Dopo il suo splendido concerto dello scorso anno, Ian Bostridge torna all'Aula Magna della Sapienza sabato 22 aprile alle 17.30 per la stagione della IUC.
Il grande tenore inglese, che per la sensibilità, la raffinatezza e la sottigliezza delle sue interpretazioni non ha confronti tra gli interpreti della musica vocale da concerto, ha scelto questa volta di presentare "Façade" di William Walton, una composizione che riflette tutto lo spirito dei folli Anni Venti. Definito dall'autore "an entertainment", questo brano è basato su alcune poesie di Edith Sitwell e consiste di una serie di brevi pezzi per due voci - una maschile e una femminile - e per un piccolo gruppo di strumenti. Fu eseguito per la prima volta in pubblico a Londra nel 1923: erano presenti in sala non soltanto i più influenti critici musicali londinesi ma anche celebri scrittori come Virginia Woolf, Evelyn Waugh e Noël Coward. Ma Coward lasciò la sala indignato prima della fine e l'indomani molti giornali definirono "Façade" un'assurdità e una provocazione. Più benevolo fu il Sunday Times, che lo definì "uno scherzo musicale della più bell'acqua", mentre l'autorevolissimo Edward Dent fu totalmente favorevole: secondo lui non si trattava affatto di uno scherzo assurdo, perché "c'è qualcosa di sorprendentemente serio nella poesia di Miss Sitwell e nella musica di Mr Walton". In definitiva fu un succès de scandale, che rese immediatamente celebre l'appena ventunenne Walton.
Tra gli interpreti storici di "Façade" spicca Peter Pears, il più grande tenore inglese del secolo scorso, di cui Ian Bostridge è considerato l'erede. Bostridge ha cantato alla Royal Opera House Covent Garden di Londra, alla Scala di Milano, all'Opera di Stato di Vienna e in altri grandi teatri, ma in generale preferisce la sala da concerto ai teatri d'opera e si esibisce con orchestre quali Berliner Philharmoniker, Wiener Philharmoniker, Chicago Symphony, London Philharmonic, Royal Concertgebouw e New York Philharmonic, sotto la direzione dei più illustro direttori, tra cui Simon Rattle, Riccardo Muti, Mstislav Rostropovich, Daniel Barenboim e Antonio Pappano.
Nell'esecuzione di "Façade" Ian Bostridge sarà affiancato dal soprano inglese Sophie Daneman, conosciuta soprattutto come interprete della musica barocca e canta regolarmente con alcuni dei direttori più apprezzati in quel repertorio, come Gardiner, Herreweghe e Christie. Si è dedicata in particolare alle opere di Haendel e di Mozart, da lei interpretate in molti grandi teatri d'Europa e nei principali festival internazionali di musica barocca .
La ardua e affilata parte strumentale di "Façade" sarà realizzata dai solisti dell'Ensemble Roma Sinfonietta diretti da Fabio Maestri, che è salito sul podio di molte della principali orchestre italiane, tra cui Teatro San Carlo di Napoli, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Massimo di Palermo, Sinfonica Siciliana e Orchestra Sinfonica della Rai.

Completa il programma la Sinfonia op. 53 del 1932 di Alfredo Casella, raramente eseguita a causa del suo insolito organico, che prevede quattro strumenti solisti, non facili da mettere insieme. In questo caso il titolo di Sinfonia va inteso nel senso che gli si attribuiva nel '600 di composizione per più strumenti: infatti Casella da una parte era il più modernista tra i compositori della cosiddetta generazione dell'Ottanta ma dall'altra propugnava un ritorno alla musica italiana del rinascimento e del barocco, ricreata però con la massima libertà e con spirito moderno.

Il grande tenore inglese Ian Bostridge,
beniamino del pubblico di tutto il mondo
e di quello romano in particolare,
torna all'Aula Magna con "Façade" di Walton,
che nel 1923 fu un succès de scandale
ed oggi è una composizione emblematica dei folli Anni Venti

Informazioni, orari e prezzi

Ore 17.30

BIGLIETTI
interi: da 15 euro a 25 euro
ridotti: da 12 a 20 euro
giovani:
under 30: 8 euro
under 18: 5 euro

INFORMAZIONI PER IL PUBBLICO
Istituzione Universitaria dei Concerti
06 3610051-2
fax 06 36001511
info
botteghino@istituzioneuniversitariadeiconcerti.it

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti