Festa musicale arpeggiante

Il nostro viaggio alla scoperta della cucina prosegue con I Simposi del Granaio, una serie di appuntamenti volti ad approfondire le tradizioni, i rituali, le abitudini e i sapori dell’antichità, nella convinzione che l’identità di un popolo passi anche attraverso la tavola, da sempre simbolo di evoluzione storico-culturale.

Katia Catarci

Katia Catarci si diploma in arpa classica e si laurea in discipline musicali "musica da camera" col massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio "S.Cecilia" di Roma. E' vincitrice di numerosi concorsi nazionali ed internazionali, soprattutto per la musica da camera, mentre come solista ha ricevuto tra gli altri il premio di interpretazione per la musica contemporanea dall'Accademia dei Concordi. Si è esibita nelle principali capitali europee: Lussemburgo, Parigi, Berna, Tirana. Numerose sono le sue partecipazioni all' esecuzione di prime assolute .Tra le varie collaborazioni spicca quella con l'Accademia di Santa Cecilia per l'allestimento della mostra "I colori della Musica" a Palazzo Barberini. Ha seguito corsi di interpretazione, arpa paraguaiana e improvvisazione jazz, dedicandosi allo studio dell'arpa celtica come autodidatta. Attiva in ambito didattico, si è specializzata nel metodo Suzuki per arpa al centro Suzuki di Torino e in Children Laboratory di Elena Enrico a Roma. Ha presentato il metodo Suzuki per arpa durante l'Harp Congress di Edimburgo.I suoi allievi sono vincitori  di concorsi giovanili sia per il solismo che per l'ensamble di arpe. Ha tre figlie avviate alle attività musicali. Si è recentemente specializzata, presso la Lumsa di Roma, in attività di sostegno per i bambini della scuola primaria. Ha l' onore di suonare durante le liturgie nella basilica di san Pietro davanti al santo Padre Papa Francesco.

Arpa Celtica

“… La musica dei boschi è suonare d’arpe melodia che induce pace perfetta…” (da un’antica lirica irlandese)

L’arpa celtica è uno strumento a corda usato tra il medioevo e il XVII° secolo, sia come in accompagnamento alla voce o di altri strumenti solisti, sia come solista essa stessa. E’, tra gli strumenti antichi, il più completo, perché permette di eseguire insieme sia le melodie, sia l’accompagnamento. Presso i Celti la musica era considerata un dono degli dei: l’espressione musicale era un vero e proprio ponte tra l’umano ed il divino.

L'arpa celtica è più piccola rispetto all'arpa classica usata nelle orchestre sinfoniche. A differenza della grande arpa da concerto, l'arpa celtica non ha i pedali, ma ha le chiavi; chiamate lever, con cui si ottengono i semitoni;

KATIA CATARCI SUONA L'ARPA CELTICA AL GRANAIO

"Festa musicale arpeggiante tra danze medievali e rinascimentali: Gagliarde, Villanelle, Pavane dal re Brion Boru, Alfonso el Sabio, a Vincenzo Galilei."

Seguirà, per gli appuntamenti dedicati ai SIMPOSI DEL GRANAIO:

Primo appuntamento con la cucina rinascimentale.

a cura di Angela Rosa Mussuto

Gli assaggi sono offerti dagli Amici del Granaio.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma