne e ossa, per illustrare la genesi compositiva di un'opera, mettere in evidenza lo stretto rapporto che intercorre fra autore ed interprete, e rendere tutto ciò attuale e vitale, per colmare il divario che da sempre esiste fra ascoltatore e autore "moderno". Verranno eseguiti in prima esecuzione assoluta brani dai dedicatari delle opere: Pier Paolo Iacopini saxofono, Leonardo Marchese clarinetto, Angelo Colone chitarra. Al pianoforte Francesco Del Fra.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma