Per il festival 'Gianicolo in musica 2019' III edizione

Festival "GIANICOLO IN MUSICA 2019"

III edizione

08 Giugno - 22 Settembre  2019

Piazzale Garibaldi 1, Gianicolo - Roma

Martedi 23 luglio ore 21,30  JONATHAN KREISBERG 4TET

Jonathan Kreisberg, chitarra – Martin Bejerano, piano – Matt Clohesy, basso – Colin Stranahan, batteria

"Nonostante la sua struttura a volte sorprendente, o forse proprio per questo, Kreisberg cerca di coltivare l'umiltà quando suona. Le sue melodie, a volte acrobatiche, a volte liriche, spesso trasmettono una profondità emotiva sorprendente." ALLEN MORRISON, JAZZ TIMES

"Jonathan è un grande musicista il cui modo di suonare e scrivere racconta sempre una storia. La sua formidabile tecnica e intelligenza non si intromettono mai, ma servono solo all'agenda del cuore." JOE LOCKE VIBRAPHONIST and COMPOSER

JONATHAN K BIO

Combinando melodismo senza tempo con linee e trame lungimiranti, la musica di Jonathan Kreisberg continua ad attrarre una crescente base di fan internazionali. Le sue composizioni sono state eseguite dal suo rivoluzionario quartetto nei cinque continenti. Come chitarrista, il suo suono e la sua tecnica hanno influenzato la nuova generazione di musicisti e ha probabilmente contribuito all'evoluzione dello strumento nel jazz. Per i loro spettacoli nel 2019, JKQ eseguirà composizioni nuove di zecca che uniscono la tradizione jazz, virtuosismi strumentali, paesaggi sonori moderni e influenze da ogni angolo del mondo e oltre.

Jonathan ha guidato vari gruppi tra cui notabili come Larry Grenadier, Bill Stewart, Gary Versace, Will Vinson, Kevin Hays, Mark Ferber, Matt Penman e Scott Wendholt. Ha pubblicato 5 CD acclamati dalla critica su Criss Cross e Mel Bay Labels oltre a Trioing, Shadowless, One (la sua prima registrazione per chitarra solista) e Wave Upon Wave con la sua etichetta NEW FOR NOW MUSIC.

Negli ultimi 7 anni Jonathan è stato anche un costante collaboratore con il maestro jazz della NEA Dr. Lonnie Smith, che dice di Kreisberg "È un musicista appassionato con una grande visione, ed è costantemente alla ricerca dell'innovazione." Jonathan era performer e produttore di The Healer for Pilgrimage records, esecutore di Evolution per Blue Note Records, nonché esecutore e produttore associato di All in My Mind per Blue Note. Si è esibito / recitato come sideman nei gruppi di Joe Locke, Stefano Di Battista, Lee Konitz, Ari Hoenig e molti altri pesi massimi del jazz, ha anche eseguito lavori del XX secolo con la New World Symphony sotto Michael Tilson Thomas.

Mercoledi 24 luglio ore 21,30  SARA BERNI BLUES BAND

Sara Berni, voce – Egidio Marchitelli, chitarre e cori - Muzio Marcellini, tastiere - Mimmo Catanzariti, basso - Gianni Polimeni, batteria

Da "Let the good times roll" a Ray Charles, da "Feeling Alright"a Etta James, quattro musicisti grandiosi come Muzio Marcellini alle tastiere, Egidio Marchitelli alle chitarre, Mimmo Catanzariti al basso, Gianni Polimeni alla batteria, rivisitano un repertorio di grandi classici e chicche d'eccezione. Non riuscirete a stare fermi sulla sedia trascinati dai frenetici ritmi della Musica Nera!

E poi giù nelle profondità dell'emozione tra suoni arcaici e moderni su ballad come "Ain't no sunshine" di Bill Whiters, un brano che eseguito da Sara ha sempre fatto crollare le pareti dei locali.

Non perdetevi questa voce straordinaria, che probabilmente avete ascoltato su Radio2 Rai con Max Giusti, apprezzato per anni come leader dei Bianca Blues e i 7 Soul...corista e spalla per i più grandi artisti italiani, spalla per Sting nel 2000, esponente bianca d'eccezione nelle più grandi rassegne e festival Blues, Gospel e Soul, turnista per RDS, Radio Capital, Rai e Mediaset, autrice premiata dal Billboard Song Contest americano. Dal 2014 la Sara Berni Blues Band è considerata dal Big Mama di Roma, l'House of Blues italiana, la migliore band rappresentativa del genere per il nostro paese e viene programmata ogni mese.  Tra le collaborazioni vanta Dean Bowman, solista degli Screaming Headless Torsos.

E' stata scelta nel 2019 come migliore band italiana dall' OnStage!Festival, Festival dell'Arte Americana in Italia, per rappresentare il Blues e le sue evoluzioni e contaminazioni nel nostro paese.

25/26/27 luglio dalle ore 21  NOTTI IN TERRAZZA

Domenica 28 luglio Serata Tango dalle ore 19

Ballare il Tango sotto le stelle della Terrazza del Gianicolo è un'esperienza indimenticabile. Gianicolo in musica presenta la Milonga a mezz'aria che guarda Roma dal Belvedere più famoso al mondo!

Direzione Artistica di Peppe Coretti, organizzazione della serata tango a cura di Aria di Milonga.

Lunedi 29 luglio Double Bill Night UGOLESS & CREW a seguire  ENRICO BRACCO 5TET

UGOLESS & Crew:  Daniele Tittarelli, saxes/tastiere - Domenico Sanna, tastiera/Synth - Fabio Sasso, batteria/Effect - Andrea Guastadisegni, Synth

UGOLESS è un trio sperimentale, due musicisti di jazz e un Sound Designer & Audio Engineer che tentano di coniugare differenti sonorità, quelle acustiche di batteria e sassofoni a quelle elettroniche di sintetizzatori e campionatori cimentandosi principalmente in composizioni originali o rielaborazioni di 'citazioni musicali'.

Tra le note trovano spazio le storie dei tre musicisti, le loro influenze musicali e culturali; ecco che riferimenti come J. Coltrane, Moondog e Autechre si modulano con campionature di frasi celebri del mondo del cinema, politico e storico, passando da Kubrick a Freud, Zeman . Numerose sono state le collaborazioni con altri musicisti di ogni genere e per questo nuovo progetto si avvarranno dell'apporto di Domenico Sanna, artista poliedrico, spirito libero e originale. L'idea dell'improvvisazione non manca mai, è predominante, così da rendere creativi e unici i concerti live, sperimentando poliritmi e suoni sempre nuovi.

A seguire..

ENRICO BRACCO 5TET:  Enrico Bracco, chitarra - Daniele Tittarelli, sax - Pietro Lussu, pianoforte - Stefano Nunzi, contrabbasso - Enrico Morello, batteria

Cinque musicisti uniti da una forte amicizia e dallo stesso spirito di ricerca musicale si incontrano per sviluppare insieme la vena compositiva del leader. L'eclettico chitarrista romano, "compositore e arrangiatore mai banale" (Val. C. Jazzit), forte di una profonda conoscenza della tradizione jazz, ha ormai declinato la sua ricerca su sonorità e idee stilistiche decisamente moderne. Bracco compone bilanciando uno spiccato senso melodico e un sapiente uso dell'armonia meno convenzionale. Il ricco immaginario musicale di Bracco nasce dal rispetto per i grandi maestri del passato "con particolari riferimenti alle atmosfere "cool" di Tristano e alla complessità armonica di John Coltrane" (F. M, Leggo) ma si nutre di vibrante sensibilità contemporanea.

Già negli anni '90 nasce il sodalizio artistico con il pianista Pietro Lussu e il sassofonista Daniele Tittarelli a cui si uniranno Stefano Nunzi e Enrico Morello (contrabbasso e batteria). Le successive esperienze dei singoli artisti, tutte di grande originalità, unite alla frequentazione continua, arricchiscono gradualmente il quintetto di esperienze innovative sviluppando un dialogo fitto e di grande impatto sonoro come nella migliore tradizione delle formazioni stabili del jazz.

Martedi 30 luglio ore 21,30  GIULIANI & BIONDINI  "Cinema Italia"

Rosario Giuliani, sax contralto e soprano - Luciano Biondini, fisarmonica

Cosa sarebbe il cinema senza la musica? La musica rivela, infatti, tutto quello che le immagini non riescono a rendere. L'importanza della colonna sonora a volte trascende addirittura quella delle immagini e delle storie e spesso i grandi registi, e i temi di questo disco ne sono la testimonianza, costruiscono intorno ad essa la struttura dei propri capolavori. Nel cinema italiano di capolavori ne abbiamo avuti molti e continuiamo a distinguerci nel mondo per quest'arte.

E' un omaggio al grande cinema italiano che ha contribuito a far conoscere il nostro paese ovunque e che ha nel tempo consolidato una tradizione di eccellenza così come eccellente è il cast di musicisti di questo progetto: Rosario Giuliani al sax, Luciano Biondini alla fisarmonica.

Un punto di vista musicale contemporaneo che non tradisce mai la melodia di questi temi indimenticabili, ma allo stesso tempo li presenta con una nuova forza e vitalità dimostrando la loro immortalità e sorprendendo sempre l'ascolto con la modernità delle versioni proposte.

Temi indimenticabili di film indimenticabili, tra i quali 8 e mezzo, C'era una volta in America e Nuovo Cinema Paradiso, firmati dagli inarrivabili Nino Rota ed Ennio Morricone. Accanto a questi brani e compositori iconici, due originali firmati da Rosario Giuliani e Luciano Biondini (Bianco e Nero e What is there what is not) che dimostrano ancora una volta la forza narrativa di questi due grandi artisti.

 

Mercoledi 31 luglio ore 21,30  MARIO MONTEROSSO

Mario Monterosso, chitarra e voce - Francesco D'Agnolo, pianoforte - Patrizio Sacco, Basso - Puccio Panettieri, Batteria

Mario Monterosso, catanese di nascita, chitarrista e cantante, appassionato di Rock'n'Roll, Rockabilly, Blues, Swing e di tutto il complesso universo di sonorità che oltreoceano sono diventate storia della musica. Vanta collaborazioni polied


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma