Il Coro DeCanter presenta il nuovo repertorio dedicato al Barocco sacro italiano

Sabato 17 Ottobre alle ore 20:00, presso la Chiesa del Gesù di Frascati, il Coro DeCanter si immerge nel Barocco italiano.

Un concerto in due tempi: il primo dedicato ai mottetti per coro a cappella di Monteverdi, Palestrina e Gesualdo; nella ripresa il Coro, accompagnato dalla Cappella Musicale Enrico Stuart, eseguirà lo Jephte, oratorio drammatico di Giacomo Carissimi per soli, coro ed orchestra. L’opera, considerata uno dei grandi capolavori del genere, rievoca la storia di questo condottiero degli Israeliti che, per propiziarsi la vittoria sugli Ammoniti, fa voto di immolare in sacrificio a Dio la prima persona che gli verrà incontro dopo la vittoria. Gli si presenta la sua unica figlia e la gioia del successo si trasforma repentinamente in tragedia e in un accorato lamento che accosta, in stridente contrasto, la vittoria di Israele con la morte della vergine.

L’esecuzione sarà intervallata da momenti teatrali tratti dall’Ifigenia in Aulide, tragedia di Euripide accomunata al brano dall’assonanza tematica.

Dirige il M° Eduardo Notrica. In collaborazione con l’Associazione Musicale Karl Jenkins.

Sabato 17 Ottobre alle ore 20:00, Chiesa del Gesù, Piazza del Gesù, Frascati (Rm).

Ingresso gratuito ad offerta libera.

I musicisti della Cappella musicale Enrico Stuart:

Romeo Ciuffa, flauto dolce

Pietro delle Chiaie, clavicembalo

Giancarlo delle Chiaie, organo positivo

Michele Carreca, tiorba

Andrea Lattarulo, violoncello

Sabine Cassola, violone

Solisti:

Figlia di Jephte: Giorgia Bruno, soprano

Jephte: Federico Vita, tenore

Historicus: Simeone Rossetti, alto

Historicus: Gabriele Vendittelli, basso

Historicus: Patrizia Boninfante, soprano

Historicus Chorus: Arianna Mattioni, soprano

preparazione vocale: Anita Rufini

Attori:

Ifigenia: Silvia Faccini

Clitemnestra: Federica Perotta

Agamennone: Valerio De Angelis


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma