Omaggio al compositore argentino Anibal Troilo

Per questa stagione 2014/2015 il Coro Latinoamericano di Roma diretto dal maestro Eduardo Notrica, ha deciso di rendere omaggio, nell’ambito dei suoi concerti, al compositore e famoso bandoneonista Aníbal Troilo. Accompagnati dai virtuosismi del bandoneonista argentino Jvier Salznisky.
Aníbal Troilo, nasce a Buenos Aires nel 1914, ricorrono infatti i 100 anni della sua nascita. I suoi genitori lo chiamavano “Pichuco”. Il suono del bandoneón di Anibal Troilo é facilmente riconoscibile por la sua particolarità di delicatezza, esprimendo personalità e sentimento nell’espressione. Come compositore si caratterizza con le melodie semplici e delicate del suo tango, con pause e riprese rapide, riuscendo a descrivere ambiente ed atmosfere tipiche dei quartieri e dei locali della Buenos Aires dell’inizio del secolo scorso. Nel repertorio del Coro Latinoamericano di Roma Romance de barrio (1951), La Trampera (1947), caratterizzate dal virtuosismo che Aníbal Troilo riesce a dare con il suo bandoneón. Le atmosfere un po’ fumose e malinconiche delle milonghe argentine le troviamo anche nel brano Perfidia (1939) di Alberto Domínguez, un famosissimo bolero cantato dai più importanti interpreti del Novecento. Tambores condomberos, Azabache, un candombe, ritmo presente tra le popolazioni africane sviluppatosi soprattutto sulle sponde del Rio de la Plata durante l’epoca coloniale.
(Gianna Tudini)

Festa dello Spazio! - Omaggio al compositore argentino Aníbal Troilo.
Coro Latinoamericano di Roma diretto da Eduardo Notrica
Javier Salznisky - bandoneón


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma