Secondo appuntamento di "Domenica Classica" con la musica popolare ungherese

Domenica 16 dicembre alle ore 11.00, secondo appuntamento della rassegna Domenica Classica al Teatro Sala Umberto di Roma, con il concerto "L'Ungheria aperta alle culture del mondo".

Dopo il concerto inaugurale "Il canto di Roma", in cui l'ensemble Mare Nostrum ha percorso la musica romana dal Medioevo fino ai giorni nostri, il prossimo incontro vede come protagonista la musica popolare ungherese.

L'ensemble, composto dalla violista Ilona Balint, dalla pianista Edina BAK e dal violoncellista Ettore Pagano, esegue un repertorio composto dalle musiche di Schubert, Bartòk, Kodàly, Farkas, Popper e Ligeti, oltre a due brani inediti di Csaba Erdelyi, musicista ungherese e prima viola dell'Indianapolis Chamber Orchestra. In questa esecuzione, ritroviamo la musica che i rom e i migranti ungheresi portarono nelle città d'Europa. I brani di Schubert e Popper si basano sul repertorio dei violinisti rom "di città", mentre le composizioni di Farkas, Ligeti, Kodály e Bartók, risalgono al XX secolo e sono ispirate dalla musica folk tradizionale.

L'intera rassegna Domenica Classica, che vede come direttore artistico Lorenzo Porta del Lungo, prevede cinque matinée domenicali, tra novembre 2018 e marzo 2019, di musica classica e cameristica. Dopo i primi due concerti del 18 novembre e del 16 dicembre, gli appuntamenti di Domenica Classica proseguono, sempre alle ore 11 al Teatro Sala Umberto, il 10 febbraio con il concerto dal titolo "Mozart e Beethoven in trio", il 3 marzo 2019 con il concerto "Schumann e Mozart, due quartetti modello" e, infine, il 24 marzo 2019 con "Recital" del pianista Lorenzo Porta del Lungo.

L'Associazione Suono e Immagine Onlus presenta il primo appuntamento di Domenica Classica, con la direzione artistica di Lorenzo Porta Del Lungo. Il ciclo di cinque concerti si concluderà il 24 marzo 2019 e si propone di animare la domenica mattina romana, diffondere la cultura musicale classica a un pubblico eterogeneo e stimolare l'approfondimento della conoscenza della storia della musica.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma