Suor Mai Thi Xuan Huyen e Martina Loncar

Il Pontificio Istituto di Musica Sacra prosegue la sua ricca programmazione concertistica dando spazio ai giovani talenti. Le protagoniste del prossimo appuntamento, in programma lunedì prossimo, sono due studentesse dell’Istituto, le organiste Suor Mai Thi Xuan Huyen e Martina Loncar. In programma, accanto a grandi autori come Liszt e Reger, ci saranno pagine poco frequentate del repertorio novecentesco, di area tedesca e francese.

Programma:

Suor Mai Thi Xuan Huyen

A. Guilmant (1837-1911) : Prima sonata in Re minore, op. 42

J. Alain ( 1911-1940) : Litanies

T. Flury ( 1955) : Kosmostocatta

*****************

Martina Loncar

M. Reger ( 1837-1916) : Toccata e Fuga, op. 59.

F. Liszt ( 1811-1886) : Variazioni su " Weinen, Klagen, SOrgen, Zagen"

A. Heiller ( 1923-1979) : Tanztocatta

*****************

Mai Thi Xuan Huyen è nata in Vietnam nel 1981, è una suora della congregazione Amanti della Santa Croce di Phan Thiet. Ha avuto la fortuna di avere come primo insegnante suo padre, grazie al quale ha iniziato a studiare il pianoforte.

Da quasi cinque anni in Italia, ha iniziato a frequentare il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma, per conseguire il diploma di organo.

Martina Loncar è nata nel 1979 a Bjelovar, in Croazia, dove ha ricevuto l’educazione elementare della musica. Ha frequentato il liceo a Zagabria. Ha cominciato a studiare musica a Graz, in Austria, al Universität für Musik und Darstellende Kunst e poi ha continuato al Royal Danish Conservatory of Music in Copenhagen, Danimarca. Si è diplomata nel 2002 nelle materie principali: fisarmonica classica e musica da camera, nelle classi dei professori James Crabb e Geir Draugswohl. Ha preso la licenza nel 2004. L’organo, che fin d’allora era una materia opzionale, ha cominciato a studiarlo più seriamente al “Kirkenmusik Instituten” Roskilde, Danimarca. Dal 2007 al 2009 ha studiato musicologia al “Université Lumière Lyon 2”, in Francia, dove ha conseguito il baccalaureato con la materia principale di Sociologia ed economia della musica, e parallelamente ha studiato interpretazione organistica all’Institut de Music Sacrée, a Lione, con Junko Ito Bordage. Dal 2009 si è iscritta al Pontificio Istituto di Musica Sacra e quest’anno ha ottenuto il titolo di baccalaureato di organo e attualmente continua lo studio della Licenza in classe di maestro Theo Flury.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma