Chopin e il frammentismo: i Preludi

Giovedì 19 aprile, presso l'Aula magna del Rettorato, si terrà il quarto appuntamento del secondo ciclo de "La Sapienza di Chopin. Chopin e il frammentismo: i Preludi". L'iniziativa nasce dalla collaborazione fra la Sapienza e l'Ambasciata della Repubblica di Polonia in Italia, con il supporto dell'Istituto nazionale Fryderyk Chopin di Varsavia e dell'Istituzione universitaria dei concerti (IUC). Il giovane pianista polacco Tymoteusz Bies eseguirà 12 dei 24 "Preludi" op.28, il "Preludio" in do diesis minore op.45 e le "Variazioni" in Si bemolle minore op.3 di Karol Szymanowski. Il progetto, coordinato da Franco Piperno, delegato alle iniziative culturali di Ateneo, intende contribuire alla conoscenza della cultura polacca all'interno della comunità universitaria. Per questa iniziativa l'Istituto nazionale Fryderyk Chopin di Varsavia ha selezionato alcuni giovani eccellenti pianisti polacchi per l'esecuzione di brani del compositore polacco, secondo un progetto artistico elaborato dalla Sapienza, per tale motivo sono stati invitati musicologi e docenti universitari di atenei polacchi e italiani a introdurre i concerti con una breve presentazione delle musiche in programma.
Il concerto, inserito nell'ambito delle celebrazioni per il centenario dell'indipendenza polacca, verrà introdotto dal musicologo Antonio Rostagno.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma