Concerto polifonico di musica rinascimentale

Venerdì 21 e sabato 22 giugno 2019, in occasione della Festa della Musica 2019, si terrà a Palazzo Barberini Il canto fra le arti, concerto polifonico (venerdì alle ore 17.00 la prova generale, sabato alle ore 17.00 il concerto).

Tre cori, Cantolab, Gioite al Canto e Radix Harmonica, eccezionalmente insieme, proporranno un viaggio attraverso la polifonia europea, tra Rinascimento e Barocco, in un dialogo sul raffinato filo della bellezza, tra le arti visive e la musica, sotto la volta affrescata da Pietro da Cortona.

CANTOLAB è un atelier musicale romano nato nel 2017 e diretto da Riccardo Mechelli, che ha come obiettivo lo studio e la divulgazione del canto polifonico. L'attività concertistica ha luogo in diversi ambiti: dal più classico, al musical, alle collaborazioni con altre forme musicali e teatrali.

GIOTE AL CANTO è un ensamble vocale fondato e diretto da Mauro Mandrelli che ha iniziato la sua attività nel 2009. Il repertorio studiato e divulgato è quello della polifonia rinascimentale, con una attenzione particolare alle composizioni profane madrigalistiche.

RADIX HARMONICA è un coro da camera semiprofessionale romano fondato nel 2016 e diretto da Giuseppe Pecce. Il repertorio comprende capolavori di musica antica e sperimentazioni contemporanee.

IL CANTO TRA LE ARTI

concerto polifonico di musica rinascimentale

CORI: Cantolab, Gioite al canto, Radix Harmonica

Gallerie Nazionali di Arte Antica - Palazzo Barberini 

Salone Pietro da Cortona

PROGRAMMA

PRIMO TEMPO

Coro Radix Harmonica - Direttore Giuseppe Pecce

Come Away, Death – Jaakko Mäntyjärvi, 1984 (da Four Shakespeare Songs, n°1)

Calme des nuits – Camille Saint-Saëns, 1880 ca. (da Calme des nuits, Op.69, n°1)

This Marriage – Ed Rex, 2011

Trilo – Anonimo svedese (arr. Bengt Ollén, 2017)

Coro Gioite al canto - Direttore Mauro Mandrelli

Zefiro torna e 'l bel tempo rimena – Luca Marenzio, 1585 (dal Primo Libro de Madrigali a Quattro Voci, n°2)

Dolcemente dormiva la mia clori – Claudio Monteverdi, 1590 (dal Secondo Libro de' Madrigali a cinque voci, n°16)

Ah dolente partita – Giaches de Wert, 1595 (da Madrigali a Cinque Voci, Libro 11, n°1)

Madrigale a un dolce usignolo – Adriano Banchieri, 1608 (dal Festino nella sera del giovedì grasso avanti cena, Libro terzo dei madrigali a cinque voci, n°5)

Volgea l'anima mia soavemente – Claudio Monteverdi, 1603 (dal Quarto Libro de' Madrigali a cinque voci, n°5)

Mentr'io mirava fiso – Claudio Monteverdi, 1590 (dal Secondo Libro de' Madrigali a cinque voci, n°12)

SECONDO TEMPO

Coro Cantolab – Direttore Riccardo Mechelli

¡Ay!, Linda amiga – Anonimo cantabrico, sec. XVI (dal Cancionero de Palacio, arr. Eduardo Martínez Torner, 1924)

Dindirindin – Anonimo spagnolo, sec. XV (dal Cancionero de Palacio, n°359)

Come Again – John Dowland, 1597 (da First Booke of Songes or Ayres, n°17)

Lysandre – Anonimo provenzale, sec. XII-XIII (arr. sec. XVI)

Jesu Rex Admirabilis – Giovanni Pierluigi da Palestrina, 1586 (da Diletto spirituale. Canzonette a tre et a quattro voci)

Il Bando della Bertolina – Adriano Banchieri, 1598 (da La Pazzia Senile, Ragionamenti Vaghi et Dilettevoli a Tre Voci, n°8)

Cori Radix Harmonica, Gioite al canto, Cantolab

Capriciata a tre voci – Adriano Banchieri, 1608 (dal Festino nella sera del giovedì grasso avanti cena, Libro terzo dei madrigali a cinque voci, n°11)

Contraponto bestiale alla mente sopra un basso – Adriano Banchieri, 1608 (dal Festino nella sera del giovedì grasso avanti cena, Libro terzo dei madrigali a cinque voci, n°12)


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma