Primo appuntamento giovedì 2 luglio con la musica da camera

L'Oratorio del Gonfalone riprenderà le attività musicali giovedì 2 luglio, ore 21.00, dopo la brusca sospensione causata dalla situazione sanitaria. Il primo appuntamento sarà interamente dedicato al repertorio cameristico. Sul palco saliranno Martina Santarone (viola) e Antonino Fiumara (pianoforte), giovani talenti che proporranno al pubblico romano un repertorio dai toni poetici e malinconici. Aprirà la serata una serie di trascrizioni di lieder di Franz Schubert, tra cui "Litanei auf das Fest Allerseelen", dolce tributo a coloro che si sono accomiatati dalla vita, che sarà seguito da "Frühlingstraum" e dal celebre "Ständchen", serenata notturna ambientata in un bosco dove si susseguono momenti di inquietudine.

Il concerto proseguirà con Märchenbilder, op. 113 di Robert Schumann, una serie di immagini fiabesche fittizie dove la viola prevale come strumento intimista in ricorrenti e frammentarie evocazioni. La successiva Élégie del compositore belga Henri Vieuxtemps (1820 –1881), composta a San Pietroburgo nel 1848 è un connubio di eleganza e nostalgia, dai forti contrasti espressivi.

Concluderà la serata la Sonata n. 2 in mi bemolle maggiore op. 120 di Johannes Brahms, concepita inizialmente per clarinetto e pianoforte. Composta nel 1894, questo straordinario capolavoro cameristico colpisce il pubblico per la sua dolorosa malinconia, per il sentimento di struggente attesa, e per la capacità di suscitare un'atmosfera di meditazione interiore.

Il concerto successivo si terrà giovedì 9 luglio 2020, alle ore 21.00. In programma "Danze e Rapsodie", Duo Boidi (Luciano e Daniele Boidi) pianoforte a quattro mani. Musiche di: M. Ravel, A. Dvorak, J. Brahms, G. Gershwin e F. Liszt.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma