L’ultimo appuntamento prima di Pasqua de I lunedì musicali al PIMS propone un affascinante tuffo nella polifonia sacra, tra Rinascimento e musica d’oggi. Il concerto di Lunedì 25 marzo alle 19 nella Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra (Piazza Sant’Agostino, 20a) è con il Coro Polifonico del Pontificio Istituto di Musica Sacra, diretto da Monsignor Valentino Miserachs Grau. Accanto ai sommi polifonisti italiani e spagnoli attivi nel Cinquecento (Palestrina, Victoria, Guerrero), il programma prevede anche uno sguardo sulla produzione di alcuni tra i più attivi compositori del nostro tempo, quali Armando Renzi, Domenico Bartolucci e Valentino Miserachs Grau.

Programma:

Luca Marenzio:

Estote forte

Giovanni Pierluigi da Palestrina:
quantus luctus
Super flumina Babylonis
Sicut cervus
Paucitas dierum, Manus tuae
Tribulationes

Tomas Luis de Victoria:
Ecce quomodo moritur iustus

Francisco Guerrero:
Ave Maria

Armando Renzi:
Sicut ovis

Domenico Bartolucci:
Ave Regina coelorum

Valentino Miserachs:
Adoramus te Christe

Valentino Miserachs Grau è nato a Sant Marti Sesgueioles (Barcellona) nel 1943 e ha affiancato per tutta la giovinezza gli studi musicali a quelli teologici, filosofici ed umanistici. Nel 1963 si è trasferito a Roma, presso il Pontificio Collegio Spagnolo, per compiere gli studi di teologia alla Pontificia Università Gregoriana, dove nel 1967, dopo essere stato ordinato sacerdote, ha ottenuto la licenza in Sacra teologia. Nel campo musicale ha conseguito la licenza in Canto gregoriano e il magistero in Composizione sacra al Pontificio Istituto di Musica Sacra, e dopo avere frequentato il Conservatorio A. Casella de L’Aquila e quello romano di Santa Cecilia, ha conseguito i diplomi in Composizione in Organo e Composizione Organistica, con il massimo dei voti, presso il Conservatorio N. Piccinni di Bari. È stato organista della Cappella Giulia in San Pietro e, dal 1973, è Maestro della Ven. Cappella Musicale Liberiana della Basilica di Santa Maria Maggiore, per la quale ha composto numerosi lavori destinati al solenne servizio liturgico. È Canonico della Patriarcale Basilica di Santa Maria Maggiore, Prelato d'Onore di Sua Santità e Protonotario Apostolico. È stato docente di Composizione presso il Conservatorio E. R. Duni di Matera e, dal 1995 al 2012, è stato Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra, dove è professore ordinario di Composizione e di Direzione polifonica. Tra le sue composizioni figurano gli Oratori Beata Virgo Maria, Ecclesiae Christi typus et mater, Stephanus, Isaia, Mil anys, Pau i Fructuós e Noces de Sang, per soli, coro e orchestra; i poemi sinfonico-corali Nadal ed Esclat berguedà; la Suite manresana e Pucciniana per grande orchestra; un'infinità di musica liturgica in latino e nelle lingue vive... Le sue composizioni sono pubblicate dalla Cappella Liberiana e dal PIMS, dalle Edizioni Carrara, Paoline e LDC di Torino. Da parte di queste ultime è stata effettuata anche la registrazione su CD. Tra le onorificenze conferitegli, figurano il titolo di Officier de l'Ordre des Arts et des Lettres e di Chevalier de la Légion d’Honneur della Repubblica francese, la Encomienda de Alfonso X el Sabio dello Stato spagnolo e la Creu de Sant Jordì della Generalitat della Catalogna. È canonico onorario della Cattedrale metropolitana e primaziale di Tarragona. È Accademico pontificio.

Il Coro polifonico del Pontificio Istituto di Musica Sacra è un organismo stabile formato dagli studenti dei corsi accademici di Canto Gregoriano, Composizione, Direzione di Coro, Musicologia e Organo dell’Istituto stesso. Al termine degli studi essi sono destinati a ricoprire incarichi di prestigio nelle maggiori istituzioni musicali dei loro paesi di provenienza. Attraverso la mobilità degli studenti legata sia al conseguimento dei gradi accademici che al continuo rinnovarsi delle immatricolazioni, il coro acquisisce fluidità e si arricchisce di convergenze internazionali. I cantori provengono infatti da tutto il mondo, formando un insieme umano vasto ed eterogeneo, con un amalgama vocale dotato e flessibile. I cantori sono spesso richiesti dalle più importanti istituzioni musicali di Roma per produzioni di prestigio. All’interno del coro si crea ogni anno anche un ensemble vocale articolato diversamente a seconda del repertorio da eseguire: I Cantori del Pontificio Istituto di Musica Sacra. Si tratta di vocalisti che svolgono una intensa attività artistica nelle più importanti istituzioni musicali italiane ed estere. Il Coro Polifonico si esibisce in importanti avvenimenti liturgici e concertistici, e canta spesso per il Santo Padre in occasioni di particolare rilievo. Ha effettuato numerose tournées in Italia e all’estero, ed è presente ad ogni atto accademico del Pontificio Istituto di Musica Sacra.

Informazioni, orari e prezzi

Sala Accademica
Ore 19,00

Biglietteria in sede

Intero 10€ - Ridotto 8€

Riduzioni varie

(gratuito per studenti di ogni ordine e grado)


06. 6638792

http://www.musicasacra.va

pims@musicasacra.va

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti