Con la partecipazione di Javier Girotto al sax e la Saint Louis Big Band diretta da Antonio Solimene

Artisti, compositori, creativi del nostro tempo, la Jazz Factory del Saint Louis è una bottega artigiana del suono, dove l'idea musicale diventa inchiostro sullo spartito, poi musica, poi riverbero di un'emozione. 

Un lavoro di ricerca di raffinato pregio, apprezzato e riconosciuto in tutta Europa, ovunque la Jazz Factory abbia indirizzato la propria energica armonia, un trait d'union tra tradizione e avanguardia.

Sul palco la Saint Louis Big Band, trascinata dall'entusiasmo del M° Antonio Solimene, con la partecipazione straordinaria di Javier Girotto, che sarà interprete dei suoi brani più celebri in una veste totalmente nuova creata dagli arrangiatori della Jazz Factory, i quali presenteranno anche loro composizioni originali.

Creazioni e visioni di: Gabriele Ceccarelli, Riccardo Garcia Rubi, Filippo Minisola, Milena Nigro, Fabio Renzullo, Alessio Sacco, Matteo Rossi.

Italian Jazz C.R.E.A (Composition Research – Europe and America) è il nuovo Progetto del Saint Louis College of Music interamente dedicato alla ricerca e all'innovazione in ambito jazzistico compositivo, al fine di distribuire in tutto il mondo un progetto di musica originale e sperimentale di jazz italiano.

La serata del 21 giugno all'Auditorium è la prima tappa di un tour internazionale che porterà le composizioni originali e gli arrangiamenti innovativi dei brani di Javier Girotto ad essere eseguiti dalle Big Band residenti del Conservatorio Superior de Navarra, Spagna e dell'University of North Texas, USA.

Javier Girotto

Sassofonista, compositore e arrangiatore argentino. Nato a Córdoba in Argentina da famiglia d'origine italiana, inizia la propria attività nel '80 per poi trasferirsi in Italia nel '91. Qui nel '94 forma gli Aires Tango insieme a Marco Siniscalco al contrabbasso, Alessandro Gwis al pianoforte e Michele Rabbia alle percussioni, con cui effettua molti tour in tutta la penisola, incidendo 10 album;

Ha al suo attivo collaborazioni con Rita Marcotulli, Enrico Rava, Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Bebo Ferra, Antonello Salis, Gianni Coscia, Peppe Servillo, Angà Diaz, Furio Di Castri, Tony Scott, Arto Tuncbovacivan, Michel Benità, Carlo Rizzo, Aldo Romano, Luis Agudo Maurizio Gianmarco, Stefano Battaglia, Michel Godard, Anouar Brahem, Gianluigi Trovesi e molti altri.

Saint Louis Big Band

La Saint Louis Big Band è una formazione orchestrale che rispetta in pieno la struttura classica della big band ovvero 5 trombe, 5 sax, 4 tromboni, sezione ritmica e voci.

Il repertorio dell'ensemble, di tipo jazzistico, sfiora gran parte delle espressioni e dei cambiamenti che hanno caratterizzato la musica afro-americana fin dall'inizio del secolo scorso, proponendo alcune tra le pagine più belle della letteratura jazzistica orchestrale (Benny Goodman, Duke Ellington, Dizzy Gillespie). Vengono privilegiate le elaborazioni di arrangiatori contemporanei dell'area americana (Sammy Nestico, Don Sebesky, Bob Mintzer). Javier Girotto ha scelto la Saint Louis Big Band per eseguire ed incidere i brani del suo progetto "Escenas en Big Band".

La Saint Louis Big Band è composta da:

Trombe

Antonio Padovano

Edoardo Impedovo

Giuseppe Scrima

Giulio Bozzo

Ivan Iacobellis

Sax

Antoni Kuzak

Francesco Soldano

Francesco Maresca

Maurizio Leoni

Mauro Massei

Tromboni

Elisabetta Mattei

Stefano Coccia

Sergio Saudelli

Palmiro Del Brocco

Sezione ritmica

Daniele Natalini batteria

Andrea Di Renzi basso

Lorenzo Taddei chitarra

Francesco Sposato piano

Voci

Valentina Ramunno

Giacomo Campolo

Italian Jazz C.R.E.A presenta

Jazz Factory

con la partecipazione di Javier Girotto al sax e la Saint Louis Big Band

diretta da Antonio Solimene

creazioni e suoni dal Dipartimento di alta specializzazione di secondo livello del Saint Louis, un'eccellenza tutta italiana

Per la programmazione completa, consulta l'anteprima concerti a Roma nella sezione dedicata.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma