Boni come er pane - con la direzione artistica di Giulia Ananìa in collaborazione con Civico d.o.c. - è una rassegna conviviale, a ingresso tassativamente libero, dedicata alla musica e alla poesia romanesca. La rassegna si svolgerà, con cadenza mensile, nella "cucina della nonna" dar Ciriola in via Pausania 2, al Pigneto.

Inizieremo domenica 28 febbraio alle ore 20.00 con un'ospite illustre: la voce storica della musica popolare, conosciuta in tutto il mondo, LUCILLA GALEAZZI per una serata ad alto tasso emozionale. Ad accompagnare lo spettacolo, brevi reading della Roma de core in romanesco a cura dell'attore (dell'Alberone!) Michele Botrugno (menzione speciale ai Nastri d'argento con "Et in Terra Pax").

Negli appuntamenti a seguire, il bluesman e attore EDOARDO PESCE (noto al grande pubblico per Romanzo Criminale e I Cesaroni), ALESSANDRO PIERAVANTI (il poeta de Il Muro del Canto), ADRIANO BONO (voce storica del reggae romano, noto per il suo spettacolo sul Belli).


Ogni artista sarà invitato a suonare tra il pubblico, a raccontare la sua immagine di Roma attraverso le canzoni e a inventare la sua Ciriola con gli ingredienti che preferisce.

Si aggiungeranno di volta in volta ospiti e amici.
Perché a Roma ce piace magnà e cantà, ma bisogna farlo in compagnia!
 
Boni come er pane
A volte dimentichiamo che a Roma si può essere ricchi anche senza un soldo in tasca. Basta avere un po' di pane, la compagnia e la voglia di cantare!
La rassegna Boni come er pane vuole raccontare, in un posto accogliente come dar Ciriola (dove non c'è palco che divide l'artista dal pubblico), questa Roma bella. dar Ciriola è un luogo simbolo della bella rinascita culinaria partita dalla tradizione romana. I proprietari hanno avuto il merito di rilanciare la mitica Ciriola, il pane storico del popolo romano fuori produzione da decenni, dedicandole un locale che mantiene fascino e prezzi popolari.
Le serate saranno tutte a ingresso libero e ad alto tasso di coinvolgimento… rivolte a un pubblico di tutte le età che ha voglia di ascoltare e di cantare, commuoversi e ridere.
Pane, musica e poesia… e magari anche un po' di vino! Non può mancare nessuno di questi ingredienti.
Una Roma che reinterpreta le tradizioni, accogliente, popolare, istrionica e con tanta voglia di cantare! Fatta di artisti del vivere e poeti.

Dove e quando

Potrebbe interessarti in Concerti