Canti, suoni e balli di Sicilia e Sardegna al CIP Alessandrin

In occasione del fine settimana di laboratori dedicati agli strumenti e alle danze siciliani, il sabato sera sarà interamente dedicato alla musica delle Isole.

Vicine e lontanissime, antichissime ma così vive, Sicilia e Sardegna condividono una ricchezza e un'autenticità di suoni, danze e canti inimmaginabili per chi non le conosce e irrinunciabili per chi ha avuto la fortuna di viverle.

Averle insieme, per una sera, al Cip, è un'occasione unica e preziosa, da non perdere!

Inizio concerto/festa a ballo ore 22:00

Per la Sicilia:

Giorgio Maltese: polistrumentista -zampogna, friscaletto, marranzano, voce, scherma corta

Nino Aiello: tamburello tradizionale siciliano

Francesco Salvadore: tamburello e voce (Unavantaluna)

Giuseppe Bonaccorsi: scherma corta

Per la Sardegna:

Tenore "Murales" di Orgosolo, con la partecipazione di alcune coppie di danzatori

(Vohe: Francesco Corrias e Giovanni Antonio Busio; Hontra: Maurizio Bassu; Bassu: Antonio Musina; Mesu Vohe: Cosimo Mureddu, Salvatore Musina)

Durante il fine settimana il CIP ospiterà collateralmente una serie di laboratori di danza, canto e strumenti tradizionali siciliani, nonché uno stage in due giorni di SCHERMA CORTA SICILIANA tenuto dal Maestro Giuseppe Bonaccorsi. E' necessaria la prenotazione.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma