Dalle tele alla realtà

Domenica 8 maggio gli spartiti e la musica disegnati da Caravaggio nei suoi quadri prenderanno vita nella maestosa sala della Biblioteca Angelica di Roma grazie alla rappresentazione che ne offrirà il coro MuSa, diretto da Paolo Camiz.

Note e motivi che il Maestro ha raffigurato nelle sue tele, come Il suonatore di liuto e Riposo durante la fuga in Egitto, usciranno dalle cornici delle opere per impreziosire il rigoroso silenzio di quella che è stata soprannominata la Biblioteca Dorata, illuminata dai riflessi aurei che le legature degli antichi volumi in pergamena presenti sugli scaffali proiettano nel maestoso salone vanvitelliano.

L'evento è parte della manifestazione "La rivolta del pensiero. Tra conoscenza e sapienza delle immagini", organizzata all'interno della Biblioteca dall'associazione Ipazia Immaginepensiero Onlus con il patrocinio del ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

La giornata di domenica si articolerà in due momenti distinti. Si inizia con due visite guidate, una alle 15:30 e l'altra alle 17:30, tra le tele e i luoghi in cui ha vissuto e lavorato il Merisi. Ad accompagnare i partecipanti sarà la storica dell'arte Anna Maria Panzera. Successivamente, all'interno della Biblioteca si terrà un concerto basato sulle musiche dipinte dal Merisi stesso, con Paolo Camiz direttore del coro MuSa e letture di Emma Marconcini.


Hai partecipato? Commenta ()

Novacomitalia Web Agency Roma